WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Lavoro

Giuseppe Alviti, leader associazione guardie particolari giurate, contro l' Assiv che annuncia disegno di legge per GPG all’estero

Il noto sindacalista napoletano Giuseppe Alviti ribadisce viviamo in una macelleria sociale chiamata vigilanza privata dove i diritti umani elementari non vengono rispettati e l Assiv e il suo braccio armato guardate e leggete cosa propongono invece d intervenire in Italia a favore dei lavoratori, qui si sta sempre più arrivando ad un rapporto schiavo / Padrone. E loro annunciano l Estero..
Ecco l'
Assiv che  con grande soddisfazione informa che la Commissione Affari Costituzionali della Camera avvierà questa settimana, la 26esima, l’esame della proposta di legge dell’On. Lollobrigida (FdI) recante “Disposizioni in materia di impiego delle guardie giurate all’estero”, per consentire la protezione degli assets italiani in Paesi stranieri da parte dei Istituti di vigilanza italiani.
“Si tratta di un intervento normativo lungamente atteso dal comparto - sottolinea la dott.ssa Maria Cristina Urbano, Presidente ASSIV, l’Associazione che rappresenta la vigilanza privata e i servizi fiduciari in Confindustria -, capace di sviluppare un circolo virtuoso a beneficio delle aziende che potranno svolgere all’estero le attività di vigilanza, delle aziende che beneficeranno dei servizi di sicurezza e dell’intero sistema Paese”.
“È appena il caso di ricordare - prosegue Urbano - che le imprese italiane di vigilanza negli ultimi anni hanno affrontato un radicale ed impegnativo percorso, nel contesto dell’innovativo quadro normativo nazionale, che ha consentito il raggiungimento di elevati standards qualitativi. Gli investimenti in strumenti, tecnologie e nella formazione del personale consentiranno, una volta che la legge sarà stata approvata, come ci auguriamo, agli Istituti di vigilanza di farsi trovare pronti anche per affrontare le ulteriori sfide in termini di formazione e ricerca di competenze che i contesti operativi esteri richiedono. D’altronde è già obbligo di legge per le aziende italiane che operano all’estero (pari a circa il 60% del totale) garantire la sicurezza del proprio personale, specialmente in contesti a rischio medio-alto. Tali attività, oggi appaltate esclusivamente ad imprese straniere, potranno finalmente essere affidate agli Istituti di vigilanza, che potranno ricorrere anche all’impiego del personale altamente qualificato in uscita dalle forze armate.
Qualità dei servizi, occupazione, tutela delle informazioni sensibili delle nostre imprese, sicurezza dei lavoratori impiegati dalle aziende italiane all’estero e fiscalità generale (per un settore che, secondo l’ONU, vale 250 miliardi di dollari l’anno), tutti trarranno indiscutibili benefici dalla norma in discussione.
In rappresentanza dei principali Istituti di vigilanza italiani, e degli oltre 40mila dipendenti da questi impiegati, siamo grati all’on. Lollobrigida e a Fratelli d’Italia per aver voluto porre con forza la materia all’ordine del giorno del Parlamento. È nostra intenzione - conclude Urbano - non far mancare ogni possibile sostegno a questa meritoria iniziativa, nell’auspicio che lo spirito della norma possa essere condiviso da tutte le forze politiche, nell’interesse del Paese”.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Cira, Sciopero riuscito, un successo per l'indomito Naddei "l'eroe" della Ugl

L’ormai prossimo esaurimento della principale dotazione finanziaria costituita dal Programma nazionale di Ricerca Aerospaziale, i ritardi nell'emissione dell’atteso decreto di rifinanziamento e l’assenza di piani strategici ...continua
Speciale Aziende - Il comune stabiese paga i tirocinanti

Un invito alle aziende: vi piacerebbe avere a disposizione uno o più tirocinanti gratis? Potete aderire all’avviso pubblico per accogliere manifestazioni di interesse da parte di imprese, cooperative sociali, fondazioni, associazioni ...continua
Concorso Ente Stabiese - Ecco la Graduatoria

Si riparte con il profilo di istruttore tecnico, categoria C1: Ancora correzione lampo! Ecco la graduatoria con gli ammessi alle prove scritte!  Tutti coloro che hanno partecipato alla prova, in ogni caso, possono visionare il proprio elaborato ...continua
Procida- Avvisi pubblici di ricerca collaborazioni nello SPRAR scadenza 22 ottobre 2019

Less Cooperativa Sociale a r.l. – ETS ha prorogato al 22 ottobre 2019 15 avvisi pubblici per la copertura di diverse figure professionali da impiegare nei progetti di interazione ed accoglienza. Di questi, cinque sono dedicati al progetto ...continua
Concorso Ente Stabiese Istruttore Amministrativo Categoria D1; ECCO LA GRADUATORIA

Istruttore direttivo amministrativo, categoria D1: Correzione immediata e graduatoria già pubblicata con gli ammessi alle prove scritte!  Tutti coloro che hanno partecipato alla prova, in ogni caso, possono visionare il proprio elaborato ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.