WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Sindacati

Digitale, Moretta (commercialisti): professionisti puntino sull’innovazione

NAPOLI – “Con il digitale la professione è cambiata, se immaginiamo il nostro futuro uguale a quello di trent’anni fa, siamo sulla strada sbagliata. Il percorso giusto porta verso l’innovazione, il digitale e il telematico: tra qualche anno la contabilità classica sarà precompilata e accessibile a tutti, è giusto che il dottore commercialista si dedichi ad altre aree di specializzazione come ad esempio il trust, che è un’azione forte per proteggere il patrimonio degli imprenditori e permettergli di fare un passaggio generazionale”. Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente Ordine dei dottori commercialisti di Napoli, aprendo il convegno “Proprietà digitali e trust”, promosso dall’Ordine partenopeo con le associazioni “Oltre il Diritto” e “Il trust in Italia”.

“In quest’epoca i cittadini e in particolare i professionisti non possono prescindere dal conoscere il digitale – ha evidenziato Salvatore Tramontano, consigliere ODCEC di Napoli -. Sembra un argomento del futuro, in realtà è già ampiamente presente nelle nostre vite: se non impariamo ad utilizzarlo, lo subiamo. Per questo parleremo sempre più ai nostri colleghi di blockchain e proprietà digitali collegate al trust, che è un istituto giuridico di origine anglosassone che ha molte similitudini col mondo digitale”.

Massimo Giuliano, membro del gruppo di esperti MiSE Blockchain e DLT, ha affermato: “Il mondo del digitale non è più soltanto chiacchiere, ci sono già numerosi casi di applicazione della tecnologia blockchain ed i passi avanti sono costanti in tutte le direzioni. Per raggiungere il maggior numero possibile di cittadini occorre informare e formare, d’altronde parliamo del nostro futuro e di una tecnologia che è anche “trasparente”, in quanto le transazioni sono tracciate ed evadere è praticamente impossibile”. 

Francesca Romana Lupoi, vicepresidente associazione “Il trust in Italia”, ha rimarcato come “stiamo vivendo oggi una fase di rivoluzione economica: proprietà digitali e trust sono due temi di grande attualità, sui quali l’Italia e l’Europa sono un po’ indietro. Ma parliamo di una grande realtà che ingloba dentro sé i settori del futuro come quelli delle criptovalute, dei bitcoin e del diritto d’autore associato al copyright, ai software ed ai diritti digitali”.

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Omia Marcianise. Tortora (Ugl Sicurezza Civile): "Cambio appalto concluso, partenza col botto"

"Registriamo sensazioni positive che ci lasciano ben sperare per il futuro" è questo il commento a caldo che ha rilasciato questo pomeriggio il segretario provinciale della Ugl Sicurezza Civile di Caserta Luca Tortora a conclusione ...continua
Ugl. Petillo e Grande ancora assieme contro le molestie. Sabato in piazza a Caserta

Sabato 22 Febbraio la Ugl Caserta allestirà nella centralissima Via Mazzini un gazebo informativo, dal quale, fra le ore 09:00 e le ore 14:00 verrà sensibilizzata la popolazione della provincia sulla necessità di recepire la ...continua
Napoli bloccata. Associazione consumatori: "Cittadini intrappolati, garantire il diritto alla salute"

Continua a creare disagi l'interruzione della Linea 1 della metropolitana di Napoli, che ha diviso praticamente in due la città, immobilizzando residenti, pazienti e commercianti.   Vincenzo Ferrante, Presidente Konsumer Campania ...continua
Tortora (Ugl Marcianise): "Ricollocazione lavoratori non è soluzione per rilancio economico"

Anno nuovo, problemi vecchi; non è uno slogan, ma la formula che hanno adoperato il responsabile zonale della Ugl Maddaloni Giuseppe Espugnato e quello della Ugl Marcianise Luca Tortora per commentare le problematiche lavorative dei due territori ...continua
Il sindacato FIALS ASL NA 3 SUD, chiede l'applicazione decreto 67 Regione Campania del 16/07/2016

Con i primi arrivi di personale OSS distribuiti nei vari PP.OO. dell’Azienda per un numero complessivo di 73 Operatori Socio Sanitari, si è ancora in attesa che vengono convocati ulteriori 27 unità con la stessa qualifica al ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.