WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Cronaca. Sessa Aurunca - Brusciano - Piedimonte Matese

I Carabinieri dell’aliquota operativa della Compagnia di Sessa Aurunca, in Milano, presso la locale casa circondariale “Opera”, hanno notificato l’ordine di esecuzione di misura cautelare personale, emesso dall’ufficio GIP del Tribunale di Napoli, nei confronti di DI LORENZO Gaetano, cl. 60, esponente apicale, con ruolo direttivo fino all’anno 2002, del clan camorristico denominato “dei muzzoni”, operante in Sessa Aurunca, Cellole, Carinola e comuni viciniori. Al DI LORENZO, sono state contestate estorsioni in danno del titolare di una gioielleria di Sessa Aurunca (fra il 1987 e 1996) e del titolare di un negozio di autoricambi ubicato sempre in Sessa Aurunca (fino all’anno 2002)

 

Brusciano: tenta un furto e dopo 2 ore ne tenta un altro. Carabinieri arrestano 42enne

I carabinieri della compagnia e della stazione di Castello di Cisterna hanno tratto in arresto Carmine d’Ambrosio, un 42enne del luogo già noto alle forze dell’ordine, che dopo aver tentato di rubare il denaro contenuto nella colonna che eroga acqua potabile nella piazza principale di Brusciano era stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma. Dopo 2 ore dalla sottoposizione alla misura è andato in piena notte in via Carducci, a Pomigliano d’Arco, a tentare un altro furto. è stato arrestato dai carabinieri all’interno di un negozio aperto 24 ore su 24 mentre stava rubando i 70 euro contenuti nelle casse di 2 distributori. La sezione radiomobile di Castello di Cisterna ha recuperato la refurtiva restituendola all’avente diritto e ha condotto d’Ambrosio in caserma per le formalità. è stato di nuovo tratto in arresto, giudicato con rito direttissimo e sottoposto ancora all’obbligo di firma.

I Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, nella mattinata odierna, in Piedimonte Matese (CE), hanno dato esecuzione alla misura cautelate in carcere, emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere - Ufficio GJ.P., nei confronti di cinque persone, indagate per traffico di sostanze stupefacenti. II provvedimento restrittivo costituisce la conclusione di una complessa attività d'indagine, condotta dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, investigazioni esperite mediante servizi di osservazione, controllo e pedinamento nonché con costante attività tecnica. L'indagine ha consentito di ricostruire l'esistenza di una piazza di spaccio insediata nel comune di Piedimonte Matese e destinata a soddisfare le richieste di una fascia diversa di acquirenti, per lo più di giovani locali, quasi tutti studenti ed operai, che acquistavano la sostanza stupefacente per consumo personale o di gruppo. Lo spaccio avveniva previo contatto telefonico per concordare gli incontri e le cessioni si verificavano in maniera discreta e veloce in luoghi abitudinari quali la villa comunale, la stazione ferroviaria, il centro storico c.d. "La Sorgente", nei pressi di alcuni esercizi pubblici della Piazza Cannine - cuore della cittadina matesina - e nella frazione di Sepicciano +++++++++++++++++++++++++++++ grumo nevano: pizzo a imprenditore. carabinieri arrestano estorsore e denunciano complice i carabinieri della stazione di grumo nevano hanno arrestato in flagranza per estorsione a un imprenditore della città vito lamanna, un 30enne del luogo già noto alle forze dell’ordine. i militari lo hanno bloccato mentre riceveva 200 euro in contante dalla vittima. in auto con lamanna c’era un 22enne di grumo nevano che è stato denunciato per concorso nell’estorsione. lamanna aveva estorto soldi all’imprenditore più di una volta, anche intimidendolo con una pistola. dopo diversi pagamenti la vittima ha deciso di denunciare. adesso l’arrestato è in carcere. il denaro è stato restituito alla vittima.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Palma Campania: 565 pacchetti di sigarette e 2 scatoloni di farmaci dell’ucraina. Carabinieri arrestano 4 uomini

Oleksandr Nikolushka, 38enne già noto alle forze dell’ordine e 3 complici incensurati di 47, 28 e 26 anni, tutti di origine ucraina e domiciliati a Palma Campania, sono stati arrestati per contrabbando di sigarette dai carabinieri della ...continua
Arpino di Casoria e Monte di Procida: carabinieri arrestano 35enne. Rubò preziosi e tv in casa di anziano

I militari della stazione di Monte di Procida hanno tratto in arresto Luigi Cimminiello, un 35enne di Casoria già noto alle forze dell’ordine, raggiunto da ordinanza di custodia cautelare emessa dal g.i.p. di Napoli per furto in abitazione. ...continua
Gragnano: carabinieri arrestano 15enne che pesava marijuana con amico 18enne

  i carabinieri della stazione di Gragnano e della compagnia di Castellammare di Stabia nel corso di un servizio per reprimere lo spaccio di droga hanno tratto in arresto un 18enne e un 15enne del luogo incensurati. I militari hanno ...continua
Napoli, Capodimonte: furti su auto. Arrestati dai carabinieri 2 uomini è stata fondamentale la chiamata al 112 di un cittadino

I carabinieri della stazione Capodimonte hanno arrestato in flagranza per furto di auto e su auto Vincenzo Chianese, 38enne di San Giovanni a Teduccio e Rubino Franzese, 39enne di Giugliano in Campania, entrambi già noti alle forze dell’ordin...continua
Torre Annunziata: il senatore Falanga spegne la polemica sul pranzo con i presidenti degli Ordini degli Avvocati

  “Durante la mia relazione di venerdì 17 Maggio, al convegno sulla legge 113 del 2017 (“elezioni degli Ordini degli Avvocati”), tenutosi nel tribunale di Torre Annunziata, riferendo la genesi della stessa legge, ho ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.