WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Quarto: rapinarono sala scommesse rischiando di uccidere un dipendente


Carabinieri fermano 3 giovani il 20 luglio, poco dopo la mezzanotte, 3 malfattori hanno fatto irruzione in una sala scommesse di Quarto, con volto travisato e armati di pistole. Un rapinatore ha fatto sdraiare tutti i clienti a terra, un altro si è diretto verso il retro del bancone, chiuso al pubblico da una porticina, il terzo ha puntato l’arma contro l’anziano dipendente. Hanno sparato 6 volte: 5 contro la porticina, ad altezza d’uomo, colpendo il dipendente; un altro colpo è stato sparato dal secondo soggetto che ha infilato la mano armata nella fessura per il passaggio delle banconote. Nonostante l’uomo fosse riverso a terra sanguinante, i 2 hanno aperto la cassaforte e portato via 950 euro. Poi sono corsi fuori e si sono allontanati a bordo dell’auto sulla quale erano arrivati. La vittima è stata fortunatamente soccorsa da alcuni clienti che hanno chiamato il 118 così l’uomo è stato trasportato immediatamente in ospedale dove è stato operato d’urgenza visto che 4 colpi lo hanno raggiunto al fianco sinistro ed era in pericolo di vita. I carabinieri della compagnia di Pozzuoli e della tenenza di Quarto hanno identificato i 3 malviventi la sera stessa e li hanno localizzati a Castel Volturno (CE) in un'abitazione in uso alla madre di uno dei tre. Sono tutti di Pomigliano d’Arco ed hanno 22, 18 e 29 anni. I carabinieri hanno esaminato i video delle telecamere installate nell’esercizio e raccolto diversi indizi a loro carico, soprattutto le impronte palmari e digitali lasciate sulla porta del centro scommesse RILEVATE E CONFRONTATE DALLA SEZIONE INVESTIGAZIONI SCIENTIFICHE DEL REPARTO OPERATIVO DI NAPOLI CHE HA IDENTIFICATO UNO DEI 3 ma anche tatuaggi ed alcuni abiti indossati al momento della rapina. in cucina, inoltre, hanno rinvenuto la refurtiva: il rotolo di banconote era su una mensola. Trovata anche l’auto, parcheggiata poco distante. denaro, auto e abiti sono stati sottoposti a sequestro. La vittima è tuttora ricoverata in prognosi riservata ma non rischia più la vita.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Provincia di Salerno - Tagliano abusivamente alberi per recuperare legna: denunciati

Provincia di Salerno – I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Montesano Sulla Marcellana, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio hanno notato, in località “Scialandro” in agro ...continua
Napoli Scampia: Carabinieri arrestano 41enne. Aveva appena nascosto una pistola pronta a sparare

I carabinieri della stazione di Napoli Quartiere 167 hanno arrestato per detenzione di arma clandestina A.P., 41enne di Crispano già noto alle ffoo. L’uomo è stato notato dai Carabinieri mentre occultava sotto ad alcuni calcinacci ...continua
Napoli Quartieri Spagnoli. Fuochi d'artificio in pieno centro abitato per festeggiare il compleanno del fratello

.I carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli hanno denunciato un 26enne dei quartieri Spagnoli per accensioni ed esplosioni pericolose. Sorpreso nella notte in Via della Grazia, in un’area densamente popolata, il giovane stava accendendo ...continua
Individuato e sanzionato il responsabile dello sversamento che ha colorato di “blu elettrico” il basolato del porto di Marina Grande

A termine di una specifica attività d’indagine, i militari dell’Ufficio Locale Marittimo di Sorrento, agli ordini del maresciallo Enrico STAIANO, hanno individuato e deferito alla competente Autorità Giudiziaria i responsabili ...continua
Polizia Municipale - Controlli Passi Carrai

Napoli - Continuano le attività del Nucleo di Polizia Amministrativa – Passi Carrai - della Polizia Locale di Napoli che nel mese di maggio ha effettuato numerosi sopralluoghi prevalentemente sui territori della Prima, Quinta, Nona ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.