WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Sport

Lo Spezia tira un brutto scherzo al Napoli nella giornata dell’Epifania, i liguri vincono in rimonta 1-2

Azzurri in vantaggio con Petagna, poi pareggio di Nzola (rigore) e rete decisiva di Pobega

(06/01/2021)

A cura di Camillo Amarante

 

Nella giornata dell’Epifania, il Napoli ospita tra le mura amiche lo Spezia di mister Vincenzo Italiano. Gli azzurri reduci da una bella vittoria in trasferta ai danni del Cagliari, scendono in campo a caccia di altri tre punti per arrivare ad una continuità di risultati.

Per la gara contro i liguri, Gattuso lancia Lozano prima punta, viste le assenze di Mertens e Osimhen, alle sue spalle agiranno Politano, Zielinski ed Insigne. Il polacco è una pedina importante in questo tandem perché a gara in corso può arretrare a centrocampo in un eventuale impostazione di 4-3-3.

Tanti cambi anche tra gli ospiti rispetto all'ultima partita, in difesa ci saranno Terzi-Ismajli al posto di Chabot-Erlic. Due cambi anche a centrocampo, con Deiola e Maggiore al posto di Pobega ed Estevez; confermato Agoumé. In attacco, Farias prende il posto di Gyasi.

 

PRIMO TEMPO

1’ Inizia il match. Napoli subito pericolosissimo: Fabian lancia Lozano che serve Insigne al centro, il tocco del capitano è impreciso, palla a lato.

4’ Arrembaggio degli Azzurri sin dalle prime battute, Politano si accentra partendo dalla destra e tira a giro, conclusione deviata in angolo.

6’ Bakayoko ci prova da fuori area, attento Provedel che alza la sfera oltre la traversa.

12’ Tre occasioni in successione per il Napoli, Provedel perde palla contro Lozano, il messicano serve una palla all’indietro per Insigne, il portiere però fa muro e si oppone. Sulla respinta Zielinski crossa al centro, Fabian colpisce di testa, ma Terzi salva sulla linea, la palla arriva ad Insigne che con una mezza rovesciata la manda alta.

20’ Politano sembra accusare un problema fisico

21’ Classica giocata proprio di Politano che all’improvviso si accende, parte da destra puntando verso il centro, sinistro a giro e palla alta di poco.

25’ Solo Napoli per il momento, Insigne pesca Lozano al centro area ma l’11 messicano pecca di toppo altruismo e perde l’occasione per battere a rete.

26’ Ancora il Chucky scatta in profondità imbeccato da Zielinski, la sua palombella entra in porta dopo il tocco di Provedel ma l’assistente dell’arbitro segnala la posizione di offside dell’attaccante azzurro.

37’ Triangolo favoloso tra Zielinski ed Insigne, tiro a giro piazzato versa la porta bianconera, devia Provedel.

46’ Incursione di Mario Rui sulla fascia sinistra, servito Politano che di controbalzo manda alto.

47’ Finisce il primo tempo sullo 0-0, nonostante l’assolo degli azzurri in questa prima frazione di gioco

 

SECONDO TEMPO

1’ Doppio cambio, entrano Pobega e Gyasi per Deiola e Agudelo. (Spezia)

50’ Prima occasione sempre a favore degli Azzurri, Lozano si avventa sul pallone, accelera e calcia di sinistro senza inquadrare la porta.

53’ Entra Petagna, esce Politano (Napoli)

53’ Subito pericolosissimo il neo entrato Petagna, Di Lorenzo sfonda a destra e serve l’attaccante che calcia con decisione, bravo il portiere ospite a respingere.

57’ Occasione Spezia, Nzola riparte bene e serve Gyasi che calcia debole da buona posizione.

58’ GOL NAPOLI: Petagna insacca alle spalle di Provedel la rete del meritato vantaggio per gli uomini di Gattuso. Ancora una buona gioca di Di Lorenzo che penetra sulla destra e crossa teso al centro, Petagna anticipa Terzi e con una zampata vincente finisce sul tabellino dei marcatori.

61’ Ammonito Ismajli per fallo (Spezia)

65’ Ammonito Pobega per fallo su Di Lorenzo (Spezia)

66’ Rigore per lo Spezia, grande ingenuità di Fabian che tocca Pobega mentre difendeva il pallone.

68’ GOL SPEZIA: Nzola calcia con freddezza dagli undici metri e spiazza Ospina. Pareggio degli ospiti.

