WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Politica

Scuola. Carelli e Vietina (CI):”Obiettivo primario è non chiudere le scuole, serve impegno ancora maggiore”

(08/09/2021)

 

“Tutti i nostri studenti da qui a poco torneranno sui banchi e la sfida di garantire la presenza al 100%, in sicurezza, resta l’obiettivo principale che, soprattutto grazie ai vaccini, sembra a portata di mano. Nell’ultimo periodo, abbiamo potuto apprezzare l’impegno del Governo di avere tutti i docenti al loro posto per l’inizio dell’anno scolastico, i buoni risultati a livello nazionale dell’esame di maturità fatto in presenza e l’utilizzo completo dei fondi europei.
Rimangono però ancora dei dubbi. Primo fra tutti, quello dell’edilizia scolastica. Sappiamo bene che non tutte le classi riescono a garantire gli spazi necessari per il distanziamento sociale. La domanda di Coraggio Italia, quindi è: che cosa si sta facendo? Non era forse necessario prendere accordi con le scuole paritarie per garantire maggiori spazi ed un rientro in sicurezza?” hanno dichiarato i deputati Emilio Carelli e Simona Vietina (Coraggio Italia), a margine dell’audizione del Ministro Bianchi in Commissione Cultura e Istruzione della Camera.

“Il rischio che continuiamo a correre è quello di ulteriori chiusure. Abbiamo vissuto un anno scolastico caratterizzato da aperture e chiusure a singhiozzo, la DAD ha dominato la vita scolastica di molti alunni e, seppur limitata ai casi di effettiva emergenza, è uno spettro che probabilmente continuerà ad aleggiare, con ogni conseguenza sui ragazzi che hanno potuto seguire le lezioni, ma anche per chi è stato “tagliato fuori” in quanto mancante di un dispositivo personale o perché senza una connessione seria su cui poter fare affidamento. Rispetto a queste situazioni, abbiamo lavorato, attutito i colpi, non certamente risolto i problemi. Come si farà a recuperare tutto questo? come si farà a restituire ai nostri ragazzi la scuola “Vera” fatta di didattica, ma anche di rapporti e relazioni, esperienze e presenze, incontri e scontri?
L’obiettivo primario di Coraggio Italia, quindi, è di tenere tutte le scuole aperte e mantenere la didattica in presenza perché, se fossimo costretti di nuovo a chiudere le scuole, si riaprirebbero alcune questioni complesse. Ci riferiamo ad esempio agli alunni con disabilità o bisogni educativi speciali nonché allo svolgimento di alcune attività, quali i laboratori che richiederebbero la necessaria presenza. Inoltre, i ragazzi degli istituti secondari per tutta una serie di ragioni resterebbero i più penalizzati, gli alunni con difficoltà, di fatto resteranno esclusi nonostante le nostre battaglie sull’inclusione e gli abitanti dei territori più disagiati resteranno in forse sul se potranno seguire o meno le lezioni e per quanto tempo” hanno precisato i deputati di Coraggio Italia.

“A pochi giorni dall’inizio, la nostra richiesta è quella di un impegno ancora maggiore di quello già profuso, di fare tesoro dell’esperienza passata per colmare vuoti e lacune che abbiamo lasciato a giugno e consentire una reale ri-partenza del nuovo e complesso anno scolastico.
Le misure già in atto sono necessarie e lo saranno ancora. Come Coraggio Italia riteniamo che la presenza fisica in classe sia un momento indispensabile nel percorso di sviluppo culturale, psicologico e di strutturazione della personalità di ogni alunno; spetta innanzitutto a noi garantire ogni strumento affinchè la scuola sia all’altezza del suo compito principale: FORMARE alla VITA! Compito che non può essere realizzato a distanza e dietro uno schermo” precisano Carelli e Vietina.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Bacoli - Parte la raccolta gratuita a domicilio dei rifiuti ingombranti

L'Amministratore Unico Valentina Sanfelice di Bagnoli: “Stiamo compiendo uno sforzo enorme per ridurre la Tari” Torna a Bacoli la raccolta gratuita di ingombranti a domicilio. Dal 1° dicembre, infatti, la Flegrea Lavoro Spa ...continua
I condannati nel processo Tsunami risarciranno il comune di Castellammare di Stabia

I camorristi risarciscono il Comune. Per la seconda volta. Dopo Olimpo, anche i condannati nel processo Tsunami dovranno sborsare un lauto risarcimento all'ente comunale per il danno di immagine causato dalle loro condotte criminali. Mi ero ...continua
Tecnici esterni per potenziare il settore urbanistica

E’ iniziata da alcuni giorni l’attività di supporto al settore urbanistica, di cinque tecnici esterni che per un anno affiancheranno il capo settore per l’istruttoria, la definizione e la redazione dell’atto finale ...continua
Castellammare. Il PD perde pezzi: i motivi delle dimissioni dell'Avvocato Mariella Verdoliva

A cura di Ernesto Manfredonia  ...continua
Il sindaco di Castellammare Cimmino difende l’organizzazione della serata dell’Immacolata

Una kermesse di livello nazionale per la festa dell’Immacolata. Questo è l’intento che abbiamo espresso per proiettare Castellammare di Stabia oltre i confini territoriali, in un dimensione nazionale. Ringrazio fin da ora la grande ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.