WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Inquinamento fiume Sarno: sequestrato impianto di depurazione aziendale

Roma, 22 mag. - «Tolleranza zero per chi inquina il fiume Sarno. Siamo con il fiato sul collo dei responsabili di questi scempi e non abbiamo intenzione di fare sconti a nessuno». A parlare è il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, che commenta il nuovo sequestro effettuato nell’ambito della campagna di controlli tesa a verificare la regolarità degli scarichi industriali e civili recapitanti nel fiume Sarno e suoi affluenti. Controlli condotti dai militari della Stazione Carabinieri forestale di Sarno che hanno dato esecuzione, presso lo stabilimento della società La Doria SpA sito in Sarno, a un decreto di sequestro emesso dal Tribunale di Nocera Inferiore.

«Questo è un attacco al territorio – aggiunge il ministro –, un’offesa ai cittadini e a tutti quegli imprenditori che con grandi sacrifici portano avanti le proprie aziende nel pieno rispetto delle regole e del territorio che li ospita»

Il sequestro preventivo ha interessato, in dettaglio, le vasche situate a valle dell’impianto di depurazione del sito produttivo, vasche non indicate quali aree di deposito temporaneo nell’atto di autorizzazione e nelle quali erano illecitamente depositati rifiuti liquidi e fanghi. Ha interessato, inoltre, l’impianto di osmosi e filtrazione del sito produttivo poiché, durante il ciclo industriale, le acque da lì provenienti venivano scaricate direttamente nel Rio Foce, affluente del fiume Sarno e ricadente fra l’altro nel Parco Regionale del Fiume Sarno, senza che fossero sottoposte ai prescritti trattamenti di depurazione.

«Negli ultimi mesi, e soprattutto con la fine del lockdown – conclude – ho ricevuto tantissime segnalazioni, fotografie e denunce di cittadini. L’attenzione è alta, segno che la sensibilità ambientale è cambiata, c’è maggiore consapevolezza che il territorio in cui viviamo bisogna amarlo e rispettarlo, denunciando ogni scempio ai danni della natura. A questi cittadini e alle forze dell’ordine impegnate quotidianamente, va il mio personale ringraziamento».

Nel dettaglio, a seguito degli accertamenti condotti dal medesimo reparto Carabinieri ed ai quali hanno collaborato tecnici del Dipartimento Provinciale di Salerno dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale Campania e tecnici dell’ente Parco Regionale del Bacino Idrografico del Fiume Sarno, il Sostituto Procuratore della Procura di Nocera Inferiore, dott.ssa Anna Chiara Fasano, titolare dell’indagine ed il Procuratore della Repubblica dott. Antonio Centore hanno richiesto l’emissione del provvedimento di sequestro accolta dal GIP dott. Giovanni Pipola del Tribunale di Nocera Inferiore.
 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Sequestrato manufatto in via Manzoni a Napoli

Gli agenti della Polizia Municipale della Tutela Edilizia e U.O. Chiaia hanno individuato un manufatto realizzato in assenza di titoli autorizzativi in un area assoggettata a vincolo monumentale.Gli agenti di Polizia Giudiziaria, ai quali era stato ...continua
il bilancio dei primi 10 giorni di luglio della Polizia di Stato in ambito ferroviario.

25 arrestati, 327 indagati e oltre 60.000 identificati. 7 tonnellate di rame granulato e 40 tonnellate di materiali ferrosi recuperati. 235.000 euro di sanzioni elevate per gestione illecita di rifiuti. 25 arrestati, 327 indagati e 60.075 identificati...continua
Vairano Patenora - Sequestrato bosco per uso illeciro

Militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Vairano Patenora (CE), durante un’attività di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione degli incendi boschivi, hanno accertato in comune di Vairano Patenora (CE), ...continua
Sessa Aurunca - Sequestrati 250 Kg di marijuana e arrestate tre persone

In Sessa Aurunca, i carabinieri dell’Aliquota Operativa della locale Compagnia hanno tratto in arresto, per coltivazione di piantagione di marijuana, tre persone italiane: un 35enne del posto, un 24enne ed un 23enne di Marano di Napoli. I ...continua
Frignano - Arrestato un 42enne per maltrattamenti in famiglia

In Frignano, i carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto un 42enne del posto per maltrattamenti in famiglia nei confronti della 42enne moglie convivente, detenzione di arma clandestina, e possesso di documenti falsi. L’uomo, ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.