WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Cronaca. Altavilla  Silentina (SA) - Cercola - Qualiano

Controlli ambientali – Sequestrato un allevamento bufalino Altavilla  Silentina (SA) – I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Sicignano degli Alburni, nell’ambito di specifiche attività di controllo volte al contrasto delle pratiche di gestione illecita dei rifiuti e degli illeciti sversamenti nei corsi d’acqua, hanno verificato i requisiti di un’azienda bufalina nel comune di Altavilla Silentina alla località Genzano. Il controllo condotto dai militari ha fatto emergere la circostanza che l’azienda ispezionata smaltiva illecitamente i reflui zootecnici prodotti. I militari hanno infatti accertato la assoluta mancanza dei documenti prescritti per legge che potessero dare conto del ciclo di gestione dei rifiuti aziendali. Ed inoltre, nell’area esterna ai paddock, hanno constatato la presenza di una vasca di stoccaggio dei reflui zootecnici nella quale era presente un foro di scarico attraverso il quale i rifiuti andavano a confluire in un canale consortile e quindi nel reticolo idraulico dei corsi d’acqua superficiali. All’esito dei controlli i militari hanno posto sotto sequestro due paddock parzialmente coperti da lamiera metallica, la vasca in cui venivano stoccati i rifiuti, un’area di circa 1000 mq. e la mandria di circa 100 capi bufalini. Denunciato a piede libero per il reato di gestione non autorizzata e smaltimento illecito di rifiuti (reflui zootecnici) il responsabile dell’attività, sanzionato anche amministrativamente per mancato rispetto delle norme che disciplinano il corretto stoccaggio dei reflui all’interno dell’azienda.

 

I Carabinieri della Tenenza di Cercola hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare personale in carcere emessa dall’Ufficio G.I.P. presso il Tribunale di Nola a carico di SANNINO Ciro, nato Napoli 06.11.1980 residente in Pollena Trocchia, ritenuto responsabile dei reati di rapina, estorsione e lesioni personali dolose a carico della madre Sannino Giuseppina di anni 60. Il provvedimento cautelare scaturisce a seguito di indagini di p.g. condotte dall’Arma di Cercola nel contesto di una denuncia per rapina ed estorsione sporta nel mese di gennaio 2020 dalla signora Sannino, integrata nei giorni successivi per essere state reiterate le condotte delittuose da parte dell’autore identificato nel figlio Ciro. Gli atteggiamenti vessatori posti in essere nel tempo, le incessanti violenze e le continue richieste di denaro da parte dell’arrestato, denaro che poi spendeva per l’acquisto di stupefacenti e/o al giuoco, hanno indotto la persona offesa a sporgere denuncia proprio in virtù della possibilità oggettiva che le violenze potessero sfociare in episodi più gravi. La procura di Nola concordava le risultanze investigative e gli elementi probatori raccolti a carico del Sannino Ciro avanzando ed ottenendo nei suoi confronti una richiesta cautelare in carcere oggi eseguita. Il Sannino Ciro nell’anno 2017 ha già riportato una condanna per analoghi reati nei confronti della madre e nonostante censito in tal senso, dopo un breve periodo di calma apparente, ha ripreso ad avanzare richieste di denaro non esitando aggredire anche fisicamente la madre, procurandole delle lesioni, pur di raggiungere l’obiettivo prefissato. Dopo le formalita’ di rito il Sannino Ciro è stato tradotto al carcere di Napoli Poggioreale.

Qualiano: Ospita prostitute nel suo albergo e pretende 20 euro di compenso sulle loro prestazioni; 20enne arrestato

 I carabinieri della stazione di Qualiano hanno arrestato in flagranza di reato M. A., 20enne del posto, ritenuto responsabile di sfruttamento della prostituzione. I militari hanno accertato che l’uomo - titolare di un noto hotel della zona - sfruttava le “prestazioni” di alcune prostitute che, per consumare i rapporti sessuali con clienti occasionali procacciati sulla Circumvallazione Esterna, erano accolte nella sua struttura. Per ogni camera prenotata, oltre al prezzo unitario del soggiorno, l’uomo percepiva dalle prostitute una “provvigione” di 20,00 euro. L’intero albergo è stato sequestrato, l’uomo è stato sottoposto ai domiciliari.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Polizia Municipale: “Controlli prescrizioni anti COVID-19 nel trasporto pubblico”

Agenti della Unità Operativa Chiaia della Polizia Municipale hanno effettuato serrati controlli finalizzati al rispetto delle prescrizioni per il contrasto alla diffusione del Covid-19. I controlli hanno riguardato, nello specifico, le attivit&agr...continua
Controlli ambientali – Sequestrato un ponte sul Tusciano

Olevano sul Tusciano (SA) – I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Acerno, nell’ambito dell’attività di controllo finalizzata alla prevenzione e repressione degli abusi perpetrati a danno del territorio, si sono ...continua
Napoli gestione stadio Collana, la Guardia di Finanza vuole vederci chiaro

Questo Comando Provinciale della Guardia di Finanza, attraverso il proprio Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, su delega, direzione e costante coordinamento della Procura Regionale presso la Sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti per ...continua
Ischia e Procida : controllo delle coste e contrasto agli affittacamere e al traffico di droga

Inizia oggi la settimana di ferragosto e si intensifica l’attività di controllo del territorio dei Carabinieri sulle isole di Ischia e Procida nell’ambito di servizi disposti dal Comando Provinciale di Napoli. Un impegno senza ...continua
Napoli.. Si stringe il cerchio attorno ai Decumani e al Centro Storico. Carabinieri arrestano tre persone

 I Carabinieri della compagnia di Napoli centro hanno fornito – tra domenica sera e questa notte – il massimo impegno nella lotta allo spaccio. La zona dei decumani e piazza Bellini sono spesso luoghi frequentati da "clienti" ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.