WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Napoli-Vomero, furti con la tecnica del giornale o della giacca

È un senza fissa dimora, 47enne, di Napoli. Armando Leone è stato fermato dai Carabinieri della Stazione Vomero-Arenella per furto aggravato e utilizzo indebito di carte di credito.

Il 14 marzo è entrato in una gioielleria di via Luca Giordano con la scusa di comprare un bracciale. Non gradendo quello che gli aveva mostrato il gioielliere ha chiesto di vederne un altro. Il gioielliere ha aperto un’altra vetrina e, appena si è voltato di spalle, Leone gli ha rubato lo smartphone che teneva sul banco.

L’11 aprile, fingendo di essere interessato a fare shopping in un negozio di scarpe in via scarlatti, ha rubato la borsa che una cliente aveva lasciato su un divanetto mentre provava dei capi. La borsa in pelle ha un valore di 1.200 euro, lo smartphone che c’era dentro di 300 euro inoltre c’erano gioielli e contante: il bottino totale è stato di 4mila euro.

L’8 maggio ha rubato un portafogli in un bar di via Francesco Fracanzano. È entrato con nonchalance ed ha preso dal banco un giornale gratuito. Non lo ha letto bensì lo ha usato per coprirsi la mano che ha infilato nella borsa di una signora per sfilare il portafogli. poi ha riposto il giornale ed è andato via. Il bottino è stato di 180 euro e un bancomat.

Con quella carta leone ha poi fatto acquisti: prima in un grande negozio di elettronica da cui è uscito con 2 nuovissimi smartphone e poi in un negozio di abbigliamento in cui ha comprato un paio di jeans.

I Carabinieri, che lo avevano identificato grazie alle immagini dei sistemi di videosorveglianza installati nei negozi, lo hanno fermato nel corso di un servizio di osservazione e pedinamento mentre si aggirava per il vomero, probabilmente scegliendo l’obiettivo successivo.

Era vestito come quando aveva rubato il portafogli nel bar ed aveva nella borsa i jeans appena comprati, ancora con l’etichetta attaccata. i militari gli hanno quindi sequestrato il giubbino ed i pantaloni.

Il fermato è stato associato al carcere di Poggioreale e, dopo la convalida da parte del G.I.P. del Tribunale di Napoli, sottoposto all’obbligo di dimora a Caserta e all’obbligo di firma.

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Palma Campania: 565 pacchetti di sigarette e 2 scatoloni di farmaci dell’ucraina. Carabinieri arrestano 4 uomini

Oleksandr Nikolushka, 38enne già noto alle forze dell’ordine e 3 complici incensurati di 47, 28 e 26 anni, tutti di origine ucraina e domiciliati a Palma Campania, sono stati arrestati per contrabbando di sigarette dai carabinieri della ...continua
Arpino di Casoria e Monte di Procida: carabinieri arrestano 35enne. Rubò preziosi e tv in casa di anziano

I militari della stazione di Monte di Procida hanno tratto in arresto Luigi Cimminiello, un 35enne di Casoria già noto alle forze dell’ordine, raggiunto da ordinanza di custodia cautelare emessa dal g.i.p. di Napoli per furto in abitazione. ...continua
Gragnano: carabinieri arrestano 15enne che pesava marijuana con amico 18enne

  i carabinieri della stazione di Gragnano e della compagnia di Castellammare di Stabia nel corso di un servizio per reprimere lo spaccio di droga hanno tratto in arresto un 18enne e un 15enne del luogo incensurati. I militari hanno ...continua
Napoli, Capodimonte: furti su auto. Arrestati dai carabinieri 2 uomini è stata fondamentale la chiamata al 112 di un cittadino

I carabinieri della stazione Capodimonte hanno arrestato in flagranza per furto di auto e su auto Vincenzo Chianese, 38enne di San Giovanni a Teduccio e Rubino Franzese, 39enne di Giugliano in Campania, entrambi già noti alle forze dell’ordin...continua
Torre Annunziata: il senatore Falanga spegne la polemica sul pranzo con i presidenti degli Ordini degli Avvocati

  “Durante la mia relazione di venerdì 17 Maggio, al convegno sulla legge 113 del 2017 (“elezioni degli Ordini degli Avvocati”), tenutosi nel tribunale di Torre Annunziata, riferendo la genesi della stessa legge, ho ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.