WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Eventi

Nuova opera in onore di San Vincenzo Romano

Nell’ambito delle celebrazioni per la festa di San Vincenzo Romano, domenica 24 novembre, nella Basilica di Santa Croce in Torre del Greco, al termine della solenne Eucaristia delle ore 18.30, l’Arcivescovo emerito di Campobasso Mons. Armando Dini ha benedetto una nuova statua del Parroco Santo destinata alla Chiesa parrocchiale a lui dedicata in Melito di Napoli. L’opera, che è stata realizzata dal M° Aniello Gaudino e donata dalla sua famiglia, rappresenta San Vincenzo disteso su una base di velluto rosso con i paramenti propri per la Celebrazione della Messa. Con testa e mani in terracotta policroma, il Santo è rivestito, al di sopra della talare nera, con gli abiti tipici del suo tempo: un camice di merletto a filet, il cingolo dorato in vita e la stola con pianeta bianca in broccato di seta e galloni in oro. Come spiega lo stesso Aniello Gaudino, «tre artistici cammei, di manifattura tipica torrese, corredano la statua, arricchendola di una particolare simbologia». Il primo, incastonato nell’anello posto all’anulare destro del Santo, riproduce la Croce monogrammatica con le lettere Alfa e Omega del Battistero di San Giovanni in Fonte nella Cattedrale di Napoli. Gli altri due, posti sulle nocche terminali del cingolo, sono gli stemmi dei due Comuni di Torre del Greco e di Melito. «Vogliono dirci», commenta Gaudino, «che Vincenzo Romano, figlio della Chiesa di Napoli e Santo della Chiesa universale, unisce in un unico abbraccio le due Comunità di Torre e Melito e le accomuna nella protezione». «Nello stesso tempo, le nostre due Comunità», conclude il parroco di Melito don Giovanni Tolma, «si impegnano nella preghiera e confidano nell’intercessione del Santo affinché alla Chiesa di Napoli non manchino mai pastori che, imitandolo, si spendano al servizio di tutti per amore di Gesù Cristo e della sua Parola». La nuova statua di San Vincenzo Romano sarà esposta nella Basilica di Santa Croce fino a domani, mercoledì 27 novembre, quando, nel pomeriggio, sarà accompagnata dai fedeli torresi a Melito.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Casina Vanvitelliana, ingresso gratuito ogni prima domenica del mese

Si comunica che ogni prima domenica del mese, la Casina Vanvitelliana sarà visitabile gratuitamente, a partire già dal mese di febbraio. Lo rende noto il Sindaco Josi Gerardo Della Ragione: "Abbiamo deciso di adottare anche per ...continua
Gira l’Italia a piedi, tappa ad Agerola per Elio Brusamento

È stato il sindaco di Agerola Luca Mascolo a dare il benvenuto all’alpinista Elio Brusamento, il Forrest Gump padovano residente ad Udine dove tornerà alla fine di questa impresa davvero straordinaria: percorrere l’Italia ...continua
Il valore della memoria: posate le prime 4 pietre d'inciampo dedicate alle vittime sangiorgesi della furia nazista

San Giorgio a Cremano, 20 gennaio 2020 - Il valore della memoria. E' iniziata oggi a San Giorgio a Cremano, la settimana dedicata al ricordo delle vittime del nazifascismo e delle leggi razziali, organizzata dall'I.C. Stanziale, diretto ...continua
Bacoli, verso la giornata della memoria "Per non dimenticare": incontro pubblico a Villa Scalera

In previsione della Giornata della Memoria, ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell'Olocausto, il Comune di Bacoli è lieto di ospitare il Dott. Haim Goldfus, archeologo ...continua
San Catello alla Fincantieri di Castellammare di Stabia

La statua di San Catello nel cantiere navale San Catello e Fincantieri, due straordinari simboli della nostra città. L'emozionante tappa della processione nello stabilimento di Castellammare di Stabia. Il suono della sirena scandisce ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.