WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Eventi

Nasce il G.R.O.C.A., gruppo di ricerca e divulgazione nell’ambito della cosmologia e dell’astronomia

È stato presentato stamattina a Torino, nel corso di una conferenza stampa, il G.R.O.C.A. (di seguito GROCA).

Il GROCA – acronimo di GRUPPO di RICERCA e OSSERVAZIONE COSMOLOGICA e ASTRONOMICA – è la divisione del progetto COSMOBSERVER creato per effettuare ricerche, osservazioni e attività divulgative rivolte ai tecnici e al grande pubblico. Attiva dal 2015, questa divisione di COSMOBSERVER è stata presentata ufficialmente alla stampa, dopo un lungo periodo di strutturazione.

Un progetto fortemente voluto dal fondatore di COSMOBSERVER, Emmanuele Macaluso, e che si inserisce nella strategia che porta il progetto di divulgazione scientifica dedicato all’astronomia, astrofisica e astronautica, dal mondo virtuale a quello reale. Cosa rara e in controtendenza in questo periodo storico.

La nascita del GROCA rappresenta un importante tassello nella strategia di COSMOBSERVER – dichiara il divulgatore esperto di comunicazione Emmanuele Macaluso, che continua – oltre all’attività di divulgazione scientifica, che ci contraddistingue fin dalla fondazione, da oggi formalizziamo la nostra volontà di fare ricerca nell’ambito astronomico e astrofisico. Un impegno che prevede anche la creazione di partnership strategiche e sponsorship prestigiose”.

Il GROCA avrà il compito di coordinare studiosi, ricercatori, astrofili e appassionati nell’organizzazione di spedizioni che saranno svolte in alta quota, o comunque lontane dai centri abitati. Purtroppo l’Italia, e in particolar modo l’area settentrionale, rappresenta una delle zone più inquinate dal punto di vista dell’inquinamento luminoso al mondo. Questo fattore, più volte segnalato da COSMOBSERVER in articoli e attività di sensibilizzazione, obbligherà il gruppo a spostarsi verso le montagne o verso aree (anche in altri Stati) non inquinate, e che permettano una buona visione del cielo stellato.

Fanno parte del GROCA: astronomi, astrofisici, astrofili, divulgatori e appassionati del cosmo.

Gli ambiti operativi del gruppo sono: Inquinamento luminoso (ricerca, mappatura aree e campagne di divulgazione e sensibilizzazione), planetologia, osservazione e ricerca lunare, divulgazione astronomica e astrofotografia.

Di seguito il link diretto alla pagina del GROCA su COSMOBSERVER:

http://www.cosmobserver.com/GROCA.htm






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Comune di Napoli, Per il giocattolo sospeso superate le 1.400 donazioni

E' stata presentata questa mattina a Palazzo San Giacomo la fase finale della quarta edizione del progetto «Il giocattolo sospeso», l’iniziativa del Comune di Napoli per donare giochi e giocattoli ai bambini delle famiglie ...continua
A Valencia tra arte, sport, cultura ...

Esplorate. Sognate. Scoprite. Valencia vi attente !  ...continua
Comunicato Stampa. Presentazione convegno 'L'Arco di Traiano a Benevento e gli Archi trionfali romani'

E' stato presentato questa mattina il convegno internazionale “L'Arco di Traiano a Benevento e gli Archi trionfali romani tra ideologia e propaganda” che si terrà  il 21 e 22 Febbraio a Benevento. L'evento è ...continua
Napoli, Al PAN in programma la Mostra "Sotto Sopra" di Omar Hassan

Sarà inaugurata sabato 22 febbraio 2020, alle ore 17.00, alla presenza dell’Assessore alla Cultura e al Turismo, Eleonora de Majo, la mostra di Omar Hassan, che sarà poi visitabile, nel Palazzo delle Arti di Napoli, fino al prossimo ...continua
Rotary Pozzuoli, celebrati 10 anni di service

Si è celebrato nella splendida cornice dell’Hotel Gli Dei il decennale del Rotary Pozzuoli, nato appunto l’11 febbraio 2010, per la gioia del Presidente in carica Lucio de Rogatis e del socio promotore e fondatore del Club, Bruno ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.