WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Politica

Boscoreale, scontro Cirillo-Diplomatico

Il coordinatore di Fratelli d'Italia attacca il primo cittadino

Fabio Cirillo, responsabile cittadino per Boscoreale di Fratelli d'Italia, replica alle dichiarazioni del sindaco Antonio Diplomatico che lo ha accusato di perdita di tempo in occasione di una sua segnalazione al Prefetto sull'utilizzo degli uomini del corpo dei vigili urbani durante il lockdown. Delfino di Tafuro, Cirillo dall’età di 15 anni fa parte del centrodestra boschese. Riceviamo e pubblicato il comunicato dell’avvocato Cirillo. “Ho ricevuto un attacco frontale e scomposto dal Sindaco di Boscoreale Dott. Antonio Diplomatico che, raccontando in un'intervista dei suoi “grandi risultati” poi di fatto l'ha utilizzata per attaccarmi. In verità dispiace che in un momento come questo la priorità del Sindaco e di alcuni della sua maggioranza sia occuparsi di me mentre invece sarebbe auspicabile che l’energia e la foga che impegnano per attaccarmi la utilizzassero per risolvere i molti problemi del paese aggravati dalla problematica del   Covid-19. Infatti, mentre si gioca al teatrino della politica, la verità è che la cittadinanza non ha ricevuto nessuna risposta. In via generale apprendiamo che tutto va bene, anzi benissimo, ciò che non va bene non dipende dal Sindaco  ma dalle pregresse amministrazioni e/o dai funzionari che sono stati inadempienti. 

Ci riferiamo nello specifico all’ormai ex funzionario titolare di svariate e importanti deleghe al punto di essere considerato dalla vulgata la vera eminenza grigia dell’amministrazione, alias dott. Celentano. Da un lato il sindaco si smarca dall’operato di questo Richelieu, dall’altro egli stesso lo ha promosso a capo del comando dei vigili urbani, con la motivazione fragile ed inaccettabile che intanto la situazione era stata ereditata e che comunque non vi era altra persona disponibile. Stessa solfa vale per la protezione civile inesistente, mentre invece è  ben presente nel comune di Boscotrecase, molto più piccolo ma egregiamente amministrato  da una giunta di area di sinistra.

 Il Sindaco, facendoci sentire lo stridore delle unghie sugli specchi sui quali cerca di arrampicarsi, da una parte afferma che l’aveva organizzata già ad agosto, dall’altra  contraddicendosi, conferma che stante l’urgenza della situazione, ha provveduto a convocare i vecchi iscritti alle associazioni di protezione civile. Dunque, per il Sindaco l’operatività si confonde con la nomina di un capo mancando inesorabilmente l’obiettivo che è quello del fare. 

Insomma, Diplomatico promuove le dirigenze ma senza preoccuparsi dell’organizzazione, né del  personale operativo. In definitiva, anche nel caso della protezione civile, il  tutto si traduce in un nulla di fatto menando colpe a destra e a manca. Vorremmo ricordare al Sindaco che compito minimo di un amministratore è fare, organizzare, disporre,vigilare sull’operato dei suoi funzionari ricordandogli che tutti i pubblici amministratori ereditano un carico pregresso. 

