Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Salute / Medicina

Dopo i dializzati, l’Azienda Moscati si fa carico di vaccinare anche i propri pazienti trapiantati

Il primario Risitano: “Nella nostra struttura un nuovo modello assistenziale”

(06/03/2021)


Pazienti vulnerabili e ad alto rischio in cura nelle Unità operative di Ematologia e Nefrologia e Dialisi: sono le persone che hanno subito un trapianto di midollo o di rene e che continuano a essere seguite dai professionisti dell’Azienda ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino sia per il follow-up che per effettuare le terapie. Centosessanta trapiantati che la Direzione Strategica ha deciso di sottoporre alla vaccinazione anti-Covid con l’ultima riserva di dosi di Pfizer-BioNTech custodita nei propri ultra-freezer.
Come per la vaccinazione ai pazienti in dialisi, la sede per le somministrazioni è stata individuata in ambiente protetto, nel punto vaccinale dell’Unità operativa di Medicina Preventiva della Città ospedaliera e le operazioni termineranno entro martedì prossimo. Dei 160 che hanno aderito all’iniziativa, 96 afferiscono all’Unità operativa di Ematologia con trapianto di midollo e 64 all’Unità operativa di Nefrologia e Dialisi. Non tutti i pazienti trapiantati e seguiti dai due reparti saranno sottoposti al vaccino, ma solo quelli con determinate caratteristiche cliniche.
«In considerazione del fatto che i soggetti sottoposti a trapianto di cellule staminali emopoietiche o in lista d’attesa per il trapianto sono soggetti estremamente vulnerabili – spiega Antonio Maria Risitano, da qualche mese Direttore dell’Unità Operativa di Ematologia dell’Azienda “Moscati” -, per quanto riguarda l’Unità operativa di Ematologia sono stati selezionati i pazienti per i quali la vaccinazione era da considerarsi particolarmente urgente». Si è proceduto, pertanto, con una valutazione caso per caso dei circa 200 pazienti trapiantati in follow-up presso l’Azienda Moscati - di cui circa il 75% trapiantati in loco -, seguendo le raccomandazioni delle società scientifiche nazionali, e in particolare del Gruppo Italiano Trapianto Midollo Osseo (Gitmo). «In questo modo – continua Risitano - abbiamo identificato 96 pazienti da sottoporre a vaccinazione, rispondenti a specifici parametri. Come da raccomandazioni, sono state invece escluse le persone in trattamento con immuno-chemioterapie aggressive in grado di compromettere con alta probabilità l’efficacia della vaccinazione. Ringraziamo la Direzione strategica dell’Azienda Moscati – conclude il primario - che ha offerto questa possibilità ai nostri pazienti, mettendo in atto un modello assistenziale in cui la vaccinazione va a completare la presa in carico dei soggetti particolarmente fragili, per i quali la gestione di tutte le cure presso il nostro ospedale rappresenta senza dubbio un valore aggiunto».






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Napoli - 50.000 prestazioni sanitarie erogate nella due giorni del villaggio "Salute per tutti"

Via all'installazione di quindici totem defibrillatori in tutte le Municipalità. Si sono concluse con una straordinaria partecipazione di pubblico le Giornate napoletane della salute organizzate dal Comune di Napoli con il patrocinio ...continua
Neonato casertano salvato dall’equipe dell’ospedale di Avellino

Due nomi invece di uno. Per la seconda possibilità di vivere che gli è stata donata. Per non dimenticare quel 10 agosto, giorno cominciato con un’alba drammatica e conclusosi con le stelle cadenti dei desideri e della speranza. ...continua
Società italiana di cardiologia interventistica (Gise) Al via il congresso regionale campano 2022

Nella regione 31.000 interventi nelle 24 emodinamiche distribuite sul territorio. Dati che la pongono al secondo posto in Italia dopo Lombardia che però può contare sul 52 strutture Prende il via domani 28 settembre 2022 presso ...continua
San Leonardo di Castellammare, prelievo multiorgano nella notte

Nel corso della notte all’ospedale San Leonardo di Castellammare di stabia è stato praticato un prelievo multiorgano su una paziente 73enne deceduta nel corso della notte per emorragia cerebrale. Fegato, reni e cornee gli organi prelevati ...continua
Lotta ai tumori testa-collo: a Mercato San Severino la campagna "Hai la testa a posto?"

È possibile prenotare il proprio controllo gratuito presso lo Studio dentistico Dott.ssa Katia Ricciardelli - Dr. Giovanni Landi in via Rimembranza, 49 a Mercato San Severino. I controlli saranno effettuati il 19 ed il 22 settembre 2022...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.