WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Eventi

Marina Militare. Celebra la patrona della Forza Armata, Santa Barbara

Ogni 4 dicembre gli uomini e le donne della Marina Militare e quanti operano per essa, nel ritrovarsi con le comuni origini e valori, festeggiano solennemente la loro Santa Patrona. È tradizione, infatti, a bordo delle navi e presso tutti gli Enti e i Comandi della Forza Armata commemorare la ricorrenza di Santa Barbara.
Anche quest’anno le celebrazioni a Napoli saranno svolte congiuntamente con il Comando Provinciale di Napoli dei Vigili del Fuoco ed avranno iniziano alle ore 09:30 di lunedì 4 dicembre, a bordo della NAVE ANFIBIA SAN MARCO, attraccata presso la Stazione Marittima del Porto di Napoli. Nell’hangar della Nave, Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Crescenzio SEPE, officerà la Santa Messa a favore del personale imbarcato e di quello dei Comandi, Enti della sede delle due istituzioni.
Alla liturgia, parteciperà il Comandante Logistico della Marina Militare Ammiraglio di Squadra Eduardo SERRA, ed il Comandante Provinciale di Napoli dei VV.FF., Ing. Emanuele FRANCULLI, nonché le massime Autorità civili e militari delle Regione Campania, unitamente al personale in servizio e in congedo e alle relative Associazioni Combattentistiche e d’Arma.
Sarà un momento particolarmente sentito che riunirà il personale della Marina Militare in comune riflessione, col profondo pensiero a coloro che dalle basi in Italia, sui mari di tutto il mondo e nei teatri operativi svolgono il loro quotidiano e silenzioso lavoro al servizio della Patria e dei cittadini.

Brevi cenni sulla vita di Santa Barbara: Si narra che Barbara di Nicomedia in Bitinia fu rinchiusa in una torre e poi condotta al martirio per la sua indomata fede cristiana osteggiata dal padre pagano Dioscoro, che al “quattro del mese di Dicembre, regnante Massimiano Imperatore, ed essendo preside Marziano…” (circa nel 228 d.C.), fu incenerito da un fulmine celeste, simbolo della morte immediata senza la possibilità di redimersi. La martire, nell’imminenza del supremo sacrificio, pregò Gesù: “… tu che tendesti i cieli e fondasti la terra e rinchiudesti gli abissi, il quale comandasti ai nuvoli che piovessero sovra i buoni e sovra i rei, andasti sopra il mare e riprendesti il tempestoso vento, al quale tutte le cose obbediscono, esaudisci per la tua misericordia infinita l’orazione della tua ancilla… Pregoti il Signore mio Gesù, se alcuna persona a tua laude farà memoria di me e del mio martirio,… mandali grazia per tua misericordia …”. Da queste espressioni si percepisce l’intenso intreccio che lega Santa Barbara agli uomini della Marina Militare.
La leggenda spiega le ragioni per cui subito dopo l’invenzione della polvere da sparo, presso ciascun magazzino di munizioni, in particolare sulle navi da guerra, per devozione alla vergine di Nicomedia, è presente sulle pareti un’immagine della Santa perché siano preservati dal fuoco e dai fulmini celesti i depositi delle polveri che si chiamano appunto “Santabarbare”.

 

 

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

A Napoli la maxi Zeppola di San Giuseppe

La maxi Zeppola di San Giuseppe dal diametro di oltre un metro e dal peso di circa 84 kg, è stata realizzata dalla pasticceria del Bar Gambrinus di Napoli, iniziativa fortemente voluta dai patron dello storico ritrovo napoletano, Antonio ...continua
Casal di principe, la marcia degli scout per Don Peppe Diana

Oltre 6.000 scout dell’Agesci per le strade di Casal di Principe in memoria di don Peppe Diana, il sacerdote ucciso dalla camorra il 19 marzo 1994 nella sacrestia della chiesa di cui era parroco, a Casal di Principe. Nel 25° della sua ...continua
Giornate FAI, quattro i luoghi visitabili a Pozzuoli, con una "doppia lettura"

In occasione della ventisettesima edizione delle Giornate FAI di Primavera anche a Pozzuoli, sabato 23 e domenica 24 marzo 2019, è possibile visitare tesori storici ed artistici. Sono quattro le tappe previste in città: Stadio Antonino ...continua
Napoli-Museo e Real Bosco di Capodimonte, giornata di studi "I ritratti di Tiziano: tecnica e restauro"

Quale tecnica utilizzava Tiziano per eseguire i suoi celebri ritratti? Come sono conservate oggi le sue tele? A questa e ad altre domande cercherà di dare risposte la giornata di studi I ritratti di Tiziano: tecnica e restauro organizzata ...continua
Napoli. Grande attesa per il Festival degli Oziosi

I edizione nell’ambito della Giornata Mondiale della Poesia 21 marzo 2019 - Fondazione Real Monte Manso di Scala Con il Patrocinio del Comune di Napoli Giovedi 21 marzo 2019 dalle ore 10.30 alle 12.30 a Napoli presso la cappella ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.