WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Montesarchio - esecuzione ordinanza custodia cautelare

A seguito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montesarchio (BN) hanno dato esecuzione a un ordinanza, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Benevento, di applicazione di misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di un pregiudicato 20enne di Montesarchio (BN) in quanto gravemente indiziato del reato di estorsione continuata.

Il provvedimento trae origini dall’attività posta in essere dai militari dell’Arma di Montesarchio (BN) a seguito di denuncia sporta da un ragazzo, il quale è stato vittima, in un’occasione nell’anno 2015 e successivamente dal mese di settembre 2018 al mese di febbraio 2019, di continue estorsioni poste in essere dall’arrestato per la somma complessiva, con rimesse mensili, pari a euro 16mila, vari oggetti in oro e n. 2 smartphone, il tutto sottratto dall’attività commerciale dei familiari. Le indagini hanno consentito di accertare compiutamente, tramite escussione di persone informate sui fatti e acquisizione di messaggistica istantanea estrapolata dal cellulare della vittima che l’indagato gli richiedeva somme di denaro, sotto la minaccia di male ingiusto, contattandolo via WhatsApp utilizzando il termine “bollette” per indicare il numero delle centinaia di euro che avrebbe dovuto consegnargli e che in alcune occasioni lo aveva bloccato all’uscita da scuola trascinandolo per il braccio contro la sua volontà sul retro dell’istituto scolastico, in un luogo isolato. Il G.I.P., condividendo la valutazione prospettata dal P.M., ha ritenuto che “la misura degli arresti domiciliari appare l’unica misura informata a criteri di idoneità e proporzionalità, attesa la gravità delle modalità di esecuzione dei fatti denunziati, in danno della vittima, ragazzo di giovanissima età, vittima di percosse ad opera dell’indagato quando era ancora quattordicenne e la personalità dell’indagato, quale si evince dai precedenti in atti e che, peraltro è descritto dai testi escussi quale persona violenta e prevaricatrice”. Il soggetto, dopo le formalità di rito è stato associato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Castellammare di Stabia. Blitz contro l'abusivismo commerciale

Una maxi operazione congiunta di controllo del territorio nel quartiere Acqua della Madonna è stata effettuata ieri sera dagli agenti del Commissariato di Castellammare di Stabia, dai militari della locale Compagnia della Guardia di Finanza ...continua
Napoli: Quartieri spagnoli e centro storico nella stretta dei controlli. Sanzioni e denunce dei Carabinieri

 Proseguono senza sosta i controlli a tappeto dei carabinieri nel centro storico e nei quartieri Spagnoli, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale di Napoli. In prima linea i militari della Compagnia Centro, insieme ...continua
Santa Maria a Vico, arrestato per resistenza a pubblico ufficiale

In Santa Maria a Vico, nella tarda serata di ieri, i carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Maddaloni hanno tratto in arresto un 38enne del luogo, ritenuto responsabile dei reati di resistenza e lesioni a P.U. nonchè ...continua
Pozzuoli Monte di Procida Bacoli: Controlli serrati dei Carabinieri. Movida dell’area flegrea nel mirino

Garantire una movida sicura è l’obbiettivo dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli e per questo, grazie alla capillare presenza sul territorio, sono stati disposti servizi straordinari nelle aree maggiormente affollate dai ...continua
Napoli San Carlo Arena: minaccia il parroco per 20 euro. 18enne arrestato dai Carabinieri

 Si è introdotto nella struttura per minori stranieri di Via Don Bosco e in evidente stato di agitazione ha preteso 20 euro dal parroco che gestisce l’associazione. L’ha minacciato: se non avesse consegnato la somma avrebbe ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.