WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Lavoro

Parmalat revoca la concessione a CIL, i dipendenti: “A rischio la nostra occupazione”

Castellammare di Stabia. La decisione assunta da Parmalat incrocia il destino di oltre 30 persone. La multinazionale del latte ha infatti revocato la concesione a CIL, azienda di proprietà di Adolfo Greco che è coinvolto in un’inchiesta sul clan dei Casalesi. Una decisione che mette a rischio i dipendenti ed agenti di commercio della società che hanno tenuto a precisare la totale estraneità ai fatti giudiziari che vedono coinvolto il titolare della società. “Abbiamo sempre svolto il nostro lavoro con dedizione e sacrificio per la società CIL Srl e quindi per Parmalat Spa – scrivono i dipendenti e gli agenti di commercio in una nota stampa – Siamo in 32, abbiamo una famiglia, e dopo anni di duro lavoro ci troviamo in una condizione di rischio. Un rischio che riteniamo assolutamente ingiustificato dato che abbiamo quotidianamente svolto il nostro servizio nel rispetto dell’ azienda, che, attraverso le persone che l'hanno amministrata, ci ha sempre impartito tra le regole quelle del rispetto dei nostri clienti, rispetto massimo dei nostri concorrenti, impegnarsi duramente nel rispettare l’esclusività dei prodotti che negli anni abbiamo venduto, attaccamento e dedizione al brand Parmalat di cui ci siamo sempre considerati parte integrante della sua grande famiglia. Mai e poi mai i nostri sacrifici e il nostro costante impegno potrà essere messo in dubbio da fatti, estranei e al vaglio, e talvolta illazioni senza fondamento, che in alcun modo e mai e poi mai hanno condizionato la nostra attività lavorativa. Per questo ed altro – conclude la nota -  chiediamo che venga posta attenzione sul grave disagio che potrebbe essere provocato a noi e alle nostre famiglie dal rischio di poter perdere il proprio posto di lavoro conquistato negli anni con dedizione lavorando 320 giorni all’anno di notte e di giorno”.

Dipendenti e Agenti di Commercio C.I.L. Spa






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Coronavirus, Confapi: liquidare fatture arretrate della P.A.

NAPOLI – In questo momento di grande difficoltà, il sistema produttivo delle PMI avverte la paura di una ripresa che vedrà molte aziende non essere più capaci di competere ed in molti casi ci si interroga se è utile ...continua
Commercialisti di Napoli - Moretta: "Vigileremo sulle misure del Governo"

“I commercialisti lanciano un messaggio alle microimprese, agli artigiani, ai cittadini: vigileremo con la massima attenzione sulle misure che il governo metterà in campo. Insieme supereremo questo periodo. I professionisti sono veri ...continua
Ugl Caserta. La visione di Palumbo: “Sconfitta la pandemia il rilancio parta dal l’agricoltura”

“Il rilancio della provincia non può che ripartite dall’agricoltura”. Comincia così la dichiarazione che ha rilasciato questo pomeriggio il segretario territoriale della Ugl Caserta Ferdinando Palumbo. “Il Covid ...continua
Professioni:De Lisi presidente unione nazionale giovani dottori commercialisti

NAPOLI - Il dottore commercialista napoletano Matteo De Lise è stato designato alla presidenza dell'Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. "I giovani e i commercialisti devono essere al centro della ...continua
Alleanze delle Cooperative:le nostre proposte per il rilancio delle imprese cooperative

L’Alleanza delle Cooperative della Campania, il coordinamento tra Agci, Confcooperative e Legacoop, ha risposto all’invito della Regione Campania di presentare istanze e proposte utili al rilancio dei comparti economici regionali. Un ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.