La differenza appunto, la fa chi pur non ereditando situazioni rosee,  riesce a stabilire un minimo di ordine e disciplina e organizzazione, ed ancora una volta facciamo l’esempio del nostro comune limitrofo che in quanto ad eredità avrebbe potuto comodamente riparare dietro la montagna di inefficienze pregresse. Sappiamo bene invece, che  l’amministrazione  di Boscotrecase piuttosto che piangersi addosso con questo vittimismo che contraddistingue il nostro primo cittadino, si è rimboccata le maniche e sta rinnovando radicalmente il suo paese. Ritornando alle cose di casa nostra, circa la vexata quaestio del comando dei vigili urbani, occorre grande improntitudine per sostenere anche qui che tutto va bene anzi va benissimo, a parte la dirigenza cumulativa di altre dirigenze del Celentano che per stessa ammissione del Sindaco, si legge tra le righe, essere stata assolutamente carente ed inadeguata. Il nostro Sindaco peraltro, omette di dire che  per sei mesi ha consegnato il comando ad una persona che non aveva alcun requisito per poter accedere a tale funzione perpetrando un atto illegittimo nella forma e nella sostanza,  ha consentito allo stesso di snocciolare dati assolutamente inveritieri circa i provvedimenti assunti durante la sua reggenza  ivi compresi il n. dei verbali effettuati, per la qual cosa il sottoscritto è ancora in attesa del confronto pubblico invocato maldestramente dal Diplomatico ma di fatto mai avvenuto. In particolare, ora l’avvento del dott. Bucciero a capo del comando dei vigili urbani, che oggi è stato possibile e 6 mesi fa no , la cui ragione non ci è data di comprendere, è ben accolta da Fratelli d’Italia un pò meno  il provvedimento, discutibilissimo in piena emergenza, di mettere tutto il corpo ausiliario  in ferie forzate, con la giustificazione debole che non essendoci circolazione (rectius circolazione limitata ma non totalmente assente)  ci  lascia l’interrogativo se tale personale poteva essere addetto comunque al lavoro di strada e/o a supporto della protezione civile. 

Inoltre, il Sindaco dovrebbe chiarire quanti vigili, oltre al  personale ausiliario, ha goduto di permessi, congedi e riposi nel periodo emergenziale. Ed invero, significo al Dott. Diplomatico che  i comuni limitrofi ad esempio, hanno sospeso tutti i riposi dei vigili, cosa che avrebbe dovuto fare a maggior ragione anche il nostro comando, attesa la  conclamata carenza di personale aggravata inoltre dalla concessione  delle cd  ferie forzate. Significo all’ottimo Sindaco che oltre a passare il mio tempo su facebook mi diletto a raccogliere anche e soprattutto in questo  periodo di pandemia le lamentele della popolazione, pertanto, leggendo bene le proteste lungi dall’essere vero che il territorio non aveva bisogno di personale addetto alla viabilità, così come dalle lamentele postate su facebook alla pagina pubblica “sei di Boscoreale” (...). Pertanto saremmo curiosi, visto che Diplomatico ostenta anche insofferenza per avergli fatto perdere tempo a lui e al Prefetto, di sapere in queste tre paginette di risposta al Prefetto quali fantasticheria ha partorito, invitandolo poi a darne pubblica conoscenza ai cittadini.

Passando ad altro punto, visto il pubblico encomio che Diplomatico rivolge al suo assessore ai lavori pubblici ci piacerebbe sapere quali competenze ha la Sig.ra Trito per destinarle un assessorato così importante e delicato e che esige necessariamente una preparazione professionale mirata e settoriale, altrimenti, anche in questo caso egregio Dott. Diplomatico ci troviamo di fronte a mera propaganda polpottiana.

Vorrei ricordare al Sindaco, che circa ambiente reale, le azioni operate dall’amministrazione in piena calura estiva  per  “il salvataggio dell’azienda municipalizzata ”, sono quantomeno discutibili e dovrebbero essere vagliate dalla magistratura contabile. Per le fugaci apparizioni della  spazzatrice e degli spazzini tanto osannate dal Sindaco, si rammenta inoltre che il territorio comunale è vasto e molto sporco e certamente non fa onore a lui e alla sua amministrazione ignorare tale dolorosa realtà né tantomeno sminuirla addossando la colpa  a qualche “cretino di turno”. Anche in questo caso, farebbe bene il Dottor Diplomatico passare un po’ di tempo sulle pagine social al fine di fare un bagno di realtà e non vivere sempre in una favola, che è quella del bello addormentato. 

Boscoreale è sporca, sia al centro che in periferia, quest’ultima  completamente ignorata dagli operatori ecologici ( qualificati spazzini dal dott. Diplomatico- sic!!) e contrassegnata da una raccolta dei rifiuti fatta a singhiozzo, estremamente carente per personale e mezzi. 

