WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Sindacati

Il Sindacato OR.S.A :" Le dichiarazioni di alcuni dirigenti EAV sono fuorvianti"

Il Sindacato OR.S.A., a seguito delle dichiarazioni fuorvianti di alcuni dirigenti EAV, apparse nei giorni scorsi sugli organi di stampa, intende far chiarezza sulla trattativa relativa all'efficientamento dell'Area Circolazione. Innanzitutto la discussione si è arenata non sull' aspetto economico, ma su aspetti legati all'organizzazione del lavoro ed ad alcuni aspetti formali.

Contrariamente a quanto affermato dall'EAV, i lavoratori hanno già da tempo accettato la proposta economica dell'azienda, e anche su questa, ripetiamo già accettata dai lavoratori, occorre precisare alcune cose. In una trattativa di II livello, come disposto dall'art. 6 del CCNL Autoferrotranvieri del 1997, eventuali aumenti retributivi devono essere totalmente finanziati con recuperi di produttività.

Si tratta, in buona sostanza, di soldi recuperati dai lavoratori stessi, di cui una parte viene utilizzata per il risanamento economico aziendale e una parte restituita ai lavoratori sotto forma di incentivo economico. Anche sulle cifre apparse sui quotidiani, su cui si è fatta molta demagogia, premesso che non sono proprio quelle reali (anche perché diffondere i "dati medi" non definisce precisamente la reale distribuzione delle cifre), occorre precisare che in ogni caso si tratta di cifre lorde, dalle quali va detratta oltre alla quota relativa alla tassazione, anche quella inerente agli oneri aziendali. In pratica da quella cifra il lavoratore ricava un netto pari a meno della metà. Inoltre tutti i miglioramenti economici sono stati concessi in fase transitoria, vale a dire valgono solo per gli addetti in servizio alla data di stipula dell'accordo. Quindi, per l'azienda non c'è un aggravio del costo del personale per il futuro.



Premesso che il Sindacato OR.S.A. ritiene che gli aspetti legati all'organizzazione del lavoro non condivisi dai lavoratori siano facilmente risolvibili, anche stralciandoli dall'accordo e prevedendone un approfondimento a parte e che alcune richieste riguardanti aspetti formali dell'inquadramento di due categorie di lavoratori dell'Area Circolazione, non comporterebbero alcun aggravio dei costi aziendali, probabilmente da parte della dirigenza dell'EAV non c'è la reale volontà di chiudere un accordo con la scrivente e che sia realmente accettato da tutti. Pertanto i lavoratori non possono certamente essere ritenuti responsabili dei disagi che gli utenti stanno vivendo in questi giorni.






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Artigianato del Sannio in bellavista: CNA Campania Nord dopo Ravello mira nuove mete

La Cna Campania Nord è riuscita nell'intento di offrire cornici importanti all'artigianato locale: quelle di Ravello e del turismo della Costiera Amalfitana. L'occasione: la manifestazione Astri ed Estri all'interno della ...continua
In Campania il disagio abitativo non si risolve con il ripristino delle facciate dei fabbricati

L’Alleanza delle Cooperative Italiane della Campania contesta il mancato confronto ed i contenuti del provvedimento regionale. L’Alleanza delle Cooperative Italiane della Campania, attraverso i propri rappresentanti del Settore Abitazione ...continua
Bollo auto, consiglio di stato: condivisibili i motivi di ricorso di GEFIL spa contro l’affidamento diretto ad ACI della gestione bollo in Campania

Vincenzo Serio (pres. Gefil): “Pronuncia storica che apre il mercato permettendo alle Regioni di risparmiare risorse pubbliche e di offrire servizi più efficienti”   Padova, 8 agosto 2019 Il Consiglio di Stato, pronunciandosi...continua
Formato il nuovo direttivo dell' ASCOM di Piano di Sorrento

  Il Presidente Gianluca Di Carmine: «Presto le mappe commerciali affisse in città»   Ufficializzato il nuovo Direttivo dell'Ascom di Piano di Sorrento. Dopo l'elezione all'unanimità, ...continua
Ugl Sparanise. Show di Marianna Grande: "Bonifica palazzetto non sia disputa politica"

"Meglio tardi che mai ! L'inizio dei lavori di bonifica della copertura del palazzetto dello sport rappresenta per i cittadini del nostro comune una buona notizia, ma certo non può essere argomento di cotrapposizione politica tra ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.