WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Libri

Napoli, presentazione del libro “La giovinezza infinita” di Vincenzo Esposito

giovinezza infinita esposito napoliÈ innegabile: a cinquant’anni di distanza il rivoluzionario ’68 resta nella storia, e forse anche nel mito. Lo si rivive nel romanzo “La giovinezza infinita”, di Vincenzo Esposito, recentemente pubblicato dalla Marlin, la casa editrice di Tommaso e Sante Avagliano.
Il libro sarà presentato venerdì 9 novembre 2018 alle ore 18,00 a Napoli, presso la libreria Mondadori Bookstore in piazza Vanvitelli 10.
Insieme all’autore, il volume sarà presentato dalla scrittrice e critica letteraria Antonella Cilento e dal docente universitario Gianfranco Borrelli (tra i protagonisti delle manifestazioni studentesche del 1968 a Napoli). Coordina Tjuna Notarbartolo (giornalista e scrittrice).
"La giovinezza infinita" è un romanzo breve diviso tra il presente e "l'ancor presente-passato". Il protagonista Andrea, giovane universitario, si immerge nelle battaglie studentesche, diviso tra il concetto della non-violenza e quello marxiano della necessità della violenza per operare le grandi rivoluzioni sociali, tanto da subire una coltellata nella schiena da un fanatico giovane studente fascista. Il romanzo è ambientato tra Napoli e Torino. Suggestive e precise sono le descrizioni del centro storico partenopeo, animato dai movimenti universitari dell’epoca.
La pugnalata è anche il simbolo del colpo morale che segna la sua coscienza civile posta davanti alle astrazioni sessantottine, così come Loukì, la deuteragonista femminile del romanzo, con la sua levità e con la sua grazia che sottende i forti richiami all'amore e alla sensualità, che incita all'azione politica e protegge nei momenti più drammatici degli scontri all'Università con i fascisti e con i professori arroganti, è il simbolo e l'essenza della giovinezza, evanescente e pur concreta, inafferrabile nel presente e fantasma nel "presente-passato, solo memoria di qualcosa che è stato, che poteva essere, e che, ora, vuole solo continuare ad essere una gioia interna per chi ha avuto l'occasione e il coraggio di essere giovane al momento della giovinezza.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Al Premio Napoli, Storie di vittime innocenti della criminalità: Paolo Miggiano presenta il libro “La guerra di Dario”

Giovedì 18 luglio alle ore 18.00 nella sede della Fondazione Premio Napoli, al primo piano di Palazzo Reale, in piazza del Plebiscito, sarà presentato il volume “La guerra di Dario – Vivere e morire a Napoli” di Paolo ...continua
Al Premio Napoli, la storia dell'Ilva di Taranto dal secondo dopoguerra a oggi

Domani, martedì 16 luglio alle ore 18.00, nella sede della Fondazione Premio Napoli, al primo piano di Palazzo Reale, in piazza del Plebiscito, sarà presentato il libro “L’acciaio in fumo – L’Ilva di Taranto ...continua
Napoli, Presentazione del volume "Campionato di calcio e Stato di diritto"

Giovedì 11 luglio alle ore 18.00 nella sede della Fondazione Premio Napoli, al primo piano di Palazzo Reale, in piazza del Plebiscito, saranno presentati il volume “Campionato di calcio e Stato di diritto”, a cura di Guido Clemente ...continua
Annunciati i libri e gli autori finalisti dell’edizione 2019

Si apre un nuovo capitolo per il Premio Napoli. Lo storico riconoscimento alla letteratura italiana celebra la 65esima edizione con il suo pubblico, a cui è affidato il tradizionale compito di decretare i vincitori nelle categorie “Narrativa&...continua
Palmieri: Presentazione esiti progetto IRIS nelle scuole comunali

Sono stati presentati oggi presso la sala Giunta di Palazzo San Giacomo gli esiti del lavoro svolto in molte scuole e nidi comunali con il progetto IRIS, (Idee per Riqualificare ed Innovare la Scuola - realizzato tra dicembre 2018 e giugno 2019) ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.