WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Salute / Medicina

Castellammare, ospedale San Leonardo: come applicare la telemedicina alla dialisi peritoneale domiciliare

Ad ulteriore conferma da pochi giorni, per la prima volta in Regione Campania, presso la Uoc è diventata operativa una piattaforma web

La dialisi peritoneale è una terapia renale sostitutiva impiegata per il trattamento dell'insufficienza renale cronica, che si fonda sullo sfruttamento delle caratteristiche di filtro della membrana che avvolge la cavità addominale dell’uomo, il peritoneo. Questo trattamento è svolto dal paziente a casa invece che presso il centro dialisi, e può essere eseguito anche di notte, mentre il paziente dorme. Ciò consente di integrare la terapia dialitica con le proprie necessità ed abitudini quotidiane, determinando una qualità della vita notevolmente migliore. La Uoc di Nefrologia e Dialisi dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia diretta dalla dottoressa Maria Rita Auricchio da anni, grazie alla dedizione e professionalità del personale medico /infermieristico, è una realtà ospedaliera tra le più importanti e rappresentative di Dialisi Peritoneale sia in termini assistenziali che organizzativi. Ad ulteriore conferma da pochi giorni, per la prima volta in Regione Campania, presso la Uoc è diventata operativa una piattaforma web che consente di applicare la telemedicina alla dialisi peritoneale domiciliare con enormi vantaggi sia per il medico sia per il paziente.

Con innovativi sistemi telematici come Homechoice Claria (Baxter) e Home Bridge (Fresenius), il personale medico infermieristico del reparto di nefrologia e dialisi può controllare, in qualsiasi momento della giornata, il trattamento dialitico peritoneale automatizzato effettuato a domicilio dal paziente Inoltre il sistema Doctor Plus Vree (Fresenius) consente il telemonitoraggio dei parametri vitali di base del paziente dializzato a domicilio come peso corporeo, pressione, saturazione e glicemia. Questi dispositivi domiciliari/ospedalieri, quindi, consentono al nefrologo: di accedere alle informazioni sui trattamenti dialitici eseguiti a casa dal paziente direttamente dal pc del centro dialisi, da un tablet o smartphone; di individuare in modo più tempestivo eventuali anomalie cliniche che possono verificarsi durante la giornata (variazioni della glicemia, della pressione arteriosa, del peso corporeo, ecc.). Appare evidente che essendo possibile monitorare l’evoluzione della terapia dialitica in qualsiasi momento della giornata e lo stato di salute del paziente quest’ultimo diventa sempre più fiducioso e sicuro nell’eseguire il trattamento peritoneale al proprio domicilio preferendolo alla terapia emodialitica ospedaliera che viene praticata tre volte a settimana In passato la registrazione dei dati inerenti la dialisi peritoneale automatizzata domiciliare prevedeva unicamente l’utilizzo di una card non connessa alla rete, che poteva essere analizzata dal clinico durante la visita periodica del paziente presso il centro dialisi (ad esempio, ogni 30-40 giorni). Attualmente, grazie a tali innovazioni tecnologiche ed organizzative il controllo è giornaliero ed il paziente non dovrà più portare il dispositivo dialitico al centro dialisi ogni volta che è necessaria una variazione del trattamento domiciliare. La costante e tempestiva acquisizione di dati clinici e tecnici ha innalzato ulteriormente gli standard di cura al paziente che afferisce al reparto di nefrologia e dialisi dell’ospedale Stabiese.

Questo monitoraggio medico/infermieristico quotidiano consente di: verificare rapidamente quali necessitino di attenzione e quali stiano dializzando adeguatamente; impostare avvisi personalizzati per la notifica automatica di situazioni specifiche o di eventi che si verificano nel corso del trattamento; modificare il programma del dispositivo dei singoli pazienti da remoto variando e reimpostando il trattamento dialitico domiciliare; controllare la pressione arteriosa, i valori della glicemia, il peso corporeo; ricordare l’assunzione di farmaci ed il calendario di esami e visite. Infine recenti studi scientifici hanno dimostrato che tali sistemi di telemedicina con una gestione da remoto ed una comunicazione, attiva e bidirezionale con il paziente determinano: benefici per il paziente con miglioramenti clinici, riduzione delle visite ospedaliere ed accessi in pronto soccorso (deospedalizzazione), riduzione dei costi; una qualità di vita percepita più elevata (il paziente che si sposta per lavoro o svago, tale assistenza dialitica potrà essere garantita anche nella propria destinazione di viaggio); benefici per i centri dialisi con monitoraggio dell’ evoluzione del trattamento; riscontro tempestivo di eventuali problematiche con conseguente miglioramento dell’aderenza del paziente alla terapia, migliore identificazione e gestione dei pazienti più critici, efficientamento delle procedure, risparmio risorse sanitarie approccio alle cure maggiormente proattivo da parte del nefrologo e maggiore confidenza con il paziente.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Ad Atena Lucana (SA) thin prep-pap test gratuito

Dal 20 al 26 gennaio si celebra la settimana internazionale della prevenzione del tumore al collo dell’utero. Per l’occasione, Luigi Fasolino - chirurgo ginecologo specializzato in chirurgia mini invasiva per patologie benigne e maligne ...continua
Questione guardia medica, De Leonardis: "Nessun trasferimento da Qualiano. Anzi, sarà potenziata"

"Posso rassicurare i cittadini, la guardia medica non si muoverà da Qualiano" - è quanto dichiarato dal sindaco Raffaele De Leonardis dopo alcune voci messe in giro in città. "Stamattina con il consigliere ...continua
Un regalo di Natale per le persone meno fortunate che fanno ricorso alle cure dell'ospedale San Leonardo

  Grazie all'impegno profuso dall'assessorato alle politiche sociali e dai servizi sociali, abbiamo donato all'ospedale 100 pigiamini e i kit contenenti tutto il necessario in caso di ricovero. Un gesto significativo dell'impegn...continua
Una Delegazione del Senegal all'ospedale San Leonardo per ricevere un apparecchio biomedico

...continua
Nefrocenter: screening gratuito della glicemia a Castellammare di Stabia

Controlli gratuiti domenica mattina nelle piazze di quattro città nell’ambito della campagna anti diabete del gruppo Nefrocenter. E’ l’iniziativa messa in campo dal principale gruppo italiano nella cura e nella prevenzione ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.