Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Salute / Medicina

Ospedale Vico Equense dal prossimo 7 novembre sarà operativo un punto di intervento sanitario

(04/11/2022)

Dalle ore 8:00 del prossimo lunedì 7 novembre 2022 sarà operativo presso l'ospedale De Luca e Rossano di Vico Equense un punto di primo intervento sanitario. Nella nuova struttura saranno impegnati h/24 un medico della continuità assistenziale e un infermiere specializzato, oltre la dotazione di un'ambulanza medicalizzata con medico anestesista e infermiere. L'annuncio è arrivato direttamente dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Il governatore e la triade di direzione Asl Napoli 3 Sud composta da Giuseppe Russo direttore generale, Michelangelo Chiacchio direttore amministrativo ed Elvira Bianco direttrice sanitaria, hanno messo in campo tutto il loro impegno per superare gli ostacoli e raggiungere l'obiettivo. " Abbiamo voluto dare - spiega Giuseppe Russo direttore generale Asl Napoli 3 Sud - nonostante le note difficoltà legate alla carenza di medici, non solo in Campania ma a livello nazionale, una significativa risposta alle istanze di implementazione dei servizi sanitari espresse dai cittadini di Vico Equense e della Penisola sorrentina. Un servizio che si aggiunge ai tanti reparti di qualità già presenti nelle strutture ospedaliere di Vico e Sorrento". Proprio quest'ultima entro la fine dell'anno avrà la disponibilità di una nuova rianimazione con le più moderne tecnologie dotata di 6/8 posti letto.Sono denominati Punti di Primo Intervento (PPI) quelle strutture del sistema di emergenza territoriale la cui funzione si limita unicamente al trattamento delle urgenze minori e ad una prima stabilizzazione del paziente al fine di consentire il trasporto nel Pronto soccorso più appropriato. La struttura ambulatoriale attiva h 24 per 7 giorni a settimana, è interamente gestita da medici della continuità assistenziale. Un modello organizzativo che si inserisce nel solco della integrazione ospedale – territorio, per una vera medicina di prossimità vicina ai bisogni immediati della comunità. Il Punto di Primo Intervento di Vico Equense svolgerà, pertanto, il ruolo di garanzia delle esigenze assistenziali di base e di raccordo con il sistema di emergenza urgenza. Esso non ha alcuna caratteristica di pronto soccorso: è un punto per trovare una risposta h24 alle prime esigenze diversificate di salute.
 
 
 

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Sopralluogo del medico legale: protocollo d’intesa Asl - Procura di Nola

I sottoscrittori anche alla luce delle continue innovazioni scientifiche, hanno ritenuto fondamentale la collaborazione tra Procura e Asl...continua
Ospedale di Vico Equense, al via le sedute operatorie ortopediche

L’attivazione del servizio permetterà di trattare patologie elettive come il tunnel carpale, il dito a scatto, le tendiniti della mano, le cisti del polso, l’alluce valgo...continua
Asl Napoli 3 Sud per un corretto stile di vita

L’Emergenza covid e, di conseguenza, l’isolamento sociale hanno comportato un peggioramento in termini di sani corretti stili di vita, specialmente nella fascia d’età scolastica. Il Servizio Igiene degli Alimenti e della ...continua
Sostituzione protesica totale di gomito L’ortopedia di Sorrento punto di riferimento territoriale

 Il reparto di ortopedia dell’ospedale di Sorrento diretto dal dottor Massimo Morra svolge regolare attività di applicazione di tecniche chirurgiche di ricostruzione dell’articolazione del gomito, sia dell’estremo prossimale ...continua
Ospedale San Leonardo di Castellammare, prelievo multiorgano su paziente 60enne

Ospedale San Leonardo di Castellammare,  prelievo multiorgano su paziente 60enne   A. R. residente nell'interland stabiese era stato ricoverato il 14 dicembre scorso per un'emorragia cerebrale inoperabile.     Come ri...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.