Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Salute / Sanità

Sanità, allarme Confapi: no a tagli per la medicina di laboratorio

Il presidente del dipartimento campano, Papa: a rischio posti di lavoro

(29/11/2021)


NAPOLI – «Le tariffe per la medicina di laboratorio hanno subito, negli ultimi anni, continue decurtazioni; pertanto, un ulteriore taglio della remunerazione delle prestazioni metterebbe in seria difficoltà i laboratori, i quali hanno già dovuto sopportare considerevoli costi per gli adeguamenti dettati prima dal regolamento per l’accreditamento e, successivamente, dal processo di aggregazione in consorzi o reti-contratto al fine di garantire soglie minime di efficienza».
Così, in una lettera inviata al presidente nazionale di Confapi Sanità, Francesco Roca, la responsabile del dipartimento campano Sanità di Confapi, Silvana Papa, lancia l'allarme sulla «imminente adozione del nuovo nomenclatore tariffario in concomitanza con la riforma dei Lea» che potrebbe portare a «ulteriori tagli del 35% per la medicina di laboratorio»
«Il riverbero diretto della inopinata contrazione delle tariffe renderebbe ancora più grave la crisi dei livelli occupazionali che ha visto protagonisti biologi, medici, tecnici di laboratorio, personale amministrativo», si legge ancora nella lettera. «Si sono create, pertanto, oggettive condizioni per una forte iniziativa sindacale. Tuttavia, nel tavolo tecnico ministeriale, non sarebbero state coinvolte le associazioni di categoria, eludendo così una corretta concertazione per valutare fabbisogni, costi e remunerazioni. Alcune Associazioni hanno lamentato questa assurda esclusione e, a seguito di specifiche rimostranze rivolte al ministro Roberto Speranza, al direttore generale della programmazione sanitaria Andrea Urbani, al direttore generale dell’Agenas, Domenico Mantoan, hanno avuto rassicurazione che saranno chiamate al tavolo tecnico per partecipare, proporre e condividere un percorso sulla determinazione della remunerazione tariffaria, partendo dai costi di produzione, organizzazione, requisiti strumentali e organizzativi necessari ad assicurare prestazioni efficienti ed appropriate».
Da qui la richiesta: «La Confapi, quale associazione nazionale maggiormente rappresentativa, non può far mancare la sua voce al tavolo ministeriale al quale, probabilmente è già stata invitata a partecipare. Sono certa che Lei riuscirà a far valere le ragioni dei vari laboratori disseminati sul territorio nazionale e a difendere un’intera categoria di professionisti».






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Asl Napoli 3 Sud - campagna vaccinale anticovid 19 Raggiunto il traguardo delle 2 milioni di dosi somministrate

La notizia è arrivata nel corso della serata di ieri 23 gennaio 2022. A comunicarla la Regione Campania attraverso Soresa, la società che si occupa dei servizi sanitari per l’ente regionale. 2 milioni le dosi somministrate dall’...continua
Vaccinazione Covid 19 fascia d’età 5-11 anni L’Asl Napoli 3 Sud pianifica la somministrazione delle seconde dosi

In considerazione del numero di vaccini anticovid somministrati nel corso dei giorni 4-5-7-8-9 gennaio 2022 (prime dosi), l’Asl Napoli 3 Sud ha programmato la somministrazione delle seconde dosi per i bambini della fascia d’età ...continua
Covid-19, ancora in aumento i contagi. Gli attuali positivi sono 1549

Boscoreale- In città, come del resto in tutta Italia, continua l’aumento dei contagi da Covid-19. In sette giorni, dal 10 al 16 gennaio, gli attuali positivi sono balzati a 1549 (al 9 gennaio erano 706), mentre è rimasto invariato ...continua
Attacco hacker al sistema informatico Asl Napoli 3 Sud Telefono e indirizzo mail a disposizione dell’utenza

A seguito dell’attacco hacker al sistema informatico aziendale, l’Asl Napoli 3 Sud ha attivato e messo a disposizione dell’utenza un numero di telefono ed un indirizzo mail attraverso i quali è possibile avere informazioni ...continua
Pediatria Ospedale Moscati, attivati 7 posto covid 19

Sette posti letto in Pediatria riservati ai bambini positivi al virus SARS-CoV-2 che necessitano di ricovero. Considerato l’andamento epidemiologico della pandemia che sta interessando anche la fascia di età pediatrico-adolescenziale ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.