WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cultura / Libri

Jhumpa Lahiri, doppio appuntamento a Napoli con il premio Pulitzer

lahiri scrittriceJhumpa Lahiri, scrittrice di origini bengalesi e Premio Pulitzer nel 2000 per la raccolta di racconti “L’interprete dei malanni”, è attesa stasera, martedì 18 dicembre, alle ore 19.00 al Teatro Mercadante. Il presidente della Fondazione Premio Napoli Domenico Ciruzzi le consegnerà il “Premio Napoli Internazionale 2018” durante la cerimonia di gala della 64esima edizione dell’evento letterario, che vedrà protagonisti anche Renato Carpentieri (“Premio Napoli Cultura 2018”), Maurizio de Giovanni (“Premio Napoletani illustri 2018”) e gli autori finalisti nelle sezioni “Narrativa”, “Saggistica” e “Poesia” (ingresso libero fino a esaurimento posti, info 081 403 187).

Domani, mercoledì 19 dicembre, alle ore 17.30 nella sede della Fondazione Premio Napoli, all’interno di Palazzo Reale, Jhumpa Lahiri presenterà il suo ultimo libro “Dove mi trovo” (Guanda Editore). All’incontro, moderato dalla giornalista Armida Parisi, interverrà lo scrittore Domenico Starnone. L’introduzione sarà affidata a Domenico Ciruzzi e a due componenti della giuria tecnica del Premio Napoli: Chiara Ghidini e Alfredo Guardiano (ingresso libero fino a esaurimento posti).

“Dove mi trovo” è il primo romanzo scritto in italiano da Jhumpa Lahiri. La donna al centro della storia oscilla tra immobilità e movimento, tra la ricerca di identificazione con un luogo e il rifiuto di creare legami permanenti. La città in cui abita, e che la incanta, è lo sfondo vivo delle sue giornate, quasi un interlocutore privilegiato: i marciapiedi intorno a casa, i giardini, i ponti, le piazze, le strade, i negozi, i bar, la piscina che la accoglie e le stazioni che ogni tanto la portano più lontano, a trovare la madre, immersa in una solitudine senza rimedio dopo la morte precoce del padre.
E poi ci sono i colleghi di lavoro in mezzo ai quali non riesce ad ambientarsi, le amiche, gli amici e “lui”, un'ombra che la conforta e la turba. Fino al momento del passaggio. Nell'arco di un anno e nel susseguirsi delle stagioni, la donna arriverà a un “risveglio”, in un giorno di mare e di sole pieno che le farà sentire con forza il calore della vita, del sangue.   






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Ulisse e il Cappellaio cieco approda alla Mondadori

...continua
Al Premio Napoli, Storie di vittime innocenti della criminalità: Paolo Miggiano presenta il libro “La guerra di Dario”

Giovedì 18 luglio alle ore 18.00 nella sede della Fondazione Premio Napoli, al primo piano di Palazzo Reale, in piazza del Plebiscito, sarà presentato il volume “La guerra di Dario – Vivere e morire a Napoli” di Paolo ...continua
Al Premio Napoli, la storia dell'Ilva di Taranto dal secondo dopoguerra a oggi

Domani, martedì 16 luglio alle ore 18.00, nella sede della Fondazione Premio Napoli, al primo piano di Palazzo Reale, in piazza del Plebiscito, sarà presentato il libro “L’acciaio in fumo – L’Ilva di Taranto ...continua
Napoli, Presentazione del volume "Campionato di calcio e Stato di diritto"

Giovedì 11 luglio alle ore 18.00 nella sede della Fondazione Premio Napoli, al primo piano di Palazzo Reale, in piazza del Plebiscito, saranno presentati il volume “Campionato di calcio e Stato di diritto”, a cura di Guido Clemente ...continua
Annunciati i libri e gli autori finalisti dell’edizione 2019

Si apre un nuovo capitolo per il Premio Napoli. Lo storico riconoscimento alla letteratura italiana celebra la 65esima edizione con il suo pubblico, a cui è affidato il tradizionale compito di decretare i vincitori nelle categorie “Narrativa&...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.