WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Marano di Napoli: fugge dai carabinieri, non si accorge che chiede passaggio alle vittime rapinate.Fermato nei giorni scorsi

  I carabinieri della compagnia di Marano di Napoli hanno proceduto al fermo di un 23enne del posto già noto alle forze di polizia ritenuto responsabile di una rapina ai danni di due coetanei che passeggiavano sul corso Europa. L’allarme al 112 era stato dato dalle vittime alle 23 circa di martedì 7: avevano segnalato di essere state più volte avvicinante da un ragazzo il quale con minacce di morte, spintoni e qualche percossa aveva chiesto loro prima il cellulare per fare una chiamata, poi due euro, infine aveva pretesto 25 euro che aveva intravisto nel portafoglio di uno dei due. Poi si era dileguato a piedi nel centro. Dopo pochi minuti dalla chiamata al 112 era intervenuta sul posto una pattuglia della sezione radiomobile della compagnia di Marano che aveva acquisito le prime informazioni e la descrizione del tale per rintracciarlo. Perlustrando le strade del centro lo avevano trovavano nei pressi di un centro scommesse e lui, accortosi dei militari e sentendosi scoperto, aveva provato ad allontanarsi dalla pattuglia chiedendo un passaggio agli occupanti di una macchina in transito.

Non si aspettava però di trovare alla guida dell’auto proprio uno dei due ragazzi appena rapinati che, riconoscendolo, ha richiamato l’attenzione dei carabinieri. Mentre i militari correvano da loro il 23enne ha provato di nuovo a fuggire aprendo la portiera e correndo via ma è stato rincorso e bloccato. I primi accertamenti hanno permesso di capire che i soldi rapinati erano stati cambiati in monete nella sala scommesse e in parte giocati alle slot machine, il resto è stato restituito dai carabinieri al proprietario. I militari hanno dunque fermato per rapina il ragazzo associandolo al carcere. Lì la misura è stata convalidata dal giudice che per il 23enne ha disposto gli arresti domiciliari.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Ischia: Bloccati nel trasportare la droga sull’isola. Carabinieri arrestano un 39enne e denunciano una 35enne.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Ischia hanno arrestato per detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio Pasquale Migliaccio,39enne del posto già noto alle ff.oo. e denunciata per lo stesso reato, una 35enne del ...continua
GDF Napoli - Falso in bilancio e bancarotta fraudolenta. Commercialista ed imprenditore arrestati

Il Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli ha eseguito un provvedimento cautelare emesso dal 38° Ufficio GIP di Napoli, con cui è stata disposta l’applicazione della misura cautelare degli arresti ...continua
GDF Napoli - Eseguita ordinanza del divieto di dimora di due persone per turbativa d'asta

Nella mattinata odierna, al termine di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i finanzieri del Gruppo di Frattamaggiore (Na) hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di applicazione della misura cautelare del ...continua
Napoli: i Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale restituiscono cinquanta dipinti ex voto alle Diocesi campane e lucane.

 Il 3 luglio 2020, alle ore 17,30, presso il Palazzo Arcivescovile di Napoli, alla presenza di Sua Eminenza Cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo Metropolita di Napoli e Presidente della Conferenza Episcopale Campana, il Maggiore Francesco ...continua
Casoria: Pusher con il pollice verde. Carabinieri trovano una serra ed arrestano 33enne

I carabinieri della stazione di Casoria hanno arrestato per coltivazione e detenzione di droga a fini spaccio antonio de rosa, 33enne del posto già noto alle forze dell’ordine. Troppe persone bazzicavano sotto casa del 33enne ed ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.