WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Sindacati

A Napoli il primo sportello per i cittadini sovraindebitati

Giovedì 28 giugno la presentazione presso la Seconda Municipalità con i commercialisti napoletani

A Napoli il primo sportello per i cittadini sovraindebitatiNAPOLI - Apre a Piazza Dante, a Napoli, il primo sportello per fornire assistenza a tutti i cittadini in difficoltà economica che vogliano risolvere un indebitamento finito fuori controllo. L’iniziativa nasce in seguito alla convenzione tra Medì, l’Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, e la Seconda Municipalità del capoluogo partenopeo, e sarà presentata giovedì 28 giugno alle 12 nella sala Consiglio della Seconda Municipalità Sala Consiglio (Piazza Dante 93).
“La Legge 3/2012, la cosiddetta “Salva Suicidi”, rappresenta un importante opportunità per il consumatore meritevole, prevedendo un piano per coloro che si sono sovraindebitati in buona fede”, spiega Vincenzo Moretta, presidente dell’Odcec di Napoli. “I commercialisti, attraverso specializzazione e professionalità - ha aggiunto -, rappresentano un supporto fondamentale per risanare la situazione debitoria”.
Il promotore dell’iniziativa Riccardo Izzo, fondatore di Medì e referente dell’Occ, entusiasta, dichiara che “è fondamentale la massima diffusione di questo straordinario strumento, socialmente indispensabile per dare una seconda opportunità alle famiglie in crisi, oltre ad essere anche un’occasione professionale per tanti colleghi”.
“Siamo ben lieti di essere la prima Municipalità e il primo ente locale ad avviare nelle istituzioni uno sportello per affrontare il problema del sovraindebitamento - evidenzia Francesco Chirico, presidente della Seconda Municipalità del Comune di Napoli - Abbiamo ha colto con gran favore l'opportunità di avviare questa collaborazione con l’Odcec e Medì, con i quali abbiamo condiviso la necessità di coinvolgere le assistenti sociali per meglio entrare in confidenza con chi oggi vive una situazione di forte disagio. Con lo sportello che partirà da luglio la Municipalità 2 vuole essere più vicina ai cittadini”.

 


 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Sant'Anastasia - Organico P.M., il sindacato propone soluzioni

Oggi presso il Comune di Sant'Anastasia si è tenuta una riunione sindacale alla quale hanno preso parte C.G.I. L. - C.I.S.L. e U.I.L. ed i rappresentanti della locale R.S.U. per discutere le problematiche afferenti la dotazione organica ...continua
Previdenza: Pagliuca (Cassa ragionieri), Parlamento accolga proposta Durigon su allargamento platea Inpgi

ROMA - "Mi auguro che il Parlamento accolga la proposta del sottosegretario al ministero del Lavoro, Claudio Durigon di allargare la platea degli iscritti all'Inpgi (Istituto di previdenza dei giornalisti italiani) ad altre figure professionali ...continua
Ugl Caserta, Interessati a evoluzioni procedimento di Strasburgo

Riceviamo e pubblichiamo: "Guardiamo con rispetto al procedimento avviato a Strasburgo avente argomento la questione relativa ai nostri territori- E' quanto ha dichiarato il Segretario territoriale della Ugl Caserta ...continua
Importante operazione congiunta di polizia, carabinieri e guardia di finanza a Napoli

SOS IMPRESA-RETE PER LA LEGALITA’ esprime una grande soddisfazione per l’importante operazione di polizia congiunta con la quale è stato arrestato il latitante Marco Di Lauro. Un ringraziamento speciale al sig. Questore di Napoli ...continua
Pmi, Confapi Napoli presenta l'#AperitivoSinergico

NAPOLI – Si terrà domani, giovedì 28 febbraio, alle ore 18.00, presso la sede Confapi in via Sant’Aspreno, 13 (Na) l’evento #AperitivoSinergico nel corso del quale il neoeletto presidente della Confapi Napoli, Raffaele ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.