WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Libri

Milano - Al via dal 3 ottobre "Dante l'adulto bambino"          

Perché i "grandi vecchi" di Dante sono così giovani?

Dante - L'adulto bambino

Tre incontri dedicati a Virgilio, Catone e Cacciaguida con Gianni Vacchelli Promosso e sostenuto dalla Fondazione Il Lazzaretto 3,10, 24 ottobre 2019 - 18.30 - 20.00 Chiesa di San Carlo al Lazzaretto Largo Fra Paolo Bellintani 1, Milano Ingresso gratuito Fondazione Il Lazzaretto Via Lazzaretto 15, Milano www.illazzaretto.com Image

Da giovedì 3 ottobre la Fondazione Il Lazzaretto presenta “Dante l’adulto bambino”, un ciclo dantesco con Gianni Vacchelli, narratore, saggista e docente. Tre incontri, ospitati presso la suggestiva Chiesa di San Carlo al Lazzaretto, per re-incontrare in modo vivente e attuale la poesia del Poeta, in un percorso tra grandi luoghi e personaggi del poema, secondo l’asse archetipico del senex-puer. Gianni Vacchelli guiderà il pubblico in un viaggio alla scoperta di Dante e dei suoi grandi spiriti, così antichi e pieni di gioventù insieme, passando dall’inferno al paradiso attraverso tre principali personaggi: Virgilio, il poeta-iniziato sarà il protagonista del primo incontro di giovedì 3 ottobre; Catone, il politico vecchio-saggio sarà invece al centro del secondo appuntamento di giovedì 10 ottobre; Cacciaguida, il padre “santo” chiuderà il ciclo dantesco giovedì 24 ottobre. L

’ingresso è gratuito. Nell’opera di Dante ricorre più volte lo spirito adulto-bambino. Tanti personaggi incarnano, insieme e nella relazione con Dante, questo doppio movimento, vecchio-giovane, antico-attuale. Anche la discesa agli inferi è da intendersi come una grande evocazione di spiriti (per lo più antichi-vecchi), seria e giocosa, bambina e drammatica. Perché Dante stesso è così, un adulto-bambino, un avo-infante, come ci ricorda Umberto Saba: “Dante è un piccolo bambino, continuamente stupito di quello che avviene a un uomo grandissimo; sono veramente «due in uno».

Guardate come il piccolo Dante trasale, grida, si illumina di gioia, trema di collera e di (simulato) spavento, si esalta, si esibisce, si umilia per civetteria, si erge alle stelle. E contro a lui, unito a lui, Dante; Dante uomo intero, marito, padre, guerriero, uomo di parte, esule infelice e glorioso; Dante con tutte le tremende passioni dei suoi tempi e dell’età matura”. Il ciclo di incontri “Dante l’adulto bambino” rientra all’interno di Virus!, il programma promosso dalla Fondazione Il Lazzaretto nel quale il pubblico è invitato a contribuire alla creazione dei contenuti del festival della Peste! previsto dal 7 al 10 novembre e dedicato quest’anno alla vecchiaia. Il tema è uno stimolo per interrogarsi su tempo, memoria individuale e collettiva, confronto tra generazioni e trasformazioni dei corpi. Programma “Dante l’adulto bambino” Giovedì 3 ottobre, ore 18.30 Virgilio il poeta-iniziato – Inferno Il più importante incontro per comprendere l’asse senex-puer nella Commedia è quello con Virgilio, poeta, maestro, autore, padre, iniziato. Dante diventa quello che è anche e soprattutto grazie a lui. La loro relazione è magnifica dal punto di vista umano, poetico, artistico, paterno-filiale, spirituale. Virgilio, l’antico, con Dante si fa giovanissimo, attivo, si rinnova, e Dante, insicuro, “piccolo e bambino”, cresce e diventa grande, fino a superare, gioiosamente e non conflittualmente, il suo maestro. Giovedì 10 ottobre, ore 18.30 Catone il politico-vecchio saggio – Purgatorio Catone è una grande ed enigmatica figura, che Dante incontra fin dal I canto del Purgatorio. Sotto tanti punti di vista è l’archetipo del vecchio saggio, ieratico, virtuoso, potente, severo e giusto. È un pagano e si è tolto la vita, eppure è il guardiano del Purgatorio ed è quindi un salvato. Ha dato la sua vita per la libertà e la liberazione, non disperando, e Dante ha bisogno dell’incontro con lui, per crescere, verticalizzarsi, costellando dentro di sé quest’asse puer-senex e senex-puer, che sa percorrere da entrambi i lati, passando prima per il bambino e ricominciando dal vecchio.

È il suo spirito poi serio e eternamente giovane a rileggere Catone così, facendone una novità costante e sorprendente ai nostri occhi. Mercoledì 24 ottobre, ore 18.30 Cacciaguida il padre “santo” – Paradiso Con Cacciaguida siamo in Paradiso. Dante sta continuando e compiendo il suo cammino di espansione, di liberazione e di crescita, diventando adulto e restando bimbo. Il suo albero genealogico fisico è provato e malato, come tanti nostri alberi genealogici terreni: una madre morta giovanissima, un padre inesistente se non ambiguo e immorale (forse usuraio). Allora il Poeta viaggia nel passato, re-incontrandolo presente, vivo e pieno di energia che ricostruisce. Cacciaguida è un trisavolo “santo”, una pianta sana da cui Dante è germogliato. È anche una figura di padre/Padre, che aiuta Dante a diventare un figlio/Figlio, dentro l’archetipo cristico, che per Dante è il compimento del dinamismo senex-puer.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Procida e' stata insignita della qualifica di "Città che legge" per gli anni 2020-2021

Intervento del Consigliere Giovanni Villani: "Quali sono i requisiti da possedere per essere insigniti della qualifica di " Città che legge"? 1) la presenza di una biblioteca di pubblica lettura regolarmente aperta e funzionante, ...continua
Procida Città che Legge 2020-2021

L'Assessore Rossella Lauro ha condiviso: "Anche per il biennio 2020-2021 il Comune di Procida ha ricevuto la qualifica di "Città che legge", istituita dal Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dei Beni Culturali. Ci...continua
Torna la Festa del racconto a Carpi:

E’ uno dei primi festival dal vivo dopo l’emergenza: gli ospiti interagiscono con un pubblico finalmente “in carne e ossa”. A partire dal 2 luglio e fino al 23 agosto a Carpi la Festa del racconto accompagna l’estate ...continua
Premio Strega: i sei finalisti

Per la 74ª edizione, ieri, martedì 9 giugno, nel Tempio in piazza di Pietra, in streaming, sono stati annunciati i finalisti: tra loro Sandro Veronesi, che vinse il Premio Strega, nel 2006, con il volume Caos calmo, da cui fu tratto ...continua
Valeria Barbera ha vinto il Premio al Lettore di Fantascienza.

L’autrice della migliore recensione inedita di romanzi di fantascienza è una donna della Campania....continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.