WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Economia / Sindacati

Ugl Caserta, Palumbo chiede il tavolo di crisi per Interporto Sud Europa

palumbo uglIl Segretario Provinciale della Unione Territoriale del Lavoro UGL Ferdinando Palumbo ha scritto al Prefetto di Caserta chiedendogli di farsi promotore di un tavolo istituzionale di salvaguardia occupazionale, per individuare soluzioni in tempi brevi alla crisi ormai perenne dei lavoratori del bacino dell’Interporto Maddaloni-Marcianise.

-A seguito dei provvedimenti giudiziari di questi ultimi giorni a carico dei vertici dell’azienda Interporto Sud Europa- si legge in una nota del sindacato di Via Vivaldi -si profila l’ennesimo blocco occupazionale per gli oltre cinquanta lavoratori del settore costruzioni che operano nell’area dell’Interporto sin dalle sue origini, peregrinando attraverso i molteplici passaggi di cantiere che si sono avvicendati nel tempo senza avere la possibilità di stabilizzare il proprio posto di lavoro nonostante lo occupino praticamente da oltre vent’anni. La loro condizione ha subito dallo scorso ottobre un ulteriore aggravamento con la decisione di Interporto di revocare gli appalti alle società operanti nell’area, dando luogo all’ennesimo licenziamento delle maestranze-

Con l’ennesimo nulla di fatto si è concluso l’appuntamento fissato lunedì scorso tra le organizzazioni sindacali e Interporto con la mediazione del Sindaco di Maddaloni, De Filippo, al quale i vertici di Interporto non si sono presentati.

Presenti all’incontro il segretario cittadino della Ugl, Giuseppe Espugnato, ed il vice Segretario Provinciale, Mauro Naddei, che hanno esternato la fortissima preoccupazione per la ripresa delle attività lavorative, che si stava profilando a seguito dei nuovi appalti in fase di conferimento da parte dell’Interporto, ora minacciata dalle incertezze emerse in conseguenza dei suddetti provvedimenti giudiziari.

“Vogliamo vederci chiaro” dichiarano i sindacalisti Ugl “sui termini in cui le ditte appaltatrici intendono garantire il pieno riassorbimento delle maestranze del bacino, onorando le disposizioni di legge in materia e gli accordi presi in sede sindacale, nonché sulla gestione delle maestranze dell’Interporto in questi anni in ragione degli accordi istituzionali sottoscritti, considerato l’ingente investimento di fondi pubblici che avrebbe dovuto creare forti prospettive di occupazione”.

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Tortora (Ugl Marcianise): "Ricollocazione lavoratori non è soluzione per rilancio economico"

Anno nuovo, problemi vecchi; non è uno slogan, ma la formula che hanno adoperato il responsabile zonale della Ugl Maddaloni Giuseppe Espugnato e quello della Ugl Marcianise Luca Tortora per commentare le problematiche lavorative dei due territori ...continua
Il sindacato FIALS ASL NA 3 SUD, chiede l'applicazione decreto 67 Regione Campania del 16/07/2016

Con i primi arrivi di personale OSS distribuiti nei vari PP.OO. dell’Azienda per un numero complessivo di 73 Operatori Socio Sanitari, si è ancora in attesa che vengono convocati ulteriori 27 unità con la stessa qualifica al ...continua
Le Famiglie Italiane non hanno ancora recuperato lo shock fiscale del 2012

 L’osservatorio ha analizzato anche lo scenario futuro. Quest’anno la legge di bilancio - attraverso la riduzione del cuneo dei lavoratori dipendenti - avrà un impatto positivo sulla pressione fiscale delle famiglie sebbene ...continua
Napoli – Emergenza sanitaria e welfare in Campania, l’allarme del sindacato

UILP Campania Il segretario Ciccone denuncia: Campania ultima in Europa per spesa sanitaria e assistenza agli anziani «Le risorse che lo Stato e le Regioni mettono a disposizione nei loro bilanci per la sostenibilità della spesa per ...continua
OR.S.A Trasporti: "La vergogna del sabato sera"

 Ancora una volta assistiamo esterrefatti ed indignati alle affermazioni dei dirigenti aziendali e dei nostri politici, i quali attaccano i lavoratori di ANM, nel vano tentativo di giustificarsi con l'opinione pubblica per i costanti disagi ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.