Sono lieto di apprendere che il Sindaco si pone come obiettivo quello di fare politica con la P maiuscola, ma in tal senso occorre che innanzitutto egli non scarichi le responsabilità dei ritardi e degli inadempimenti  sugli altri  o sulle pregresse amministrazioni, occorre  rimboccarsi le maniche e lavorare con una progettualità politica di più ampio respiro, ascoltando i cittadini e le loro lamentele anche  quelle espresse attraverso i social, piuttosto che vivere in un mondo fiabesco distante e indifferente alla voce della gente,  tratto distintivo dell’uomo Diplomatico e dei suoi sodali. In definitiva vorremmo dirgli che i cittadini  vivono un paese e un’amministrazione che è ben diversa da quella fantasticata  dal suo Sindaco. 

Circa poi la rivendicata indipendenza ed autonomia decisionale, ricordiamo al Dott. Diplomatico che è noto a tutti, che l’altra faccia dell’ ampio consenso ricevuto a suo tempo è quello di essere costantemente ostaggio del suo gruppo politico. Fa stupore al sottoscritto che per qualsiasi necessità anche vitale di questo paese, Diplomatico invochi la carenza di uomini e/o di disponibilità economica chiedendo ai cittadini tutti  di mordere ancora una volta la polvere ma colpo di scena per componenti del Coc (i cui compiti sono ancora oscuri) e che si ricorda essere composto da dipendenti comunali con regolare stipendio, lo stesso stia pensando di dare “un contributo economico”. Atto che se messo in pratica è eticamente immorale atteso il grave momento per il quale è stata richiesta la solidarietà a livello nazionale. A proposito di solidarietà, voglio augurarmi che tutti i consiglieri comunali nonché la giunta  abbiano donato i propri gettoni di presenza attraverso il cc istituito dal comune per aiutare i bisognosi. Dal mio canto oltre ad essere molto presente sui social mi  impegnerò, attraverso il partito ad operare una colletta da destinare alle famiglie veramente bisognose dandone pubblicamente rendicontazione alla fine della raccolta. 

Non posso dire che altrettanta trasparenza sia stata operata da questa amministrazione per la distribuzione dei pacchi alimentari, dove parrebbe, che persone non esattamente indigenti abbiano goduto di buoni pasti, per la qual cosa si confida che saranno operati i costituiti e necessari controlli circa la veridicità delle autocertificazioni prodotte. In definitiva, caro dott. Diplomatico vorremmo dirle che l’invito è sempre lo stesso “vada a casa”, confido pertanto nel desiderio da ella stesso esternato  nel pamphlet agiografico che si dedichi di più e meglio di quanto ha fatto per Boscoreale alla sua famiglia e alla  sua professione”.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Sopralluogo SS212 “della Val Fortore” - Variante di San Marco dei Cavoti

Oggi giornata dedicata alla provincia di Benevento. Siamo a San Marco dei Cavoti per verificare l’avanzamento dei lavori della SS212 “della Val Fortore”, un’infrastruttura strategica per il territorio....continua
Andrea Di Martino:"Raddoppio binari Circumvesuviana: Stop al balletto preelettorale sulla pelle della città"

Il raddoppio dei binari è una opera strategica per Castellammare, che non può essere gestita come se fossimo al cabaret, perché prevede interventi delicati per il nostro territorio. Il modo peggiore per affrontare l'opera ...continua
Fratelli d'Italia:"Fermo dei saldi, de Luca e de Magistris nemici dei commercianti campani":

La regione Campania ha prorogato, a causa dell'emergenza Covid-19, il via dei saldi al 1 agosto 2020 nonostante le numerose proteste delle associazioni di categoria le quali hanno chiesto al presidente della Regione di lasciare invariata la ...continua
Il sindaco Cimmino chiarisce sulla decisione dei dissuasori contro il parcheggio abusivo a Pozzano

Voglio tornare sulla questione dei new jersey a Pozzano. Tralasciando i commenti del tipo “che male fanno i parcheggiatori abusivi che si guadagnano la giornata”, mi limito a ricordare a tutti che quei soldi, pretesi ed estorti ai bagnanti ...continua
Covid-19, Ricci (Lega Autonomie Locali): “Comuni in crisi, a rischio servizi essenziali”

De Lise (commercialisti): “Situazione grave, serve una scossa” In Italia l’imposta più evasa è la tassa sulla casa: “maglia nera” sono Calabria (43,2%), Campania (38,6%) e Sicilia (36,7%) L’Emilia-Ro...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.