WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Istruzione

Napoli - Scuola chiusa per un contatore elettrico; inaccettabile

Un'accorato appello di Antonella Bosone, al fine di fare luce sulla chiusura della scuola della Loggetta

Si puo’ accettare la chiusura di una scuola per un contatore dell’energia elettrica? Una triste storia italiana, questa è la storia del 52^ circolo della Loggetta e del Nido Ciaravolo e tutti la devono conoscere. Che in questi ultimi anni le scuole in Italia cadano a pezzi è purtroppo una triste realtà, mentre in tutti i paesi del mondo, anche in quelli meno sviluppati, alle scuole si riservano risorse economiche e importanza perche’ il futuro di quel paese siede tra i banchi delle scuole! È inaccettabile pero’ che in una scuola appena ristrutturata per la quale si è combattuta una battaglia storica venga velocemente chiusa e i bambini “spostati” in un altra scuola per un semplice guasto alla fornitura dell’energia elettrica. Possibile che da settimane per un assurdo rimpallo burocratico tra Comune ed Enel non si riesca ad installare un contatore? L’autonomia scolastica e il decentramento poi l’altro tassello decisivo di questa triste storia. Qualche anno fa’, sempre per questioni economiche, lo Stato ha creato gli Istituiti comprensivi ma non lo ha fatto guardando le “abitudini” delle famiglie di ogni scuola, l’accorpamento andava fatto guardando un solo fattore: mediamente dove vanno alle scuole medie i bambini di quella scuola elementare? Nel nostro caso per insindacabili scelte personali di ogni genitore, non c’è’ continuità verso la scuola media del nostro Istituto comprensivo, l’impressione è quella di sentirsi un “peso”, quando c’è un problema, è accaduto gia’ due volte negli ultimi anni, non si pensa ad incalzare velocemente le autorità per riparare la scuola il prima possibile, piuttosto, ma in questo caso velocemente, si spostano i bambini e i banchi, incuranti del disagio che si crea in primis ai bambini stessi, ma anche ai genitori che devono spostarsi lontano dal luogo dove sicuramente anche per comodità e vicinanza hanno scelto di iscrivere e propri figli. Risultato, i bambini della scuola elementare della Loggetta spostati alla Zanfagna, alla fine di via Consalvo, piuttosto lontano per chi conosce il territorio, i bambimi del Nido Ciaravolo spostati in una scuola materna sicuramente piu’ vicina ma non idonea ad ospitare dei piccoli di un Nido con le loro esigenze. Siamo stanchi di dover subire queste scelte scellerate, stanchi di chiamare tutti i giorni le istituzioni, stanchi di dover cercare e trovare noi un contatto per un certificato che manca, noi siamo cittadini che hanno il diritto di avere i propri figli nella scuola dove li hanno iscritti. si puo’ chiudere una scuola appena ristrutturata per un allaccio di energia elettrica e non riaprirla in tempi brevi? Benvenuti nell’Italia del 2019!






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Comune Boscoreale, aggiudicato l’appalto del servizio di mensa scolastica

“Ieri, finalmente, dopo mie ripetute e costanti sollecitazioni, abbiamo ricevuto il decreto del Provveditore interregionale per le opere pubbliche con il quale ha aggiudicato l’appalto del servizio di mensa scolastica. Da oggi, quindi, ...continua
Procida - Mensa Scolastica: il nuovo servizio attivato

Intervento del Sindaco: "Oggi pranzo con i ragazzi della scuola media. Piatti appetibili, tant'è che non hanno lasciato resti: il bidone dell'umido è praticamente vuoto. Ma la vera rivoluzione è la scomparsa ...continua
Cava de Tirreni. Management pastorale, San Benedetto docet

...continua
Architetti, accordo Ordine Napoli-aziende per tirocini formativi retribuiti

Alla settima edizione di Arkeda presente uno sportello informativo per aiutare i professionisti a orientarsi nel mondo delle agevolazioni e dei finanziamenti     NAPOLI – Uno sportello informativo per aiutare gli architetti ...continua
Scuola, inaugurato il Campus dell'Iti Medi Zinno: "Fiore all'occhiello per tutta l'era metropolitana di Napoli"

San Giorgio a Cremano, 26 novembre 2019 - Un nuovo plesso denominato Campus, con 12 nuove aule e laboratori all'interno dell'Iti medi di San Giorgio a Cremano. E' stato inaugurato oggi dai vertici della Città Metropolitana di ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.