WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Confiscati beni per quasi 3 milioni di euro a imprenditore affiliato al clan Massaro - Di Paolo di San Felice a Cancello


La Guardia di Finanza di Marcianise e i Carabinieri di Maddaloni hanno eseguito la confisca di beni per un valore di circa 3 milioni di euro, disposta dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di PESCE Michele, imprenditore di San Felice a Cancello, intraneoal clan camorristico “MASSARO – DI PAOLO”, attivo nei Comuni di San Felice a Cancello e Santa Maria a Vico.
Nel febbraio 2015, la Guardia di Finanza aveva eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 3 soggetti, emersi dalle indagini come responsabili, a vario titolo, dei reati di usura, estorsione e riciclaggio, tutti aggravati dall’utilizzo del “metodo mafioso”.
Nel corso delle indagini, era stata dimostrata un’intensa attività usuraia ed estorsiva, svolta con sistematicità e a livello “imprenditoriale” ma accompagnata da frequenti richieste vessatorie esercitate con i metodi intimidatori tipici delle associazioni camorristiche.
I proventi di tali attività illecite venivano poi riciclati in attività commerciali, investimenti e strumenti finanziari, molti riconducibili direttamente a figli e nipoti dell’imprenditore, talvolta ancora minorenni.
Gli accertamenti patrimoniali eseguiti dalla Guardia di Finanza hanno ricostruito oltre dieci anni di flussi finanziari, investimenti mobiliari e immobiliari, acquisizioni societarie eseguite dal nucleo familiare di PESCE Michele, individuando una significativa sproporzione tra il tenore di vita e i redditi dichiarati.
Tutti i beni acquisiti con risorse finanziarie non giustificate sono stati oggetto di sequestro eseguito nel febbraio 2017. All’esito dell’istruttoria svolta a contraddittorio pieno, il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – Sezione Misure di Prevenzione ha disposto la confisca di beni per circa 3 milioni di euro, eseguita oggi in sinergia da Guardia di Finanza e Carabinieri.
Sottratti definitivamente alla criminalitànumerosi immobili a uso commerciale e abitativo, terreni e autoveicoli,ma anche disponibilità finanziarie, 2 diamanti da investimento e un noto bar di San Felice a Cancello (CE).
L’attività odierna rappresenta un’ulteriore conferma della profonda attenzione delle Forze di Polizia per l’aggressione patrimoniale nei confronti della criminalità organizzata, con particolare riferimento al fenomeno dell’usura e al riciclaggio del denaro “sporco” in attività imprenditoriali lecite.
Grazie agli strumenti normativi previsti dal Codice Antimafia, è stato possibile sottrarre definitivamente al clan, già prima della conclusione dei processi penali, risorse economiche ormai pienamente “ripulite” e inserite nel circuito economico legale, con conseguente alterazione della concorrenza con gli imprenditori onesti.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Napoli – Pianura: Lotta alle truffe ai danni di anziani. Carabiniere libero dal servizio arresta 20enne truffatore

I Carabinieri della stazione di Napoli Pianura hanno arrestato per truffa un 20enne incensurato del quartiere Ponticelli. Aveva convinto una signora – con l’aiuto del complice - a farsi dare 4mila e 200 euro in contanti per un pacco ...continua
Cicciano: Violenza di genere. Terrorizzava la sorella e i genitori. Carabinieri arrestano 44enne

I Carabinieri della Stazione di Cicciano hanno dato esecuzione all'ordinanza della misura cautelare personale in carcere emessa dal tribunale di Nola nei confronti di un 44enne, già noto alle ffoo. L’uomo, negli ultimi tre mesi, ...continua
Giugliano: Sicurezza ambientale. Servizio di contrasto allo smaltimento illecito di rifiuti

I Carabinieri delle Stazioni di Giugliano e Qualiano, insieme ai Carabinieri forestali di Pozzuoli, del Reggimento Campania e del personale della Polizia Municipale di Giugliano, hanno effettuato un controllo in una zona rurale in prossimità ...continua
Qualiano: Riduzione in schiavitù. Carabinieri arrestano 39enne

I carabinieri della Stazione di Qualiano, coordinati dalla Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli - hanno dato esecuzione ad una misura cautelare in carcere nei confronti di Allciu Bashkim, 39enne di origini ...continua
Napoli: spaccio a Piazza Garibaldi. Carabinieri arrestano pusher. Cittadini aiutano a rintracciarlo

I Carabinieri della stazione di Napoli Borgoloreto hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Marcello Moccia, 38enne del quartiere Ponticelli già noto alle forze dell’ordine Alcuni cittadini hanno chiesto aiuto ai militari ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.