WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Smaltimenti illeciti di rifiuti tessili: i Carabinieri del NOE di Firenze operano perquisizioni e sequestri in Toscana, Lombardia e Campania

L’attività di contrasto svolta dai Carabinieri del Comando Tutela Ambientale contro gli illeciti smaltimenti dei rifiuti prodotti nel distretto tessile pratese, che negli scorsi mesi ha già portato al controllo ed al sequestro di un impianto di gestione rifiuti nella periferia di Prato, ha condotto i militari del NOE di Firenze e gli agenti della Polizia Municipale di Prato, collaborati dai NOE di Brescia e Caserta e dalle articolazioni territoriali dell’Arma, ad eseguire una serie di perquisizioni locali e personali - delegate dalla Procura della Repubblica di Prato - che hanno coinvolto decine di militari.
Le operazioni, scattate all’alba, hanno interessato obiettivi nelle province di Caserta, Pistoia e Lucca, ma anche appartamenti e studi di professionisti ubicati nei quartieri “VIP” di Prato e Bergamo, dove risiedono alcuni degli indagati e dove le aziende monitorate hanno le rispettive sedi legali. Alla ricerca di documenti, atti amministrativi, fatture, ma anche di e-mail e dati telematici per ricostruire la complessa ed occulta rete di contatti che, dall’agosto 2018 al gennaio 2019 avrebbe consentito agli indagati si smaltire illecitamente, in Italia e all’estero, centinaia di tonnellate di rifiuti tessili, gli investigatori sono inoltre riusciti ad intercettare due container che dai documenti di trasporto avrebbero dovuto contenere materiale tessile recuperato, mentre erano di fatto pieni di cascami tessili frammisti a plastica, carta ed altre tipologie di rifiuti, provenienti con tutta probabilità da varie aziende di confezioni e/o pronto moda condotte da cittadini cinesi del distretto tessile pratese, nell’ordine di circa 50 tonnellate.
I container sono stati posti sotto sequestro, unitamente a materiale informatico e alla copiosa documentazione rinvenuta, dalla quale sono emersi elementi per ritenere che parte dell’attività illecita si svolgesse anche in Polonia e Bulgaria.

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Contrasto ai furti e allo spaccio di sostanze stupefacenti nelle stazioni durante il weekend: ladri e ovulatori nel mirino della Polizia di Stato

20 arrestati e 76 indagati durante il weekend nei servizi della Polizia Ferroviaria mirati al contrasto dei furti e dello spaccio di sostanze stupefacenti. A Formia 3 minorenni stranieri, due di origini egiziane e uno di origine tunisina, sono stati ...continua
Napoli, zona “Botteghelle”: 35 chili di droga nascosti sotto le zucche provenienti dalla Spagna. Carabinieri arrestano padre e figlio

I carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo di Napoli hanno tratto in arresto per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio Ciro e Stefano Orlando, padre e figlio: il primo è un commerciante di frutta 56enne di Ponticelli, ...continua
Bacoli: aveva incendiato 10 box auto. Arrestato un 51enne

I Carabinieri della stazione di Bacoli hanno rintracciato e tratto in arresto Scotto Di Vetta Antonio, un commerciante 51enne del luogo, raggiunto da ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal Gip di Napoli per incendio aggravato ...continua
“Operazione CODICE K10”

Conclusa un’ attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, e condotta dagli investigatori del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, che ha smantellato una complessa organizzazione criminale dedita ...continua
Palma Campania: 565 pacchetti di sigarette e 2 scatoloni di farmaci dell’ucraina. Carabinieri arrestano 4 uomini

Oleksandr Nikolushka, 38enne già noto alle forze dell’ordine e 3 complici incensurati di 47, 28 e 26 anni, tutti di origine ucraina e domiciliati a Palma Campania, sono stati arrestati per contrabbando di sigarette dai carabinieri della ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.