WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Libri

A Napoli la presentazione de "Il mare non si mangia – Guerra & Dopo" di Enzo Moscato

mare moscato libroIl mare non si mangia – Guerra & Dopo (dopo Occhi gettati, Gli anni piccoli e Tempo che fu di Scioscia) è il quarto volume di racconti scritto da Enzo Moscato. Inserito nella linea editoriale Serie Oro ideata e diretta dalla giornalista Anita Curci, il volume pubblicato da Guida Editori, 127 pagg., euro 14,00, sarà presentato martedì 14 maggio 2019 alla Saletta Guida in via Bisignano 11, Napoli.
Dimensione simmetricamente parallela e riflettente quella dell’universo del teatro per cui il nome dell’autore è noto, la scrittura del racconto (il cui nucleo ispirativo è – ancora una volta, coi suoi infiniti tentacoli – la città di Napoli) s’avventura, in questo libro, a esplorare territori e umanità di un tempo (e di uno spazio) nemmeno “biograficamente” conosciuti dall’autore, ma solo ricevuti (siamo in pieni anni ʼ40 del Novecento) quale singolare lascito testimoniale dall’affascinante altrui collettiva affabulazione (nonni, genitori, svariato parentame, semplice gente del vicolo e del quartiere…), un “altrui” e un’”alterità” che, però, attraverso il potente e creativo strumento della fantasia, diventa proprietà e inalienabilità di soggettivissima parola.
La parola di chi ri-corda e ri-porta, dalla nuda voce alla pagina (così facendola ritornare – da morta o passata – a viva ed attuale), l’atroce e/o esilarante Storia, a suo tempo, cioè in lontani “anni piccoli”, ascoltata.

Enzo Moscato, attore, autore e regista, è tra i capofila della nuova drammaturgia napoletana con un teatro scritto e interpretato in forme coraggiosamente inconsuete; una lingua arcaica e modernissima, un plurilinguismo tutto suo che lo hanno imposto all’ attenzione della critica e del pubblico non soltanto italiani. È considerato l’ interprete di un nuovo teatro di poesia, che riconosce i suoi ascendenti non solo nei grandi autori e compositori napoletani, ma in Artaud, in Genet, nei poeti maledetti di fine secolo, in Pasolini.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Procida e' stata insignita della qualifica di "Città che legge" per gli anni 2020-2021

Intervento del Consigliere Giovanni Villani: "Quali sono i requisiti da possedere per essere insigniti della qualifica di " Città che legge"? 1) la presenza di una biblioteca di pubblica lettura regolarmente aperta e funzionante, ...continua
Procida Città che Legge 2020-2021

L'Assessore Rossella Lauro ha condiviso: "Anche per il biennio 2020-2021 il Comune di Procida ha ricevuto la qualifica di "Città che legge", istituita dal Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dei Beni Culturali. Ci...continua
Torna la Festa del racconto a Carpi:

E’ uno dei primi festival dal vivo dopo l’emergenza: gli ospiti interagiscono con un pubblico finalmente “in carne e ossa”. A partire dal 2 luglio e fino al 23 agosto a Carpi la Festa del racconto accompagna l’estate ...continua
Premio Strega: i sei finalisti

Per la 74ª edizione, ieri, martedì 9 giugno, nel Tempio in piazza di Pietra, in streaming, sono stati annunciati i finalisti: tra loro Sandro Veronesi, che vinse il Premio Strega, nel 2006, con il volume Caos calmo, da cui fu tratto ...continua
Valeria Barbera ha vinto il Premio al Lettore di Fantascienza.

L’autrice della migliore recensione inedita di romanzi di fantascienza è una donna della Campania....continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.