WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Eventi

“In... Quadriamo Castellammare”, fino al 13 maggio le opere di Umberto Cesino al Miramare

(29/04/2018)

Venti opere del pittore stabiese Umberto Cesino sono in mostra nei saloni dell'Hotel Miramare, a Castellammare di Stabia (Napoli), fino a domenica 13 maggio. La rassegna si intitola "In… Quadriamo Castellammare MMXVIII". "I quadri di Cesino - scrive Carlo Avvisati nella prefazione al catalogo - profumano un poco di liberty: l'artista ha riproposto con tecniche grafiche e colori pastello le architetture, i personaggi e le scene di vita di una Castellammare di Stabia che alla fine dell'Ottocento era tra le più belle e importanti città europee e che oggi non esiste se non nei colori seppia delle foto dell'epoca". E, appunto, fonte d'ispirazione dei quadri di Cesino, rilevano i promotori della mostra in una nota, "sono le immagini fine Ottocento dell'archivio storico di Giuseppe Plaitano una selezione delle quali viene proposta in mostra nei caratteristici "seppia" dei calotipi stampati con sali d'argento, tanto in uso nella fotografia fin de siecle". La caratteristica delle opere è l'introduzione di un "esterno dirompente" dentro l'antica immagine. Cesino "In…. Quadra" nella scena della foto originaria un elemento: un ragazzo, un cane, un personaggio o un gruppo di persone che prendono vita in scene nelle quali, prima, erano assenti. "In questo modo, l'antica Stabiae pur mantenendo la sua connotazione di città campana, si veste di forme e colori che potrebbero essere benissimo confrontate con quelle di una Parigi fin de siecle di Van Gogh o Beraud, tra gli altri" si sottolinea ancora. La bellezza dei colori, a volte, marcati, altre, delicati, viene esaltata "anche dalla purezza grafica e dal tratto preciso e puntale". "Consentendo, così, all'artista di «In… quadrare» la sua città in una sorta di cornice temporale decorata di delicata poesia e dolcezza. Un bronzetto raffigurante San Catello, ancora opera di Cesino, e un antico visore stereoscopico chiudono la rassegna" conclude la nota.

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

24 settembre 2020 - 24 settembre 2021: il Museo Archeologico di Castellammare di Stabia “Libero D’Orsi” compie un anno!

...continua
Stabiae Street: dal 27 settembre al 1 ottobre nel centro storico

Il progetto mira a raggiungere, nel medio termine, il maggior numero possibile di muri, volte e spazi del centro storico così da realizzare, per i cittadini ed i turisti, una passeggiata tra l’arte contemporanea murale Dal ...continua
La Notte dei Filosofi 2021 al Maschio Angioino di Napoli

Come ogni anno, puntuale, ritorna la Notte dei Filosofi, questa edizione è dedicata alla ripresa alla vita. L’evento è ospitato nella rassegna Ritmi di sole, di mare, di viaggio, di sud, promossa dal Comune di Napoli – ...continua
Due giornate nella lingua dei segni ai musei del Sacro Monte di Varese. L’arte diventa inclusiva

Sabato 25 e domenica 26 settembre, in occasione delle Giornate europee del patrimoio, Archeologistics in collaborazione con il Gruppo IntegraLIS di Varese propone due esperienze in LIS, la lingua dei segni italiana, per scoprire in una veste nuova ...continua
L’Arcidiocesi Sorrento Castellammare di Stabia, ha avuto il privilegio di ospitare Edith Bruck

Scrittrice, poetessa, traduttrice e regista di grande fama, ha presentato ieri sera, presso il suggestivo sagrato della Cattedrale di Sorrento, il suo ultimo lavoro letterario, Il pane perduto (edito La Nave di Teseo) finalista al Premio Strega ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.