WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Salute / Medicina

L'ospedale Betania entra nella rete regionale Covid

L’accordo con la Regione Campania prevede la disponibilità di 17 posti tra paucisintomatici e quarantena e 141 posti per pazienti no-Covid per liberare altri ospedali

L’Ospedale Evangelico Betania metterà a disposizione 17 posti per il trattamento dei pazienti Covid di cui 3 per i Covid paucisintomatici e 14 per i Covid in quarantena. La decisione è scaturita al termine dell’incontro tra la delegazione della struttura sanitaria, guidata dal Direttore Generale Luciano Cirica e il Direttore generale della Tutela della Salute della Regione Campania Antonio Postiglione in seguito alla disponibilità resa dalla Fondazione Evangelica Betania di posti per pazienti Covid e no Covid da utilizzare nell’ambito della gestione dell’emergenza sanitaria.

“La decisione della Regione di inserirci nella rete regionale Covid e accogliere la nostra disponibilità è un atto importante e significativo perché riconosce ancora una volta il lavoro che svolgiamo sul territorio, anche come ospedale religioso classificato”, afferma la Presidente della Fondazione Evangelica Betania Cordelia Vitiello.

La struttura, dunque, metterà a disposizione 17 posti per i Covid, di cui 3 per i Covid paucisintomatici e 14 per i Covid in quarantena, ma continuerà a svolgere l’attività ordinaria con i 141 posti letto per pazienti no-Covid, dando la possibilità di liberare posti letto nelle strutture pubbliche.

“Il nostro ospedale fin dall’inizio dell’emergenza è stato in prima linea nella gestione dei pazienti sospetti o contagiati dal virus Covid-19 avendo un Pronto Soccorso aperto h 24 e, nel contempo, attivando percorsi separati per l’accesso alla struttura, continuando a gestire anche le altre attività sanitarie non differibili, secondo quanto previsto dalle normative regionali, in particolar modo il Pronto Soccorso ginecologico e l’attività del Centro nascita con il percorso parto, grazie all’impegno profuso anche oltre il normale orario di servizio da tutto il nostro personale a cui va il nostro sentito ringraziamento”, continua Vitiello.

La responsabilità operativa della gestione dei posti Covid e no Covid sarà del Direttore Sanitario Antonio Sciambra, in prima linea con il suo staff dall’inizio dell’emergenza anche come responsabile dell’Unità di crisi, con i medici e con il personale infermieristico, in questa difficile battaglia
“Oltre quanto previsto nell’accordo, metteremo a disposizione dell’Unità di Crisi regionale un camper per supporto logistico e abbiamo raccolto la disponibilità di medici anestesisti e pneumologi attraverso le chiese e le strutture sanitarie evangeliche in Germania gemellate con noi”, conclude la presidente.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

La sala settoria dell’Azienda “Moscati”

Su disposizione dalla Procura della Repubblica di Avellino è stata effettuata ieri mattina, presso la sala settoria dell’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati”, la prima autopsia sul cadavere di una persona deceduta ...continua
Pippo Baudo tra gli ospiti della seconda edizione del Salone del Libro e dell'Editoria di Napoli

L’attesa risposta è arrivata ieri alla R.S.A. Madonna dell’Arco: il secondo tampone fatto all’ultima ospite in ordine di tempo ha avuto esito negativo. L’anziana è guarita ed inoltre tutti gli ospedalizzati ...continua
Il Covid Hospital dell’Azienda “Moscati” si svuota

Si svuota il Covid Hospital dell’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino. Gli ultimi due pazienti ricoverati in terapia intensiva sono infatti risultati negativi a tre tamponi naso-faringei e, sebbene il loro quadro ...continua
Il Sindaco Mastella donerà 100 caschi di ventilazione all'Ospedale Fatebenefratelli di Benevento

Prosegue la solidarietà nei confronti dell'Ospedale Sacro Cuore di Gesù Fatebenefratelli che domani, venerdì 29 maggio alle ore 11.00, riceverà la visita del Sindaco della città di Benevento Clemente Mastella, ...continua
Ospedale Moscati Avellino - Restituisce a un 64enne la speranza di sopravvivenza

Una nuova prospettiva di vita con la possibilità di essere inserito nelle liste di attesa per il trapianto di fegato. Sarà dimesso domani un 64enne di Avellino, affetto da epatocarcinoma su cirrosi che, grazie a un lavoro multidisciplinare ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.