WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Lavoro

Ancora aggressioni al personale dell'ANM; il sindacato chiede più tutela

Ancora aggressioni al personale, ancora violenza verso i lavoratori dell'ANM, siano essi autisti, controllori, ausiliari, addetti al controllo della sosta... in una città che sta diventando sempre più invivibile, i lavoratori si sentono ormai come un bersaglio mobile su cui vengono scaricate pulsioni violente o frustrazioni degli utenti, a nulla vale la presenza dei Vigili Urbani, per evitare che dalle parole si passi ai fatti, come nell'ultimo caso in cui un parcheggiatore abusivo non si è fatto scrupolo di picchiare un ausiliario al traffico, e purtroppo dobbiamo registrare che nulla viene fatto sia dall'Azienda, che dal Comune di Napoli per tutelare l'incolumità di questi lavoratori, per garantire quindi la sicurezza dei propri dipendenti, così come nulla vien fatto da Prefettura, Questura e Comando dei Carabinieri per incrementare i controlli.

Viviamo un momento cruciale per cercare di salvare l'Azienda ANM, i lavoratori sono impegnati al massimo per riqualificarsi e per cercare di recuperare, dalla sosta a pagamento, dall'evasione e dall'elusione tariffaria col controllo dei biglietti, quante più risorse possibili per contribuire a trovare nuove risorse economiche, ma non scorgiamo, dall'altra parte, nessun aiuto concreto, nessuna tutela, al punto che se qualcuno di noi viene aggredito mentre sta svolgendo il proprio lavoro, poi deve personalmente sporgere denuncia e... sempre personalmente deve pagare l'avvocato per la causa contro chi lo ha malmenato.

Viviamo il paradosso che chi ha, con le sue scelte direzionali, contribuito attivamente a far precipitare l'ANM in amministrazione controllata, l'anticamera del fallimento, non ha pagato e non pagherà mai per i propri errori, mentre i lavoratori, come al solito, oltre a cambi di qualifica, di residenza lavorativa e orari di lavoro, devono anche pagare sulla propria pelle per le aggressioni che subiscono e di tasca propria per tutelarsi in sede legale.

Il Sindacato OR.S.A. chiede all’ANM di tutelare realmente e completamente, fisicamente e legalmente, tutto quel personale vittima di aggressioni durante l’orario di lavoro, perché saranno proprio questi i lavoratori che alla fine, con la propria opera, salveranno l’Azienda.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Ordine degli Architetti, al via risparmi per 80mila euro

NAPOLI – Prende forma il nuovo Consiglio dell'Ordine degli Architetti di Napoli. Nell'ultima seduta, sono stati nominati i vicepresidenti che affiancheranno il presidente, prof. Leonardo Di Mauro, e sono state attribuite le deleghe ...continua
Manovra, Rostan (LeU): credito d’imposta per videosorveglianza negli studi medici e Fondo per presìdi fissi delle forze negli ospedali.

“La sicurezza dei medici, degli operatori sanitari e dei loro pazienti deve essere la priorità in un Paese come il nostro che intende vantare uno dei sistemi sanitari più efficienti al mondo. Presenterò due emendamenti. ...continua
A Villa Bruno il Governatore De Luca spiega il Piano per il Lavoro della Regione Campania alla presenza dei sindaci del Vesuviano

San Giorgio a Cremano, 12 novembre 2018 - Piano Lavoro per la Regione Campania. A San Giorgio a Cremano il Governatore Vincenzo De Luca presiederà l'incontro in cui sarà esposto il programma che prevede la assunzione di circa 10 ...continua
Attivato lo Sportello informativo per acquisto abbonamenti Mobilità

Regione Campania: abbonamento gratuito ai mezzi pubblici terrestri e marittimi per gli studenti. Anche per l’anno scolastico 2018/ 2019, la Regione Campania mette a disposizione gli abbonamenti gratuiti per i ragazzi da 11 a 26 anni di età. ...continua
Firmato il contratto che definisce il progetto del parco di settore nel distretto di Baoshan

Trieste, 5 novembre 2018 – Alla presenza del Vice Primo Ministro e Ministro dello sviluppo economico e del Lavoro Luigi Di Maio e del Presidente di Cassa depositi e prestiti Massimo Tononi, l’Amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.