WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Salute / Sanità

Il fenomeno del tabagismo e i gravi effetti sui soggetti fumatori

ilaria ventura progetto saluteProgetto di cittadinanza e costituzione "Salu... TE"

Ambito di intervento "Dipendenze"

Articolo a cura di Ilaria Ventura - classe V M

Con il termine "tabagismo" si indica l'abitudine di un individuo a fumare tabacco, arrivando allo sviluppo di forme croniche di intossicazione e dipendenza. Il tabagismo può determinare gravi e molteplici effetti negativi sulla salute dell'uomo consumatore, indipendetemente dalla modalità di assunzione. Non esistono, infatti, solo le tradizionali sigarette, ma anche il fumo prodotto dalla pipa o da un sigaro, i tabacchi da fiuto e quelli da masticare. Tutto ciò comporta lo sviluppo di numerose malattie alla bocca, come il cancro della cavità orale, e ai polmoni, alla faringe, all'esofago e al pancreas perchè gli idrocarburi policiclici, le betanaftilammine e le nitrosammine sono i principlali responsabili della diffusione dei tumori, come hanno evidenziato numerosi studi condotti su diversi animali, in laboratorio. Inoltre, il tabagismo può sfociare in malattie dell'apparato cardiovascolare, come le coronaropatie, l'ictus, le emorragie cerebrali, le vasculopatie periferiche e la pneumopatia cronica ostruttiva, che causa bronchite cronica e l'enfisema. Il fumo, difatti, contiene sostanze tossiche come ammoniaca, formaldeide, ossidi di azoto e monossido di carbonio, che riducono significamente l' afflusso di ossigeno ai tessuti, danneggiando le cellule. Il principale componente del tabacco è la nicotina, che genera dipendenza e provoca la costrizione dei vasi sanguigni, con conseguente aumento della pressione del sangue e della frequenza cardiaca. Secondo i dati forniti dall'Organizzazione mondiale della sanità, il tabacco è responsabile di un maggior numero di vittime rispetto alle persone che sviluppano dipendenzae da alcol e droghe: in Italia, infatti, la stima delle morti attribuibili al fumo oscilla tra 70.000 e 83.000 ogni anno e più di un quarto delle vittime ha un'età compresa tra i 35 e i 65 anni. E' necessario, quindi, prendere consapevolezza dei rischi per la salute e tentare di dire “addio” al fumo, con impegno e determinazione, magari ricorrendo al sostegno e all'aiuto di centri specializzati. Su tutto il territorio italiano, infatti, sono distribuiti quasi 400 Centri antifumo, che promuovono interventi mirati quali il counselling individuale, la terapia di gruppo, la prescrizione di prodotti sostitutivi della nicotina e l'uso di farmaci per la disassuefazione.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Neonato elitrasportato nel porto di Castellammare di Stabia

Nella mattinata odierna la sala operativa della Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia ha coordinato un’operazione congiunta tra forze dell’ordine e servizio del 118. Alle ore 1300 circa i militari della Guardia Costiera ricevono ...continua
Castellammare. Nube di fumo lungo Corso De Gasperi, panico tra i cittadini

Rifiuti divorate dalle fiamme sui binari che introducono la Villa Comunale presso Corso Alcide De Gasperi. Il fumo che sta gradualmente invadendo l’area interessata sta anche coprendo le varie abitazioni coinvolte. Si attende l’intervento ...continua
FIALS ASLNapoli3Sud - Focus sulla mobilità

   Si fa seguito alle note precedenti a firma della scrivente O.S. trasmesse alla Direzione Strategica dell'Azienda e agli organismi in indirizzo, sui processi della mobilità del personale che dovrà avvenire subito dopo l'inizio ...continua
“Bimbo Days”, la solidarietà arriva in corsia: domani la consegna dei doni acquistati per i piccoli degenti

Arredi, materiale didattico e giocattoli per rendere più accoglienti i reparti dell’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino in cui si curano i bambini. Saranno consegnati domani, martedì 20 agosto, ...continua
Interruzione attività SERT di Castellammare di Stabia

Premesso che le attività del Sert. rientrano tra quelle connesse a servizi pubblici soggetti al verificarsi di situazioni di ordine pubblico, con sovraesposizione degli stessi operatori, per cui eventuali sospensioni devono essere rese note ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.