WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Eventi

Festa del Lunedì di Pozzano A Castellammare rivive la tradizione

Il prossimo Lunedì in Albis (22 aprile), rivive il "Lunedì di Pozzano": l'annuale appuntamento per gli stabiesi con la gita "fuori porta" (e pic-nic) nello splendido scenario del borgo di Pozzano e con il pellegrinaggio alla celebre basilica mariana. Grazie all'impegno dei Padri Minimi, dell'avvocato Pino Ruocco e di un gruppo di volontari, il programma religioso 2019 (Messe ore 8, 9, 10,30, 12,10 e 18 - supplica ore 12) sarà impreziosito da alcune iniziative atte ad operare il 'Restauro della Memoria' di quella che è la più antica tradizione di Castellammare di Stabia, già documentata nel 1506: anno in cui le autorità cittadine partecipano alla processione del Lunedì in Albis in onore della "Vergine dal titolo Putiano". I documenti antichi dimostrano che questa festa del giorno di Pasquetta nasce dalla grande devozione dei marinai e pescatori stabiesi verso la Vergine delle Grazie di Pozzano.
Prendendo atto di questa documentazione, gli organizzatori hanno voluto rilanciare la tradizione 'ripartendo' dal culto della Vergine e 'aggiornando' la festa con l'introduzione di nuove iniziative, come la 'Serenata alla Madonna', che non rinneghino l'originario 'sapore' dell'originaria festa: una scelta che ha già raccolto numerosi consensi nella manifestazione estiva del 2 luglio scorso.
Durante la mattinata della prossima 'Pasquetta' del 22 aprile vi sarà la tradizionale tammurriata con il gruppo "Venite a visitare la Madonna" (artisti del folclore popolare campano), mentre per i più piccoli il divertimento sarà garantito dai clown di Nanà Show.
Nel pomeriggio, dalle ore 16, le porte del tempio saranno aperte per permettere di ammirare il grande patrimonio d'arte della basilica. Nel monumento si custodiscono, infatti, opere di maestri di indiscussa fama come Giovanni da Taranto (ritenuto autore della Madonna di Pozzano), Dionisio Lazzari, Bonaventura Presti dei Cistercensi, Paolo de Matteis, Domenico Vaccaro, Francesco Pagano, Giovanni Colicci, Luigi Vanvitelli, Sebastiano Conca, Giacinto Diano e Tito Angelini.

Momento più atteso del programma civile (dalle ore 19) sarà la "Serenata alla Madonna di Pozzano": antiche melodie in lingua napoletana eseguite da Rosalba Spagnuolo, accompagnata alla chitarra da Francesco Cesarano.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Il sindaco Cimmino encomia l'assistente capo Antonio Pane

Ho conferito oggi l’encomio all’assistente capo Antonio Pane, l’agente di Polizia di Stato, originario di Castellammare, che a Torre Annunziata ha salvato la vita ad un bambino stabiese di 2 anni che rischiava il soffocamento, ...continua
Scopriamo i borghi e i casali di Vico Equense

Istituto scolastico "Costiero" di Vico Equense Progetto "Scrittori in erba" A cura di Francesco Cilento- classe I C Nel comune di Vico Equense sono presenti tanti borghi e casali. Uno di questi è vecchio borgo ...continua
San Ciro e San Giovanni: la chiesa del popolo

Istituto scolastico "Costiero" di Vico Equense Progetto "Scrittori in erba" A cura di Sofia Santoro- classe I C La chiesa dei Santi Ciro e Giovanni è una chiesa monumentale situata nel centro storico di Vico Equense, ...continua
Castellammare di Stabia - Festa della Repubblica

La Festa della Repubblica è la festa della libertà e della democrazia, valori per i quali tanti eroici nostri concittadini e tanti italiani hanno sacrificato la propria vita. Un nemico invisibile ci ha sottratto di recente la nostra ...continua
Personaggi illustri di Vico Equense

Istituto scolastico "Costiero" di Vico Equense Progetto "Scrittori in erba" A cura di Michele Cesarano - classe I C Tra i personaggi più famosi di Vico Equense dobbiamo sicuramente ricordare l’alchimista ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.