WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Lavoro

Sindacato ORSA - La misura è colma!

  È inaccettabile il tentativo da parte dell'EAV e di qualche “giornalaio di regime” di far ricadere sui lavoratori le responsabilità per i quotidiani disservizi. Se i mezzi pubblici non partono la colpa non è dei lavoratori ma di manager incapaci, scelti con la spada, strapagati e servi “sciocchi” di una certa politica. Tagli al servizio, improvvise soppressioni, guasti e ritardi sono il minimo comune denominatore di quanti scelgono di muoversi in Campania utilizzando i mezzi pubblici. La carenza di mezzi costringe gli utenti a viaggiare ammassati come sardine, in barba a qualsiasi norma di sicurezza e violando, palesemente, i previsti obblighi contrattuali. Il pessimo servizio offerto dalla Circumvesuviana, ritenuta tra le peggiori ferrovie italiane, è l'esatta rappresentazione di come la propaganda politica provi a mistificare la realtà. Mentre si continuano ad "inaugurare" stazioni SOLO ritinteggiate, sottoposte invece alla naturale manutenzione ordinaria, facendole passare per "grandi opere", il servizio su gomma e su ferro peggiora ogni giorno di più. La mancanza di materiale rotabile (leggi bus e treni) e la carenza di personale sono costanti che caratterizzano tutte le aziende di trasporto in Campania. Eppure la politica regionale, piuttosto che proporre soluzioni concrete, preferisce scaricare la responsabilità del disastro trasporti sui dipendenti che, per legge, devono consumare le proprie ferie, nonché sull'indisponibilità da parte degli stressati autisti/macchinisti/capitreno ad effettuare prestazioni straordinarie, su mezzi non perfettamente a norma e che, con l'aumento delle temperature, diventano forni crematori a causa della mancanza, o peggio, dell’inefficienza di impianti di climatizzazione. Sarebbe bello vedere, di tanto in tanto, un’assunzione di responsabilità da parte dei dirigenti, quelli che percepiscono oltre 100mila euro l'anno di soldi pubblici, prima di tutto scusandosi con la città e, successivamente, offrendo il (dis)servizio a costo zero. Del resto, se il TPL è finanziato dallo Stato con soldi pubblici (attraverso le tasse dei cittadini), perché i cittadini dovrebbero pagare un ulteriore biglietto ricevendo in cambio un servizio pessimo?






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Cira, Sciopero riuscito, un successo per l'indomito Naddei "l'eroe" della Ugl

L’ormai prossimo esaurimento della principale dotazione finanziaria costituita dal Programma nazionale di Ricerca Aerospaziale, i ritardi nell'emissione dell’atteso decreto di rifinanziamento e l’assenza di piani strategici ...continua
Speciale Aziende - Il comune stabiese paga i tirocinanti

Un invito alle aziende: vi piacerebbe avere a disposizione uno o più tirocinanti gratis? Potete aderire all’avviso pubblico per accogliere manifestazioni di interesse da parte di imprese, cooperative sociali, fondazioni, associazioni ...continua
Concorso Ente Stabiese - Ecco la Graduatoria

Si riparte con il profilo di istruttore tecnico, categoria C1: Ancora correzione lampo! Ecco la graduatoria con gli ammessi alle prove scritte!  Tutti coloro che hanno partecipato alla prova, in ogni caso, possono visionare il proprio elaborato ...continua
Procida- Avvisi pubblici di ricerca collaborazioni nello SPRAR scadenza 22 ottobre 2019

Less Cooperativa Sociale a r.l. – ETS ha prorogato al 22 ottobre 2019 15 avvisi pubblici per la copertura di diverse figure professionali da impiegare nei progetti di interazione ed accoglienza. Di questi, cinque sono dedicati al progetto ...continua
Concorso Ente Stabiese Istruttore Amministrativo Categoria D1; ECCO LA GRADUATORIA

Istruttore direttivo amministrativo, categoria D1: Correzione immediata e graduatoria già pubblicata con gli ammessi alle prove scritte!  Tutti coloro che hanno partecipato alla prova, in ogni caso, possono visionare il proprio elaborato ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.