WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Cronaca. Grumo Nevano - San Giorgio del Sannio

Grumo Nevano: Tentano di rubare in una villa ma vengono sorpresi dai carabinieri. 2 persone arrestate

I carabinieri della stazione di Grumo Nevano hanno tratto in arresto per tentato furto in abitazione il 41enne Gennaro Salierno e il figlio 21enne Biagio Salierno, entrambi di Afragola e già noti alle forze dell’ordine. I due avevano forzato il cancello d’ingresso di una villa di Grumo all’interno della quale si erano introdotti per compiere un furto. Sorpresi da una pattuglia di passaggio, i Salierno si sono dati alla fuga. Bloccati, padre e figlio sono stati arrestati davanti agli occhi atterriti dei residenti della villa che si sono resi conto del tentativo di furto solo quando hanno sentito il suono delle sirene dei carabinieri. Nelle disponibilità dei due uomini e nel cassone del veicolo a tre ruote con il quale erano arrivati, i militari hanno rinvenuto e sequestrato arnesi utili allo scasso. Dopo le formalità di rito gli arrestati sono stati tradotti al carcere di Poggioreale.

 

 Nella serata di ieri 10 luglio 2019, i Carabinieri della Stazione di San Giorgio del Sannio hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei confronti di un trentunenne di San Martino Sannita dal G.I.P. presso il Tribunale di Benevento per maltrattamenti in famiglia posti in essere in danno della ex convivente e per aver tentato di cagionare la morte del fratello della medesima. Era da alcuni mesi che una giovane donna di nazionalità romena residente a San Giorgio del Sannio aveva deciso di interrompere la relazione con il compagno per le continue vessazioni, caratterizzate da insulti, aggressioni fisiche e verbali, nonché da reiterate minacce di morte. L’epilogo della vicenda si aveva nel pomeriggio del 5 giugno u.s. presso l’abitazione della donna in San Giorgio del Sannio, allorquando suo fratello, intervenuto per dei chiarimenti, veniva aggredito dall’ex convivente di sua sorella, che tentava con forza di strangolarlo e di scaraventarlo da un balcone dell’abitazione e poi lo colpiva più volte alla testa con un oggetto metallico a punta. L’indagato non riusciva nel suo intento soltanto per la forte resistenza opposta dalla vittima, che faceva forza sulle gambe per evitare di cadere dal balcone, e per l’intervento della sorella e della madre della vittima stessa. L’indagato si dava così alla fuga, dopo le grida disperate e le invocazioni di aiuto delle donne che avevano allertato i Carabinieri. All’esito della violenta aggressione subita, la vittima riportava lesioni personali. Dopo tale episodio, l’ex compagna dell’indagato trovava il coraggio di denunciare i maltrattamenti subiti dall’uomo, rappresentando ai militari i frequenti episodi di ingiurie, minacce e percosse. Nella circostanziata enunciazione dei singoli episodi di maltrattamenti, la donna ha fatto anche riferimento a frasi di indole razzista profferite dall’indagato, nella errata convinzione che le vittime, essendo di altra nazionalità, non fossero destinatarie nel nostro territorio di tutela giudiziaria. E proprio per i reiterati comportamenti violenti, il Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Benevento, a conclusione delle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento e svolte dell’Arma di San Giorgio del Sannio, ed in accoglimento della richiesta del P.M., ha emesso l’ordinanza restrittiva che i Carabinieri di San Giorgio del Sannio hanno eseguito, conducendo l’arrestato presso la Casa Circondariale di Benevento.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Quarto: rapinarono sala scommesse rischiando di uccidere un dipendente

Carabinieri fermano 3 giovani il 20 luglio, poco dopo la mezzanotte, 3 malfattori hanno fatto irruzione in una sala scommesse di Quarto, con volto travisato e armati di pistole. Un rapinatore ha fatto sdraiare tutti i clienti a terra, un altro si ...continua
Giugliano in Campania: in casa armi e droga ad essiccare

  L.C., 30enne incensurato di Giugliano in Campania, è stato arrestato dai carabinieri della stazione locale per detenzione illegale di armi e munizioni nonché detenzione di stupefacentea fini di spaccio e lo hanno denunciato ...continua
Benevento. Extracomunitario ospite di un centro di accoglienza rapina un'automobilista; arrestato

 A Benevento, nella tarda serata di ieri, su segnalazione di alcuni cittadini al 112 dell’Arma di una violenta lite in strada, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di questo capoluogo intervenivano in via Dei Longobardi, ...continua
Rete Idrica al Collasso, ecco le zone interessate alla carenza d'acqua

COMUNE DI Casola di Napoli: via Monticelli e tutte le traverse COMUNE DI Lettere: Via Canale, Via Casa Lignola, Via Conserve, Via Nuova Strada Di Orsano, Via Casa Russo, Via Casa Mosca, Piazzetta Orsano, Via Casa Avolio, Piazza Roma, Via Gradoni ...continua
Foce del Sarno - Sequestrate oltre 30 di vongole a 3 pregiudicati, erano state pescate in fondali inquinati

Prosegue incessante l’attività di indagine e di prevenzione sul territorio di giurisdizione finalizzata a perseguire e debellare l’attività posta in essere da una vera e propria organizzazione dedita alla pesca abusiva ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.