WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Politica

Francesco Iovino – Capogruppo Pd e Tonino Scala – Capogruppo Leu: La differenziata al palo e la città paga

Quanto? €560.000 alla SAPNA: BINGO!

(16/10/2020)

Spazzatura cassonetti differenziata monnezza



Qual è la percentuale di differenziata in città?
Perché 560 mila euro alla SAPNA oltre il dovuto anche quest’anno?
Questi ed altri interrogativi li rivolgiamo a chi governa la città.
La determina di ieri, la n.1992/2020, è un esempio eclatante di una non gestione del settore rifiuti in città. Di relazioni dell’assessore Scafarto in questi ormai quasi anni di gestione se ne sono succedute diverse, tutte roboanti, ma senza che le stesse abbiano prodotto alcunché . A destra e a manca si sono susseguiti annunci di piani, di cambiamenti di sistemi di raccolta, di dita puntate come al solito al passato. Siamo di fronte a responsabilità palesi di chi governa e fa finta di non vedere.
L’ultimo regalino, Euro 560mila alla SAPNA!!!
Alla società cui conferiamo tutto ciò che non differenziamo. La cifra è tanto più alta quanto più non differenziamo e la Città di Castellammare, questa amministrazione, oltre quanto preventivato, paga ulteriori € 560 mila.
Quali sono oggi le percentuali assessore di differenziata? Perché paghiamo ancora tanto? La risposta è semplice: paghiamo tanto perché NON DIFFERENZIAMO!!!!
Il controllo dei dirigenti su queste voci di spesa, dov’è? E il Dec cosa dice? E i dirigenti tutti? Vengono promossi a superdirigenti… ? La funzione di controllo e sanzionatoria della amministrazione chi la esercita?
Se i dati che abbiamo letto su Mysir corrispondono al vero, 2017 differenziata al 56%, 2018 differenziata al 55,56, 2019 differenziata non esistono dati, 2020 differenziata al 50,88, nei prossimi anni ci dovrà essere ancora un aumento.
Possibile continuare su questa strada? Chi ha il diritto dovere di prendere provvedimenti cosa e chi aspetta a raddrizzare la rotta.
Questa città rischia di precipitare nel baratro da un punto di vista economico e purtroppo a pagarne le spese saranno gli stabiesi con tasse sempre più alte e servizi sempre meno efficienti.
Fate presto, alle chiacchiere sostituite fatti.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Il gruppo consiliare Gaetano Cimmino Sindaco esprime la propria solidarietà al personale della Capitaneria di Porto

Il gruppo consiliare Gaetano Cimmino Sindaco di Stabiae è solidale con il personale militare che, in mattinata di oggi, è stato brutalmente aggredito all’interno degli uffici del nucleo di Polizia Giudiziaria della Capitaneria ...continua
Fincantieri, Patriarca: Regione a difesa del cantiere Castellammare

 NAPOLI – «La Regione Campania è impegnata, a tutti i suoi livelli, nella difesa della missione produttiva dello stabilimento stabiese di Fincantieri e nella sensibilizzazione dell'azienda rispetto alla necessità ...continua
Faito e Mare SuperAbile: tra gli ospiti i Consiglieri Regionali Fiola e Manfredi

Il progetto “Faito e Mare SuperAbile 2021” presentato a Vico Equense e in seguito esposto presso la sede dell'Ente Parco dei Monti Lattari presieduta da Tristano Dello Joio, ossia la Reggia di Quisisana, a Castellammare ...continua
Il Sindaco Cimmino incontra il piccolo Yohan e i suoi genitori

 Ho incontrato stamattina il piccolo Yohan e i suoi splendidi genitori, che gli hanno salvato la vita adottandolo e consentendogli di sottoporsi ad un delicato intervento al cuore. Yohan è un bimbo pieno di vita, di entusiasmo e di ...continua
Castellammare di Stabia. Unità in consiglio comunale su Fincantieri

Tutto il consiglio comunale ha dimostrato una maturità senza precedenti nella storia recente sulla tematica di Fincantieri. E’ forte la preoccupazione per il silenzio di una delle più grandi aziende del Settore a livello mondiale. ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.