72’ Ammonito Maggiore per fallo su Bakayoko (Spezia)

75’ Taglio meraviglioso di Insigne dalla sinistra, passaggio per Lozano che cerca Petagna, ma Marchizza con un intervento provvidenziale salva tutto.

76’ Entrano Elmas e Lobotka, escono Bakayoko e Zielinski (Napoli)

77’ Espulso Ismajli (Spezia) dopo la seconda ammonizione per una gomitata ai danni di Petagna

79’ Entra Erlic, esce Farias (Spezia)

81’ GOL SPEZIA: Incredibile lo Spezia ribalta il risultato in dieci uomini, una palla lunga arriva a Nzola che fa a sportellate con i difensori e si ritrova davanti ad Ospina, calcia con la punta e la palla sbatte sul palo, ma Pobega si avventa sulla sfera vagante e con un tocco facile facile insacca la rete che porta avanti i liguri.

82’ Entra Llorente, esce Fabian Ruiz (Napoli)

87’ Ammonito Di Lorenzo (Napoli)

88’ Ammonito Terzi (Spezia)

89’ Occasione d’oro per il Napoli, Petagna protegge bene la sfera in area e serve Elmas che sbaglia clamorosamente calciando alto.

90’ Entrano Saponara e Ramos, escono Maggiore e Marchizza (Spezia)

90’ Segnalati 5’ di recupero

93’ Ammonito per Manolas (Napoli) per fallo su Nzola

95’ Napoli tutto in avanti, assedio finale, l’ultima chance capita sui piedi di Lozano ma calcia alto.

95’ Finisce il match.

 

Clamorosa sconfitta per il Napoli, lo Spezia riesce in una vera e propria impresa, in dieci uomini, i bianconeri di mister Italiano espugnano lo stadio Diego Armando Maradona. È la prima vittoria in rimonta per i Liguri in serie A.

Un Napoli sprecone, che ha creato tantissime palle gol soprattutto nel primo tempo, le occasioni però vanno concretizzate ed alla fine gli ospiti hanno saputo approfittare degli episodi. Un risultato che punisce duramente gli Azzurri, che avevano indirizzato la gara sui giusti binari con la rete di Petagna, poi l’episodio del rigore e il fortunoso gol di Pobega portano i tre punti diritti in Liguria.

Ossigeno puro per gli ospiti che escono momentaneamente dalla zona retrocessione, Napoli che rischia di essere scavalcato dalla Juventus stasera, in caso di vittoria dei bianconeri contro il Milan.

Nella prossima giornata il Napoli farà visita all’Udinese in trasferta, domenica 10 gennaio.

 

 

 

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Sono sette gli schermidori azzurri qualificati alle Paralimpiadi di Tokyo 2020 e c’è anche la Campania con la beneventana Rossana Pasquino

ROMA - Sono sette gli schermidori azzurri qualificati alle Paralimpiadi di Tokyo 2020 e c’è anche la Campania con la beneventana Rossana Pasquino. Ma la pattuglia dell'Italia della scherma ai Giochi paralimpici in programma dal ...continua
FederScherma, Campania subito protagonista ai Campionati italiani Cadetti e Giovani 2021 a Riccione

RICCIONE – Campania subito protagonista ai Campionati italiani Cadetti e Giovani 2021 a Riccione, iniziati con le gare di sciabola maschile e femminile della categoria Cadetti (under 17). Il primo titolo ad essere stato assegnato è ...continua
Il Napoli rifila una manita all’Udinese nell’anticipo del turno infrasettimanale: al Maradona finisce 5-1

A cura di Camillo Amarante Il Napoli dopo aver sbaragliato lo Spezia nel weekend torna subito in campo nell’anticipo del turno infrasettimanale al Maradona contro l’Udinese.Gli Azzurri a caccia di punti per allungare il passo verso ...continua
Dal 23 luglio al 30 settembre torna a Napoli il grande nuoto con la prima delle tre fasi della terza stagione dell'International Swimming League

Dal 23 luglio al 30 settembre torna a Napoli il grande nuoto con  la prima delle tre fasi della terza stagione dell'International Swimming League. La manifestazione vedrà i 10 club ISL competere nella splendida piscina Felice Scandone ...continua
La Salernitana torna in serie A dopo più di 20 anni e Salerno fa festa

“Una grande gioia che porta per un attimo la mente lontana dalle difficoltà che tutti hanno attraversato in quest'anno e poco più, fatto di restrizioni, chiusure e sacrifici indescrivibili. Una boccata di aria fresca. Conosco ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.