WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Politica

Porto, Patriarca (FI): auspicabile il cambio di gestione

Il capogruppo in Consiglio regionale: ritardi e criticità bloccano lo sviluppo dello scalo

(27/11/2020)

Napoli - «È necessario cambiare qualcosa per risollevare le sorti del porto di Napoli, una delle più grandi realtà economiche non solo della Campania ma di tutta l'area euromediterranea».

Lo ha dichiarato Annarita Patriarca, capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale.
«L'attuale management ha dimostrato di non essere in grado di superare le criticità che hanno afflitto, e tuttora affliggono, l’Authority dopo anni di commissariamento. Soprattutto sul fronte di una messa a sistema con gli altri porti che compongono l'Autorità del Mar Tirreno centrale, ovvero Castellammare di Stabia e Salerno». «Né può essere sottovalutata la dura presa di posizione degli operatori marittimi che, in una lettera inviata alla ministra delle Infrastrutture, De Micheli, hanno chiesto un avvicendamento dell'attuale presidente. Il sistema portuale campano ha bisogno di una unità di intenti che oggi non solo non c'è ma che, con la spaccatura che coinvolge anche i sindacati schieratisi contro e a favore dell’attuale vertice, difficilmente ci sarà anche in futuro, perdurando l'assetto attuale». «Il mancato completamento dei dragaggi all'interno del porto di Napoli, il posizionamento di un deposito di Gnl (gas naturale liquefatto) sul versante di levante del complesso portuale, a ridosso della zona rossa di San Giovanni a Teduccio e i ritardi dei cantieri, finanziati con fondi propri dell'Autorità di sistema, sono criticità su cui aprire una riflessione importante sia a livello regionale che nazionale. Non è qui in discussione il profilo manageriale di Spirito, ma la sua capacità di operare, con serenità e visione, all'interno di un complesso meccanismo di relazioni industriali che ad oggi non riesce ad esprimere il suo enorme potenziale».






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Campania, Patriarca (FI): Regione blocchi bando Asl Na3, è irregolare

Il capogruppo in consiglio regionale: «Già iniziate le prime assunzioni di personale» NAPOLI - Chiede l'intervento della Regione Campania sul «bando fantasma» dell'Asl Na3 Sud, il capogruppo di Forza Italia ...continua
Assessore di Napoli Clemente- Gaudini su Galleria Vittoria

"L' Amministrazione comunale ha sempre dedicato alla Galleria Vittoria la massima attenzione con un progetto complessivo di rifunzionalizzazione e con lo stanziamento, a seguito dell’approvazione del bilancio, di 600 mila euro per ...continua
Michele Aprea per Fratelli d’Italia chiede un comitato interforze permanente contro la microcriminalità a Castellammare di Stabia

«L’allarme criminalità deve diventare un tema centrale dell’azione amministrativa. Da giorni assistiamo a continui raid tra furti e rapine ai danni di attività commerciali già in ginocchio per via della pandemia. ...continua
“700TORRE” - Torre Annunziata insieme a Pompei si candida come capitale della cultura

ASCIONE: “CON POMPEI CI CANDIDEREMO CAPITALI DELLA CULTURA ITALIANA” SCASSILLO: “UN PATRIMONIO DIGITALE DA TRASFORMARE IN MUSEO VIRTUALE” È stata lanciato ieri mattina presso la sede municipale di palazzo Criscuolo, ...continua
Agricoltura E PSR. Graduatorie in impasse da troppo tempo

Salerno, 20 Gennaio 2021 - Due le graduatorie sotto la lente di ingrandimento della Regione Campania: i PIG, progetto integrato giovani, bando aperto nel 2017 e chiuso 2018 con una dotazione finanziaria di 140 milioni di euro. L’altra misura ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.