WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Sindacati

Whirlpool, il team di Napoli non molla!

I lavoratori scendono in piazza.

Napoli, giovedì 23 luglio.

"E' nostro interesse che la fabbrica rimanga aperta, parliamo di un gruppo che non è fallito. Vogliamo lavorare, come stiamo continuando a fare nonostante tutto, e restare con la Whirlpool!"

Sono queste le parole di Roberto, operatore della qualità dell'azienda di Napoli.

L'odissea dei dipendenti della multinazionale, infatti, dura da più di un anno, da quando, il 31 maggio 2019, è stata annunciata la chiusura del sito di Napoli per mancate risorse economiche.

"A Napoli il lavoro c'è, ma di che tipo?"

La fabbrica, situata nella periferia est del capoluogo, garantisce una stabilità finanziaria a più di quattrocento famiglie che, al contrario, si ritroverebbero ad affrontare la triste realtà precaria che ammala molti quartieri dell'area napoletana.

Alla mobilitazione di ieri, hanno preso parte anche alcuni rappresentati di altri siti italiani, consapevoli di essere in una condizione di totale vulnerabilità qualora si decidesse di elidere lo stabilimento napoletano. Un effetto domino che spaventa ma che non scoraggia.

La manifestazione, al grido di "Napoli non molla", ha preso vita alla stazione di Mergellina, unendosi in un corteo che si è poi stazionato a Piazza dell Repubblica, dinanzi al consolato statunitense.

Hanno preso parola diversi sindacati, che hanno tenuto a sottolineare la forza e l'unione del team Whirlpool, e la solidarietà che ha suscitato anche fra le varie aziende operanti nella zona.

"La situazione che sta vivendo la Whirlpool rappresenta un po' tutta la condizione campana." - ci spiega Luigi Di Maggio della Siram - "Non è la prima azienda che sta chiudendo, e non sarà neanche l'ultima se non facciamo qualcosa di clamoroso."

Fra la folla di manifestanti, l'ultimo messaggio è diretto al Presidente del Consiglio.

"Ci rivolgiamo al Presidente Conte; gli chiediamo di dimostrare che ha davvero a cuore l'economia italiana, che ha davvero a cuore il sud Italia e l'industria, e ch'è davvero capace di rilanciare gli investimenti in questo paese, a partire dalle grandi vertenze. Fra le grandi vertenze, c'è sicuramente quella Whirlpool."






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Il Codacons evidenzia un presunto aumento di stipendio del presidente dell’INPS

TRIDICO: SARÀ SOTTOPOSTO ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA E ALLA CORTE DEI CONTI L:AUMENTO DI STIPENDIO DEL PRESIDENTE DELL'INPS NON SEMBRA VI SIANO RAGIONI VALIDE PER RADDOPPIARE UNO STIPENDIO GIÀ ECCESSIVO Il caso del presunto ...continua
Marianna Grande (Ugl Caserta) scrive a Carnevale (Spazio Donna): "Donne unite contro la violenza di genere"

"Accogliamo con piacere l'approdo del cortometraggio dal titolo 'L'Aurora' alla finale del Capri Movie International Film Festival". Comincia così il messaggio che ha rivolto questa sera la Vice Segretaria della ...continua
Scuola, Confapi: quelle paritarie organizzate meglio

NAPOLI – Le scuole paritarie pubbliche aprono in punta di piedi, nessuno del Governo centrale o regionale, ha speso una parola per la loro riapertura. I mass media, giornali e televisioni, non fanno altro che insistere sulle difficoltà ...continua
All’Agenzia delle Entrate su appuntamento Dal 15 settembre parte il nuovo modello di accoglienza presso gli uffici

Dal 15 settembre in Campania, cambiano le modalità di accesso in Agenzia. Si parte con gli Uffici territoriali di Aversa, Caserta e Salerno per poi estendersi gradualmente agli altri uffici. Il canale di comunicazione privilegiato resterà ...continua
Espugnato (Ugl Maddaloni): "La Buttol si scusi con i suoi lavoratori

"La Buttol ha disatteso gli accordi faticosamente conseguiti lo scorso 30 Giugno, non ci resta che proclamare lo stato di agitazione". E' quanto ha dichiarato questa mattina il responsabile zonale della Ugl di Maddaloni, popoloso comune ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.