WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Salute / Sanità

Terapia innovativa nel trattamento dell’ipertensione arteriosa al Fatebenefratelli di Benevento: “da oggi c’è un arma in più”

Nuove strategie terapeutiche per l’ipertensione arteriosa al Fatebenefratelli di Benevento

 Il reparto di Cardiologia dell’Ospedale, diretto dal Prof. Bruno Villari, si conferma pronto a mettere a disposizione dei pazienti tutte la migliore e più moderna tecnologia medica.
Per la prima volta nel Sannio nel laboratorio di Emodinamica è stato eseguito un intervento di denervazione percutanea delle arteria renali dai Dott.ri Bruno Petruzziello ed Eugenio Laurenzano.
Si tratta di un’opzione terapeutica di nuova generazione rivolta a pazienti affetti da ipertensione arteriosa scarsamente controllata nonostante l’assunzione contemporanea di più farmaci (ben 7 nel caso della paziente in questione) ad alto dosaggio.
L’ipertensione arteriosa è una patologia che colpisce in Italia oltre il 30% della popolazione adulta e rappresenta uno dei principali fattori di rischio per numerose malattie cardiovascolari, tra le quali la cardiopatia ischemica e l'ictus cerebrale.
Nonostante l'ampia disponibilità di farmaci anti-ipertensivi, in un’alta percentuale di pazienti non si riesce a raggiungere un ottimale controllo pressorio e la denervazione renale ha in questo caso la sua indicazione principale. E’ una tecnica mini-invasiva – ha spiegato il Primario Bruno Villari - che, con l’ausilio di un catetere a radiofrequenza, interrompe le terminazioni nervose che decorrono sulle arterie renali, iperattive nei pazienti ipertesi. Con un ricovero di pochi giorni, la denervazione renale si pone l’obiettivo di garantire al paziente trattato, entro un mese, un migliore controllo della pressione arteriosa, permettendogli di ridurre il numero di farmaci assunti e/o il dosaggio degli stessi ed in alcuni casi anche determinandone la sospensione. Questo significa ridurre innanzitutto gli effetti collaterali legati all’assunzione concomitante di più farmaci, ma soprattutto di abbassare notevolmente il rischio cardiovascolare del paziente.

 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Emergenza COVID-19, un altro cittadino contagiato

L’ Asl ci ha comunicato che un cittadino di Castellammare di Stabia oggi è risultato positivo al Covid-19. Si tratta di un 61enne che attualmente si trova in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva, in buone condizioni, insieme ...continua
Boscoreale – bassa affluenza dei cittadini all'indagine di siero-prevalenza da virus Covid19

Solo 13 cittadini su 54 hanno aderito all’indagine di siero-prevalenza della popolazione inerente all’infezione da virus Sars-Cov-2, avviata dal Ministero della Salute, su indicazione del Comitato Tecnico Scientifico, e promosso con ...continua
ARPAC - Fiume Sarno, concentrazioni di cromo ridotte durante il lockdown

Le concentrazioni di cromo totale sono calate in alcuni punti del Sarno e dei suoi affluenti, durante il recente lockdown che ha bloccato parte delle attività produttive. E’ quanto risulta dai prelievi che Arpac ha svolto lo scorso ...continua
Castellammare di Stabia - Pronti al test sierologico relativo al Covid-19

C’è anche il Comune di Castellammare di Stabia nell’elenco fornito dall’Istat per il test sierologico relativo al Covid-19, da effettuarsi su un campione di abitanti. Il test sarà effettuato con prelievo venoso ...continua
Coronavirus, tutti negativi i 441 tamponi effettuati ad Agerola

La notizia è stata appena comunicata dall’Istituto Zooprofilattico di Portici. Il sindaco Luca Mascolo: «Premiati i nostri sforzi e il comportamento encomiabile di tutta la collettività. Agerola è ufficialmente un ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.