WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Politica

Gruppo Gaetano Cimmino sindaco: "L'opposizione prima caccia i termali poi fa finta di preoccuparsi di loro"

Prima cacciano via i termali dall’aula e poi fanno finta di preoccuparsi delle loro sorti. Consiglieri di opposizione che continuano a giocare senza scrupoli con la vita delle persone, strumentalizzando il disagio dei lavoratori per i loro biechi scopi. 

Ben 5 consiglieri, tra i 7 firmatari del documento apparso oggi sulla stampa, erano in maggioranza quando il 23 marzo 2017 furono cacciati via dall’aula consiliare i lavoratori termali, tra cui anche un nostro consigliere, durante il consiglio comunale in cui approvavano per conto loro un avviso pubblico di project financing rivelatosi fallimentare. 

Una vergogna senza confini, poi perpetratasi mentre andava in scena la farsa del bando Apu di Sint, ennesima presa per i fondelli nei confronti dei lavoratori termali. E sono stati sempre loro, inoltre, a far approvare il piano industriale di Sint, affidato ad un advisor pagato a peso d’oro per un copia e incolla senza costrutto, salvo poi ritrovarsi ancora con un pugno di mosche in mano. 

Sì, proprio loro, gli artefici del fallimento di Terme di Stabia, quelli che hanno fatto licenziare i lavoratori termali, quelli che hanno lasciato che lo stabilimento andasse in rovina, abbandonato alla mercé di vandali e ladri, quelli che hanno fatto in modo che Sint, una partecipata comunale, si costituisse in giudizio contro i lavoratori pagando una salatissima parcella (80mila euro) ad un avvocato salernitano. 

Su Terme noi abbiamo aperto la discussione convocando un consiglio comunale ad hoc e ben tre conferenze capigruppo dedicate al tema. E abbiamo riscontrato un rinnovato interesse da parte dei privati sul rilancio del termalismo, segnale della fiducia e delle garanzie di rilancio che derivano da questa amministrazione comunale. Il sindaco ha già indicato il percorso per coinvolgere i privati ad investire sulle Antiche Terme. 

E fiduciosi ora ci apprestiamo a proiettarci verso questa sfida, per ricostruire quello che gli altri hanno distrutto, per rimettere in sesto i cocci, per tutelare i lavoratori, per restituire le Terme alla città. -
 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Castellammare. Giovedì vertice Pd - Leu: aria di candidature?

A cura di Ernesto Manfredonia Ora che il Pd è orfano dei Dem renziani, a Castellammare gli equilibri cambiano. Qualcuno ha seguito il nuovo progetto di Renzi, anche se il dato numero può tradire, visto che non tutti, se si ...continua
Castellammare ha aderito alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile 2019

L’organizzazione mondiale della sanità ci ricorda che nel modo la sedentarietà causa ogni anno quasi 2 milioni di decessi. In particolare, si stima che l’inattività fisica sia responsabile del 25% dei tumori al colon ...continua
Napoli-Panini: “Approvate le regole per l'utilizzo delle edicole e delle cappelle funerarie in subconcessione”

La Giunta de Magistris ha approvato un'importante delibera a firma del Vicesindaco con delega ai Cimiteri Cittadini, Enrico Panini, che detta  le Linee Guida sulle subconcessioni di suoli, di cappelle, di edicole e monumenti funebri. "Con...continua
M5S: “Abbonamenti gratis agli studenti per i bus, ma i bus non passano”

“In Campania gli studenti hanno diritto a abbonamenti gratuiti per i trasporti regionali, peccato che per molti di essi è un tagliando che serva a poco, mancando quasi del tutto il servizio trasporti. Ne sono una riprova le immagini ...continua
Autorizzazione alla Cava Moccia a Durazzano, riunione dei nove comuni del Parco Urbano con l’avvocato

Questa mattina i rappresentanti dei nove comuni che fanno parte del Parco Urbano "Dea Diana - Est Tifatino” hanno incontrato l’avvocato Luigi Perifano. Il legale ha fatto il punto sul ricorso al Consiglio di Stato, presentato dai ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.