WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Lavoro

Marcianise: 'tutor trappola' mette a rischio vita e commercio. Konsumer appoggia gli automobilisti

Continuano i problemi sulla Strada Provinciale 335, nel tratto che attraversa il comune di Marcianise, dove un tutor impone bruschi rallentamenti mettendo a repentaglio la sicurezza dei conducenti. Dal mese di agosto sono stati notificati migliaia di verbali per il superamento del limite di velocità di 60 km/h, e sono circa 60.000 i malcapitati coinvolti.

 

“Questi numeri così elevati - dichiara Nico Nobis, referente legale dello sportello Konsumer Aversa e Agro Aversano, che da tempo si occupa del caso - impongono una seria riflessione, in quanto stanno determinando problemi di sicurezza stradale, e conseguenze estreme in termini di esborsi di denaro e di punti sottratti dalla patente, per tantissime famiglie e per altrettanti lavoratori.”

 

“Va subito detto - continua l'avvocato - che una strada così ad alto scorrimento e qualificata extraurbana principale, dovrebbe avere un limite di almeno 90 km/h, e non quello attualmente vigente. Un limite che rappresenta un controsenso insidioso rispetto alla tipologia stessa di strada e che va a predisporre una vera e propria 'trappola' per i conducenti, molti dei quali lavoratori. Ormai c’è l’incubo del postino, ed è inaccettabile che un autovelox incida in modo così massiccio sul ménage familiare, dato che alcuni verbali arrivano addirittura a 1400 euro.”

 

“Un caso - precisa Nobis - che gravita tra legalità e illegalità, in quanto l’illegittimità dei verbali nasce dal presupposto che su quella strada sarebbe possibile la rilevazione elettronica della velocità, senza che vi sia la necessaria contestazione immediata dell'infrazione. Inoltre, un limite così basso l’Ente lo giustifica dichiarando che la strada è dissestata, senza manutenzione e ad alto tasso di incidentalità. E a questo punto la domanda nasce spontanea: perché non viene fatta manutenzione se una parte dei proventi derivanti dalle violazioni al codice della strada dovrebbero essere vincolati a questo scopo? " "È inammissibile - conclude il legale - vedere carovane di auto che viaggiano a 50 km/h, gia da Aversa, per evitare di incappare in sanzioni, poichè non si comprende dove sono poste le apparecchiature. Ed è questo uno dei motivi principali di nullità del verbale - manca nel caso di specie, un'adeguata segnaletica stradale, visibile anche di notte, che rispetti il Decreto Ministeriale in materia e che informi gli automobilisti che su quel tratto è presente un controllo della velocità MEDIA attraverso apparecchiatura tutor. Non si può giustificare tutto questo solo per far lucrare le casse del comune di turno.”

 

Vincenzo Ferrante, Presidente Konsumer Campania e Vicepresidente Konsumer Italia, sul caso ha dichiarato: "È ridicolo che uno strumento di controllo e sicurezza diventi, al contrario, viatico di pericolosi incidenti, aumentandone vistosamente il rischio di morte. Proprio nell'anno in cui i decessi sulle strade sono aumentati, Konsumer chiede l'avvio di un vero piano per la sicurezza stradale, nel quale le sanzioni tornino ad essere strumenti di prevenzione, e dove gli incassi vengano utilizzati per la manutenzione delle strade e della segnaletica, come previsto dalla legge. Sono migliaia le persone incappate nella 'tutor trappola', che hanno chiesto il nostro appoggio in questa lotta per ottenere giustizia e sicurezza. Abbiamo pertanto intavolato un battaglia, affinché questo tutor venga rimosso. Il nostro obiettivo è quello di tutelare gli utenti della strada."

 

Biagio Ciaramella, responsabile Aifvs e Konsumer Aversa e Agro Aversano ha dichiarato: "Il principio ispiratore dei rilevatori di velocità è la sicurezza stradale, ma in quel tratto invece aumenta la possibilità di tamponamenti. I verbali, come se non bastasse, stanno anche mettendo in ginocchio tanti onesti lavoratori e tanti clienti dei centri commerciali presenti nel comune di Marcianise. Gli esercenti registrano un calo nelle vendite proprio nel periodo natalizio, i lavoratori spendono gli stipendi in ingiuste sanzioni, e tutti i conducenti rischiano la vita per finanziare casse disoneste. Chiediamo un serio intervento da parte degli organi di controllo, che sollecitiamo a nome di tutti, e il rispetto dell'articolo 208 del codice della strada. La Konsumer resta al fianco dei cittadini fornendo info al numero whatsapp 3281279114 e assistenza legale al numero 3346170394 - studiolegaleniconobis@gmail.com"

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Confapi jr su turismo a Napoli, dati contraddittori, fare chiarezza

NAPOLI – «L'attacco del presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, all'Enit rischia di creare un cortocircuito nel settore turistico che, più degli altri, sta risentendo delle limitazioni e delle difficoltà ...continua
Piano per il lavoro Regione Campania Democratici e Progressisti con De Luca Presidente: tutelare gli idonei prima di nuovi concorsi

  Il Piano per il lavoro messo in campo dalla Regione Campania è una misura apprezzabile, che interviene dopo troppi anni di disinteresse istituzionale per ridare fiato ad una Pubblica Amministrazione regionale gravemente sotto organico ...continua
Trasporti e ripresa del turismo a Pompei ed in penisola sorrentina. Confronto tra EAV, Ente parco Monti Lattari e Confcommercio

Un confronto di ampio respiro sulle criticità del trasporto pubblico nel polo turistico che va da Pompei alla Penisola Sorrentina, e sugli interventi possibili per alleviare le pesanti conseguenze dell’emergenza Covid sui flussi turistici. E...continua
Napoli, il Sindaco partecipa alla presentazione del progetto di Antonio Giordano, per il lavoro per le vittime violenza

Corsi e lavoro per le vittime violenza: il Sindaco partecipa alla presentazione del progetto di Antonio Giordano Punta all'inserimento lavorativo delle donne sopravvissute alla violenza grazie all'aiuto e all'impegno delle realtà ...continua
Fisco, De Lise: da settimane l'Agenzia delle Entrate risulta "irraggiungibile"

"Da ogni parte d'Italia ci arrivano centinaia di segnalazioni di colleghi inviperiti perché gli uffici territoriali dell'Agenzia delle Entrate non rispondono da giorni alle mail inviate. I telefoni degli stessi uffici risultano ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.