WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Politica

Non vi lasceremo soli...eccetto il ceto medio

(06/04/2020)

Le rivoluzioni indolori sono le più efficaci. Impercettibili sono gli effetti del cambiamento di una società che ti fionda nel caos delle circostanze. Si invertono gli ordini sociali, si capovolgono gli equilibri economici. L'imprevedibile poi assume maggiore rivelanza se condito dall'eccezionalità. In questo caso non possiamo far accenno al periodo di quarantena che stiamo vivendo in questi giorni. Una battuta d'arresto non preventivata dalle nostre previsioni economiche, ma che scmaschera nella paura la farsa che si annida nella politica ormai orfana di idee. Facciamo solo a titolo di esempio rilevare alcune incongruenze che però rispecchiano le anomalie del nostro tessuto economico - sociale. Si sa che ormai le attività si sono interrotte, i movimenti ridotti all'essenziale, eppure la politica non ha offerto, o saputo offrire, utili contromisure per sfuggire alle fauce delle compagnie assicurative che non si arrestano dinanzi alle loro pretese creditizie, seppure oggi ingiustificate. Si tassano i proprietari di immobili, pur non riscuotendo il canone di locazione. Insomma, si è dinanzi ad un livellamento verso il sistema tedesco, nel quale si configura una sparuta percentuale di risparmiatori rispetto all'ingente fetta che caratterizza invece il patrimonio del nostro paese. Il processo di germanizzazione magari avrebbe storicamente senso, vista la salutare abitudine del nostro paese di indossare abiti altrui, ma come sempre manca un'oculata programmazione a monte. Tanto per cominciare si potrebbero definitivamente eliminare gli enti inutili, vista la loro palese improduttività maggiormente emersa in questo periodo di crisi. Scelte coraggiose, come quella di piegare le grandi distribuzioni alla riduzione dei costi degli alimenti, se comparati ai benefici ottenuti in passato, dall'urbanistica al regime fiscale. Per finire, la spada di Damocle: affidare ai comuni, precisamente alle politiche sociali, la gestione dei fondi finalizzati ai buoni pasto. Insomma, manca l'organicità nell'attuale classe politica. Si agisce come al solito nell'alveo dell'insicurezza e dell'incompetenza. Decisioni dettate dalle esigenze del momento senza una visione ad ampio raggio che possa garantire una stabilità per le prossime generazioni. 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

“700TORRE” - torre Annunziata insieme a Pompei si candida come capitale della cultura

ASCIONE: “CON POMPEI CI CANDIDEREMO CAPITALI DELLA CULTURA ITALIANA” SCASSILLO: “UN PATRIMONIO DIGITALE DA TRASFORMARE IN MUSEO VIRTUALE” È stata lanciato ieri mattina presso la sede municipale di palazzo Criscuolo, ...continua
Agricoltura E PSR. Graduatorie in impasse da troppo tempo

Salerno, 20 Gennaio 2021 - Due le graduatorie sotto la lente di ingrandimento della Regione Campania: i PIG, progetto integrato giovani, bando aperto nel 2017 e chiuso 2018 con una dotazione finanziaria di 140 milioni di euro. L’altra misura ...continua
PSR-Petracca(PD): nostro dovere dare risposte, le risorse del regolamento transitorio FEARS rappresentano una soluzione a portata di mano

  Napoli 18 Gennaio 2021 - «E’ dovere della politica dare risposte certe ai tanti giovani della Campania che hanno deciso di affidare il proprio futuro professionale al comparto agricolo e che hanno individuato nelle misure del ...continua
Patrizio Mascolo:"Gragnano, 7 anni di amministrazione da bocciare"

Il Documento Unico di Programmazione (DUP) dovrebbe evidenziare la strategia dell'amministrazione messa in campo per riqualificare il territorio, invece mi sembra di aver ascoltato progetti triti e ritriti, un copia e incolla di ben 7 anni di ...continua
Terme di Stabia, Cimmino: "Basta strumentalizzazione"

"A Castellammare si respira finalmente un'aria nuova, una ventata di ottimismo e di fiducia. Gli imprenditori tornano ad investire sul territorio. E la proposta pervenuta per le Nuove Terme sarà discussa presto in consiglio comunale"....continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.