WhatsApp: 338.868.60.22Canale WhatsApp  
  Live Streaming  Team  Redazione  Archivio  WebTV
Reportweb.tv
Vai all'indice Cronaca / Giustizia

Cronaca. Sant'Anastasia - Napoli - Caivano

Sant’Anastasia: bar alimentato con energia rubata. Arrestata dai carabinieri 44enne
P.B., incensurata del luogo proprietaria di un bar, è stata arrestata dai carabinieri di Sant’Anastasia per furto aggravato.
Nella sua attività commerciale la donna aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica assicurandosi la fornitura e rubando energia per circa 33mila euro.
Dopo le formalità di rito è stata tradotta ai domiciliari in attesa di essere giudicata con rito direttissimo.


Camorra: Blitz dei Carabinieri di Napoli contro clan. Accertata esistenza di “cassa comune” e ricostruite dinamiche criminali degli ultimi anni. Azzerata la gestione delle “piazze di spaccio” con arrestato di 33 persone
I Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dal GIP di Napoli a carico di 33 soggetti ritenuti a vario titolo responsabili di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata allo spaccio di stupefacenti, estorsione, rapina nonché di detenzione illegale e ricettazione di armi da sparo.
Il provvedimento cautelare è stato emesso dopo indagini dei CC coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli iniziate dopo l’omicidio di camorra di Rosario Grimaldi perpetrato nel quartiere Soccavo nel luglio 2013 ed ha permesso di documentare l’ascesa del clan camorristico dei “Vigilia” nel quartiere dopo la sua scissione dal gruppo dei “Grimaldi”.
Accertata, quindi, l’operatività del clan e individuato il reggente, Vigilia Alfredo Junior, figlio di Alfredo detenuto dal 2009.
Ricostruite le dinamiche criminali che hanno regolato le condotte del gruppo e le modalità di gestione di una “cassa comune” nella quale venivano fatti confluire i proventi delle attività.
Era stato messo in piedi un sistema di approvvigionamento e smistamento di droga che a partire da una fitta rete di “piazze di spaccio” a Soccavo permetteva, con l’ausilio di spacciatori/fattorini, di distribuire anche a domicilio notevoli quantità di cocaina e di confezioni di marijuana, hashish, skunk e amnesia (quest’ultima è il mix ottenuto dalla miscela di marijuana, metadone, eroina e altre sostanze chimiche che produce effetti psicotropi potenziati).
Accertata una rapina e un tentativo di estorsione con richiesta di 2.400 euro nei confronti di uno spacciatore di Soccavo non facente parte del clan e il recupero crediti con metodo mafioso in favore dei vertici del sodalizio camorristico.
Il provvedimento cautelare ha permesso, inoltre, di acquisire elementi in relazione agli accordi stretti dal clan Vigilia con altri gruppi criminali operanti nell’area occidentale per la spartizione degli affari illeciti sul territorio.
Documentati in particolare i rapporti intrattenuti dal sodalizio camorristico con l’organizzazione criminale dei “Sorianiello” retta da Mautone Cesare, avente base logistica e operativa nel sobborgo denominato “99”, in via Catone, al confine tra i quartieri di Soccavo e il Rione Traiano, dove gestiva una “piazza di spaccio” e diversi pusher per la consegna a domicilio della droga.
Numerosi gli arresti, le denunce ed i sequestri di droga operanti nel corso delle investigazioni a riscontro delle indagini coordinate dalla DDA di Napoli.
Gli arrestati sono stati ristretti nel Centro Penitenziario di Secondigliano in attesa degli interrogatori di garanzia nei prossimi giorni.



Afragola: droga, un arresto e un sequestro contro ignoti da parte dei carabinieri
Marito e moglie tenevano nascosti nella credenza di casa 415 grammi di marijuana chiusi con cura in barattoli di vetro per la buona conservazione della sostanza.
Antonio Iorio, 58enne già noto alle forze dell’ordine e T.D.F.., 56enne, sono stati scoperti dai carabinieri della stazione di Afragola e tratti in arresto per detenzione di droga a fini di spaccio. dopo le formalità sono stati tradotti ai domiciliari.
Durante perquisizione nel cortile di un condominio di via Pigna, in un’intercapedine, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato a carico di ignoti 2 panetti di hashish del peso totale di 190 grammi, 20 grammi di cocaina e un involucro di plastica contenente 10 grammi di eroina.



