WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca

Polizia di Stato di Como, 13 perquisizioni a carico di appartenenti al sodalizio di estrema destra “Veneto Fronte Skinheads”

Stamani la Polizia di Stato ha operato 13 perquisizioni locali e personali disposte dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Como a carico di appartenenti al sodalizio di estrema destra “Veneto Fronte Skinheads”, indagati in concorso per il reato di violenza privata.

I provvedimenti sono stati eseguiti dai poliziotti delle D.I.G.O.S. di Como, Brescia, Genova, Lodi, Mantova e Piacenza, città di residenza degli indagati, con il coordinamento del Servizio per il Contrasto dell’Estremismo e del Terrorismo Interno della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione- UCIGOS.

I fatti per i quali si procede risalgono al 28 novembre u.s. quando, nel corso di una riunione tenutasi nel capoluogo lariano organizzata nel Chiostrino di Sant’Eufemia dall’associazione “Como senza frontiere”, un gruppo di estremisti di destra ha fatto irruzione nella sala del convegno dando lettura ad un comunicato, a firma della suddetta formazione e dal titolo “Como senza frontiere: ipocriti di mestiere”, contro le attività delle organizzazioni impegnate nell’accoglienza dei migranti.

L’attività investigativa, immediatamente sviluppata dalla Digos di Como con il concorso dagli altri uffici della Polizia di Stato citati, in un primo tempo ha consentito di individuare, con il supporto di riprese audio-video, tutti i responsabili dell’azione, noti appartenenti alla compagine di destra in argomento, già evidenziatisi per la partecipazione ad iniziative propagandistiche in varie località del territorio nazionale ed, in alcuni casi, per il compimento di illegalità ed azioni violente.

La Digos di Como ha poi depositato presso quella Procura della Repubblica una dettagliata informativa con la quale sono stati ricostruiti meticolosamente i fatti delittuosi e generalizzati compiutamente i responsabili.

L’autorità Giudiziaria ha quindi emesso decreti di perquisizione locale e personale al fine di acquisire elementi probatori utili per la prosecuzione dell’inchiesta.

All’esito delle operazioni è stato rinvenuto e sequestrato materiale documentale al momento argomento di un’approfondita analisi da parte dei poliziotti delle Digos e del  Servizio per il Contrasto dell’Estremismo e del Terrorismo Interno- UCIGOS

Nei confronti degli attivisti locali il Questore di Como ha avviato il procedimento per l’adozione dell’ ‘Avviso Orale’ mentre ai militanti delle altre province è stato contestualmente notificato il provvedimento del “Foglio di Via Obbligatorio”.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Pozzuoli, Lavori su una condotta regionale: da domani pomeriggio a venerdì mattina mancherà l'acqua a Licola Mare e Reginelle

La direzione del Ciclo Integrato delle Acque della Regione Campania ha comunicato che per lavori urgenti ed indifferibili da effettuare sulla condotta DN 500 sulla tratta Mugnano di Napoli-Castelvolturno, sarà interrotta l'erogazione ...continua
Morcone, sottoposti a fermo 2 cittadini georgiani e uno ucraino indiziati per furto in abitazione

I Carabinieri della stazione di Morcone, coadiuvati dai colleghi della stazione di Guardia Sanframondi e da quelli dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Cerreto Sannita, nella tarda serata di ieri hanno fermato e sottoposto a fermo ...continua
Monte di Procida, banda di 4 malviventi arrestata dai carabinieri

Dalibor Radosavljevic, 22enne di Napoli, Nebojsa Radosavljevic, 29enne, Robert Mitrovic, 27enne, già noti alle forze dell’ordine e T.I., 28enne di origine serba incensurato, sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Pozzuoli ...continua
Carabinieri Forestale Campania, Sequestrato un deposito incontrollato di rifiuti

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Buccino, nell’ambito di mirati controlli volti a prevenire e reprimere azioni e condotte in danno dell’ambiente, hanno accertato una gestione illecita di rifiuti. Nella zona industriale ...continua
Brusciano, i carabinieri sequestrano 3 bombe artigianali

Durante perquisizioni nel complesso popolare della “219”, nelle cantine comuni di una palazzina, i carabinieri di Brusciano hanno rinvenuto 3 ordigni artigianali. Le bombe pesano complessivamente 4,3 chili. Gli ordigni sono stati messi ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.