WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Napoli e Provincia: Carabinieri scovano 16 lavoratori “in nero”. 8 imprenditori denunciati in un servizio di contrasto al lavoro sommerso

 Contrasto al lavoro sommerso uno dei temi al centro dei controlli disposti in questi giorni dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Napoli. Decine di attività commerciali in città e provincia sono state ispezionate per verificare che le normative sul lavoro fossero rispettate: 8 gli imprenditori denunciati, 16 i lavoratori “in nero” individuati. A Napoli la titolare di un ristorante di Via Toledo è stata denunciata per violazioni in materia di sicurezza sul lavoro. Dei 6 lavoratori controllati 4 erano “in nero”: una di questi era una minore di origini ucraine. L’attività è stata multata per complessivi 20.884 euro. 4 le imprese edili sospese a Pomigliano D’Arco per mancata verifica dell’idoneità tecnico professionale delle ditte in subappalto trovate a prestare attività in cantiere e per mancata visita medica e formazione dei lavoratori impiegati “in nero”. I titolari sono stati denunciati e sanzionati per complessivi 46.300 euro. A Giugliano, in località Scarapea, i militari della locale stazione, insieme a quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Napoli, dei Carabinieri Forestali della stazione di Licola e del NAS di Napoli, hanno denunciato il titolare di un fondo agricolo perché garantiva lavoro “in nero “ a 6 persone. Tutti extracomunitari, i lavoratori non erano mai stati sottoposti a visita medica né formati in materia di salute e sicurezza. Sanzionato anche per mancata consegna agli operati dei dispositivi di protezione individuale, l’imprenditore 54enne di Crispano è stato sanzionato per complessivi 58.775 euro. I Carabinieri della stazione di Roccarainola – insieme a quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Napoli - hanno denunciato per violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro un 57enne di Avellino già noto alle ffoo. Titolare di una ditta di installazione e montaggio di macchinari industriali, l’uomo impiegava un lavoratore senza alcun contratto o forma previdenziale e assicurativa. Il dipendente “in nero” non era mai stato sottoposto alla visita medica per l’idoneità alla mansione svolta. L’attività è stata sospesa e il titolare sanzionato per 11.300 euro. Stesso controllo effettuato nella sede di una ditta di estrazione di materiali inerti di Roccarainola il cui titolare – un 53enne di Afragola già noto alle ffoo – è stato denunciato per aver impiegato un lavoratore senza garantirgli alcun supporto contrattuale e previdenziale. La sanzione imposta è pari a 3600 euro.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Cardito: carabinieri arrestano 29enne ricercato dopo un inseguimento

A Cardito un giovane alla guida di una utilitaria percorrendo via Biagio Castiello è andato quasi a scontrarsi con una pattuglia della polizia municipale. Poco distanti c’erano due pattuglie dei carabinieri della locale stazione che ...continua
Caivano: Gioielleria aperta nonostante i divieti. 58enne sanzionato dai Carabinieri

Ancora violazioni alle norme governative anti-contagio riscontrate dai Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli. A Caivano i militari della locale tenenza hanno sanzionato un 58enne del posto, titolare di una gioielleria trovata aperta nonostante ...continua
Sorpresi a pescare nonostante i divieti. 3 persone sanzionate

I carabinieri forestali di Pozzuoli e quelli della locale stazione, nell’ambito dei controlli anti contagio, hanno sanzionato tre persone di origini rumene. I tre, provenienti da Casoria, avevano pensato bene di trascorrere la giornata pescando ...continua
Penisola Sorrentina:fermato dai carabinieri spaccio di metadone in costiera. Un arresto

i carabinieri della compagnia di Sorrento nel pomeriggio di ieri hanno arrestato c.s., 48enne napoletano, già noto alle ff.oo., perché bloccato in flagranza di reato nel cedere boccette di metadone a un assuntore di stupefacenti della ...continua
Castellammare di Stabia. Una pistola pronta a fare fuoco e droga nei loro box auto. 2 persone arrestate dai Carabinieri

In questo periodo di controlli anti-contagio non sono passati inosservati ai carabinieri della compagnia di castellammare di Stabia i movimenti di due persone, zio e nipote. I militari hanno arrestato per detenzione illegale di arma e munizionamento ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.