WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Teatro

Sebastiano Somma in spettacolo “Lucio incontra Lucio”

Sebastiano Somma in spettacolo “Lucio incontra Lucio”

Nell’antico borgo di Torre Le Nocelle rivive il mito di Dalla e Battisti Sebastiano Somma a “Irpinia Madre Contemporanea” con lo spettacolo “Lucio incontra Lucio”, la vita, la storia e le canzoni di due grandi autori della musica italiana Avellino, 27 maggio 2019 – A “Irpinia Madre Contemporanea”, il festival culturale e artistico che si svolge negli antichi borghi d’Irpinia, rivive il mito di Lucio Dalla e Lucio Battisti con lo spettacolo di Sebastiano Somma “Lucio incontra Lucio”, la vita, la storia e le canzoni di due tra i più grandi cantautori della musica italiana, venerdì 31 maggio alle ore 20,30 nel centro antico di Torre Le Nocelle (Piazza Vittoria), suggestivo insediamento medievale immerso nella valle del fiume Calore, tra l’affascinate ambientazione rurale e paesaggi di natura incontaminata. Erano i primi anni ‘80 quando Dalla propose a Battisti di fare insieme una grande tournée e poi un disco. Battisti, deciso a sparire dalle scene, rifiutò l’invito. "Lucio incontra Lucio", scritto da Liberato Santarpino, prova a immaginare quell'incontro artistico mai avvenuto, raccontandolo attraverso le loro canzoni più celebri. Sul palco con Sebastiano Somma, che cura anche la regia, Sandro Deidda al sax, Guglielmo Guglielmi al pianoforte, Lorenzo Guastaferro al vibrafono, Aldo Vigorito al contrabbasso, e Giuseppe La Pusata alla batteria e le voci di Elsa Baldini, Alfina Scorza, Paola Forleo, Francesco Curcio. La terza edizione di “Irpinia Madre Contemporanea”, realizzata con il contributo della Regione Campania (POC Campania 2014-2020) e patrocinato dal MIBAC, ideata e organizzata da Antonia De Mita con la direzione artistica di Anton Giulio Onofri, proseguirà fino al 23 giugno. In cartellone Michele Placido a Conza della Campania (8 giugno), il Sestetto Stradivari, composto da musicisti dell'Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, a Montefalcione (11 giugno), Marco Berrini con il Coro di musica polifonica EquiVoci nel segno di Carlo Gesualdo a Montaguto (16 giugno) e gran finale a Guardia dei Lombardi con Peppino di Capri in concerto (23 giugno). La memoria del grande madrigalista Carlo Gesualdo rappresenta uno dei temi principali di “Irpina Madre Contemporanea”, in particolare sottolineato con l'appuntamento di Montaguto che segna il ritorno di Berrini in Irpinia dopo l'apertura al pubblico, fortemente voluta da questo festival, del castello del principe avvenuta nel 2015 dopo 400 anni.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Salerno, Presentata la V edizione di Mutaverso Teatro

Sono stati presentati a Salerno, nella Sala del Gonfalone di Palazzo di Città, il programma completo della V edizione di Mutaverso Teatro e il focus sulla Compagnia Teatrino Giullare di Sasso Marconi (BO), che già mercoledì ...continua
Conferenza Stampa di presentazione della V ed. di Mutaverso Teatro al Comune di Salerno

Si terrà lunedì 20 gennaio alle ore 11:30, presso la Sala del Gonfalone del Comune di Salerno, la conferenza stampa di presentazione della V edizione di Mutaverso Teatro, Stagione Teatrale ideata e diretta da Vincenzo Albano e curata ...continua
“Teatriamo Insieme” di scena all’Oratorio San Domenico Savio

L’Associazione di promozione sociale “Oratorio San Domenico Savio”, con la preziosa collaborazione della Parrocchia San Bartolomeo Apostolo di Nocera Inferiore e con il patrocinio morale del Comune di Nocera Inferiore, presenta ...continua
“Mostri a parte” di Maurizio Casagrande. Prossima tappa al Cilea di Napoli

Dopo il grandissimo successo della scorsa stagione che ha registrato numerosi sold out, torna il nuovo esilarante spettacolo di e con Maurizio Casagrande, Mostri a parte, scelta obbligata dell'attore napoletano per soddisfare le persistenti ...continua
Napoli, presso il Teatro Bellini, in programma "Antigone"

A Tebe, si è appena conclusa la guerra civile che ha visto Eteocle e Polinice, i due figli di Edipo, contendersi il trono. Entrambi sono morti e Creonte, fratello di Edipo, è il nuovo re, il suo dovere è sancire il confine tra ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.