Oggi, a conclusione di un'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i Carabinieri della Tenenza di Caivano hanno dato esecuzione a un'Ordinanza di Custodia Cautelare ai domiciliari emessa dal GIP di Napoli Nord nei confronti di un 49enne di Napoli ritenuto responsabile di truffa aggravata ai danni di persone anziane.
Le indagini, che hanno avuto inizio dalle denunce presentate dalle vittime, hanno consentito di ricostruire il modus operandi dell'indagato. Questi, simulando di telefonare da ospedali, posti di Polizia, istituti di credito o Tribunali, si fingeva un parente delle vittime e rappresentando di trovarsi in grave e urgente difficoltà avanzava richieste di denaro contante o di oggetti preziosi.
Subito dopo le telefonate si presentava presso l'abitazione delle vittime, anziane e talvolta con seri problemi di salute, e qualificandosi come il delegato di Istituti di credito o fiduciario del parente in difficoltà riceveva il denaro o i preziosi con l'impegno di consegnarli immediatamente allo sfortunato familiare.
L'attività investigativa, supportata dalle dichiarazioni rese dalle persone informate sui fatti nonché da attività di individuazione fotografica, ha consentito di delineare un grave quadro indiziario a carico della persona destinataria della misura odierna.
In relazione a tale fenomeno questa Procura, in considerazione del crescente numero di denunce per tali tipologie di reato, ha istituito un apposito gruppo di magistrati impegnati a monitorare il fenomeno e a identificare gli autori.
 






Ti è piaciuto l'articolo? Vuoi scriverne uno anche tu? Inizia da qui!

Napoli e Quarto: 25enne abusa della ragazza a cui dà il passaggio dopo serata in discoteca; arrestato dai carabinieri

L’8 dicembre scorso una giovane di Quarto aveva denunciato di aver subìto abusi sessuali dopo una serata trascorsa in un locale di Napoli. aveva bevuto alcool e fumato hashish. In discoteca aveva conosciuto un ragazzo a cui, alla fine ...continua
Buccino.Smaltimento illecito di reflui zootecnici – Sequestrata un’area di 200 mq

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Buccino nell’ambito di servizi di controllo del territorio mirati alla prevenzione e repressione di condotte in danno del patrimonio ambientale, hanno scoperto alla contrada “Canne” ...continua
Apice (BN): subito dopo il furto arrestati dai Carabinieri

Alle due e trenta, nel cuore della notte alcuni cittadini segnalano alla centrale operativa dei Carabinieri che nella zona industriale di Apice si aggira in maniera insistente, con fare sospetto, un furgone di colore bianco. I Carabinieri del Nucleo ...continua
Polizia di Stato di Venezia, 50 misure di custodia cautelare per associazione a delinquere di stampo mafioso

Dalle prime ore dell’alba la Polizia di Stato di Venezia ed il G.I.C.O. del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria Trieste, stanno eseguendo - in provincia di Venezia, Casal di Principe (CE) ed altre località - 50 misure di custodia ...continua
Operazione della Polizia di Stato di Trento, Smantellata cellula anarco-insurrezionalista dedita ad attentati contro obiettivi istituzionali

Dalle prime ore di oggi, gli uomini della Polizia di Stato di Trento e della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione insieme ai Carabinieri del Ros del comando provinciale di Trento stanno eseguendo una misura cautelare nei confronti di ...continua


Reportweb.tv ® tutti i diritti sono riservati | Powered by Reportweb
Reportweb.tv. Testata giornalistica on line. Editore A.L.I.A.S. Iscrizione Tribunale di Arezzo N°5 del 29/11/2017.