WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Polizia di Stato di Taranto, Operazione "Bazar"

polizia stato taranto bazarA seguito di indagini condotte dalla Polizia di Stato di Taranto, dirette dalla locale Procura della Repubblica, in data odierna è stata data esecuzione ad un’ordinanza applicativa di dodici misure cautelari personali (11 di custodia cautelare in carcere ed una degli arresti domiciliari nei confronti di altrettanti soggetti tarantini, gravemente indiziati, a vario titolo, di detenzione ai fini di spaccio di cocaina, eroina, hashish e marijuana.

Uno dei destinatari della misura cautelare è stato rintracciato ed arrestato ad Ancona grazie alla collaborazione della Squadra Mobile del capoluogo marchigiano.

L’indagine trae origine da una perquisizione eseguita dalla Squadra Mobile lo scorso 2 gennaio in una viuzza della città vecchia, ad esito della quale veniva denunciato a piede libero, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio uno degli odierni destinatari di misura cautelare, sorpreso in possesso di un discreto quantitativo di hashish (da cui si sarebbero potuti ricavare potenzialmente oltre 300 dosi singole), di materiale vario per il confezionamento e di appunti manoscritti con conteggi relativi all’attività di spaccio.

Ritenuta fondata l’ipotesi dello svolgimento da parte del predetto soggetto di una consistente ed incessante attività di spaccio, si è proceduto ad una mirata attività di monitoraggio, mediante ausilio di telecamere occultate nella zona interessata.

L’attività di indagine ha da subito dimostrato come il suddetto vicolo è stato nel tempo trasformato in un vero e proprio “bazar”, con un flusso costante di individui che vi si recavano ad ogni ora del giorno e della notte per l’acquisto di eroina, cocaina, hashish e marijuana.

Lo spaccio veniva attuato parallelamente e/o alternativamente attraverso le finestre di tre distinte abitazioni, tutte di pertinenza degli indagati (in alcuni casi calando il cestino da un balcone sito al primo piano).

Centinaia le riprese video che hanno consentito di cogliere gli attimi in cui avvenivano le rapide cessioni e di riprendere gli acquirenti mentre afferravano involucri in plastica contenenti lo stupefacente lanciati dalle finestre o consegnati attraverso locali comunque protetti da inferriate e/o porte blindate; involucri che gli stessi provvedevano poi ad occultare nelle calze, in bocca od addirittura nel cappottino di un cane.

Rilevata anche la presenza di “vedette” deputate a vigilare costantemente la zona, onde segnalare l'eventuale presenza di forze dell'ordine o più semplicemente indirizzare gli acquirenti verso la postazione di spaccio di volta in volta "attiva", o ancora prelevare direttamente le dosi di droga da consegnare, in particolare,  nelle fasi di passaggio da una postazione all’altra (generalmente tra il pomeriggio e la notte, e poi ancora all'alba)allo scopo di non lasciare mai insoddisfatto il flusso costante di tossicodipendenti alla ricerca di dosi.

Le risultanze acquisite nel periodo di indagine hanno consentito di quantificare le cessioni in un numero pari o superiore al centinaio al giorno, per un peso complessivo non inferiore ai 200 grammi.

Emblematico dell’importanza e notorietà del "bazar" – che offriva sostanze di vario tipo in grado di soddisfare ogni gusto ed esigenza degli acquirenti – la circostanza che numerose persone provenissero da luoghi distanti dall'abitato di Taranto (oltre che dai centri di Grottaglie, Monteiasi, Sava, Laterza e Mottola, anche dalla provincia di Potenza, da quella di Brindisi - Francavilla Fontana, e Bari - Putignano).

La pervicacia degli indagati è stata dimostrata poi dalla circostanza che l'attività illecita è continuata senza interruzione, anche a fronte del sospetto prima e del rinvenimento poi della telecamera installata.

Nel corso dell’operazione di questa mattina sono stati sequestrati 250 grammi di sostanza stupefacente tra hashish, cocaina ed eroina, la somma di 5.000 euro provento dell’illecita attività di spaccio oltre a tutto il materiale necessario per il confezionamento della droga.

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

San Prisco, 2 arresti per rapina, ricettazione, detenzione e porto abusivo di arma da fuoco in concorso

Nella serata di ieri, in San Prisco (Ce), i Carabinieri del locale Comando Stazione, coadiuvati da personale della sezione operativa della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere, hanno tratto in arresto per rapina, ricettazione,  detenzione ...continua
Polizia di Stato di Isernia, 12 ordinanze di custodia cautelare per traffico e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente

La Polizia di Stato di Isernia sta eseguendo 12 ordinanze di custodia cautelare tra Isernia, Foggia e Roma per il reato di traffico e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Le indagini dei poliziotti della squadra ...continua
Polizia di Stato di Catania, 14 ordinanze cautelari nei confronti di responsabili di delitti di associazione per delinquere di stampo mafioso

La Polizia di Stato di Catania sta eseguendo 14 ordinanze cautelari nei confronti di persone ritenute responsabili, a vario titolo, dei delitti di associazione per delinquere di tipo mafioso (clan Santapaola - Ercolano), estorsione, intestazione ...continua
Napoli-Capodichino, due arresti dei carabinieri per detenzione di cocaina

I carabinieri della stazione di Qualiano hanno arrestato due donne per detenzione di stupefacente a fini di spaccio. Entrambe risiedono in zona “Calata Capodichino” e sono già note alle forze dell’ordine: si tratta di Giuseppina ...continua
Aversa, fermati i componenti del commando che lo scorso 10 marzo ha aggredito due giovani in via San Francesco da Paola

Sono bastati cinque giorni ai Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Aversa per individuare e fermare i componenti del commando che lo scorso 10 marzo ha aggredito con inaudita violenza e rapinato due giovani in via San Francesco ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.