WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Sindacati

Del Gaudio (Ugl Pensionati Caserta): "Ci sono ritardi intollerabili in materia di anticipazioni bancarie del TFS"

Il segretario della Ugl Pensionati Caserta Vincenzo del Gaudio esprime rammarico e disappunto per quanto sta accadendo ai pensionati del pubblico impiego che hanno beneficiato di quanto previsto dal decreto legge n. 4 del 28 gennaio 2019 convertito con modificazioni dalla legge n. 26 del 28 marzo 2019. Tale decreto prevede infatti all'articolo 23 la possibilità per i dipendenti pubblici neo pensionati, sia con “Quota 100” che con la Legge Fornero, di ottenere un anticipo/prestito dal settore bancario fino a 45.000 euro del TFS/TFR maturato; “anticipo/prestito” che comunque contempla il pagamento di un interesse, seppur non eccessivo, a carico del beneficiario. Il 22 aprile 2020, dopo varie peripezie, con il DPCM n. 51 pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 150 del 15/06/2020 ed entrato in vigore il 30 Giugno, sembrava si fosse finalmente giunti alla conclusione della vicenda, ma purtroppo sembra che così non sia. La procedura per poter accedere al “prestito bancario” per l'anticipazione del TFS/TFR,  che prevede come fase iniziale la quantificazione e certificazione dell'importo spettante da parte dell’INPS, può essere conclusa, se tutto va bene, in 135 giorni circa dal momento in cui viene richiesta la quantificazione/certificazione all’INPS all’accredito sul conto corrente del pensionato che ha fatto richiesta dell’anticipo/prestito. L'importo del TFS/TFR è stato, da sempre, utilizzato dai pensionati per l'acquisto o ristrutturazione di una casa, per avviare una attività per un figlio e purtroppo in molti casi per sostenere spese sanitarie, tutte spese che in questo particolare momento di crisi avrebbero potuto dare una mano all'agognato rilancio dell'economia nazionale immettendo liquidità sul mercato e senza nessun “esborso” da parte dello Stato (il TFS/TFR dovrebbe essere accantonato almeno ogni anno dal datore di lavoro per poterlo liquidare al pensionato al momento del collocamento a riposo).

"Siamo giunti alla fine del mese di Luglio" spiega il sindacalista "e a distanza di oltre un anno e mezzo dal decreto legge n. 4/2019 ancora nulla si sa su quando sarà possibile ottenere il prestito od avviare la procedura per ottenerlo. Auspicando che gli ultimi necessari adempimenti possano essere portati a termine in tempi brevi" ha concluso del Gaudio "manterremo alta l'attenzione sull'argomento - d'intesa con la Segreteria Nazionale - per consentire ai neo pensionati di poter entrare in possesso di quanto  loro spettante".






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Il Codacons evidenzia un presunto aumento di stipendio del presidente dell’INPS

TRIDICO: SARÀ SOTTOPOSTO ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA E ALLA CORTE DEI CONTI L:AUMENTO DI STIPENDIO DEL PRESIDENTE DELL'INPS NON SEMBRA VI SIANO RAGIONI VALIDE PER RADDOPPIARE UNO STIPENDIO GIÀ ECCESSIVO Il caso del presunto ...continua
Marianna Grande (Ugl Caserta) scrive a Carnevale (Spazio Donna): "Donne unite contro la violenza di genere"

"Accogliamo con piacere l'approdo del cortometraggio dal titolo 'L'Aurora' alla finale del Capri Movie International Film Festival". Comincia così il messaggio che ha rivolto questa sera la Vice Segretaria della ...continua
Scuola, Confapi: quelle paritarie organizzate meglio

NAPOLI – Le scuole paritarie pubbliche aprono in punta di piedi, nessuno del Governo centrale o regionale, ha speso una parola per la loro riapertura. I mass media, giornali e televisioni, non fanno altro che insistere sulle difficoltà ...continua
All’Agenzia delle Entrate su appuntamento Dal 15 settembre parte il nuovo modello di accoglienza presso gli uffici

Dal 15 settembre in Campania, cambiano le modalità di accesso in Agenzia. Si parte con gli Uffici territoriali di Aversa, Caserta e Salerno per poi estendersi gradualmente agli altri uffici. Il canale di comunicazione privilegiato resterà ...continua
Espugnato (Ugl Maddaloni): "La Buttol si scusi con i suoi lavoratori

"La Buttol ha disatteso gli accordi faticosamente conseguiti lo scorso 30 Giugno, non ci resta che proclamare lo stato di agitazione". E' quanto ha dichiarato questa mattina il responsabile zonale della Ugl di Maddaloni, popoloso comune ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.